Bonus affitto studenti fuori sede: modello richiesta WORD

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile con cui avanzare istanza di rimborso affitto studenti fuori sede, un bonus a disposizione di tutti coloro che studiano lontani da casa presso università statali, appartengono ad un nucleo familiare con un ISEE non superiore a 20.000 euro e che non usufruiscono di altri contributi pubblici per l'alloggio.

Bonus affitto studenti fuori sede: in cosa consiste

Ogni anno le università statali pubblicano dei bandi che permettono agli studenti fuori sede, ossia a coloro che risultano residenti in luogo diverso rispetto a quello dove è ubicato l’immobile locato, di presentare domanda per l'assegnazione di un contributo a copertura delle spese di locazione abitativa sostenute nel corso dell'anno.

Chiaramente deve trattarsi di un contratto di locazione per studenti universitari, regolarmente registrato presso l'Agenzia delle Entrate.

Inoltre l'immobile locato dovrà essere ubicato nel comune dove ha sede il corso di studio dell'Università presso cui si è iscritti o in un comune limitrofo.

Possono presentare istanza di assegnazione gli studenti:

  • iscritti ai corsi di studio dell'Università e in regola con i pagamenti delle tasse;
  • fuori sede, vale a dire residenti in luogo diverso rispetto a quello dove è ubicato l’immobile locato;
  • appartenenti ad un nucleo familiare con un ISEE non superiore a 20.000 euro (è richiesta la presentazione dell’attestazione ISEE valida per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario);
  • che non usufruiscano di altri contributi pubblici per l’alloggio con riferimento all'anno accademico per il richiedono il bonus.

L'ammontare del contributo spettante a ciascun beneficiario sarà determinato dal MUR (Ministero dell'Università e della Ricerca) con successivo provvedimento in rapporto al tetto di spesa e al numero complessivo degli aventi diritto che saranno selezionati da tutte le Università statali.

Rimborso affitto studenti fuori sede: come richiederlo

Chiaramente per il modello specifico, oltre che per le indicazioni circa la data di scadenza e le modalità di presentazione della domanda occorre far riferimento a quanto contenuto nell'avviso pubblicato dal singolo ente.

Da questa scheda è possibile scaricare un fac simile di domanda. Ad esso vanno allegati:

  • copia di un documento di identità valido;
  • copia del contratto di locazione regolarmente registrato;
  • ricevuta della registrazione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate;
  • quietanze di pagamento dei canoni corrisposti nel corso dell'anno (ricevute fiscali o copie bonifico delle spese di affitto sostenute).

La mancata presentazione della suddetta documentazione o la presentazione di un documento irregolare comportano la perdita del diritto al rimborso.

Talune università predispongono un modulo online direttamente sul proprio sito ufficiale, al quale chiaramente è possibile accedere solo previa autenticazione.

L’Università, entro 30 giorni dalla scadenza del bando, effettuate le verifiche sulle domande presentate, provvederà a comunicare al MUR i dati relativi al numero degli studenti aventi diritto al contributo.

Da parte sua il MUR, sulla scorta dei dati ricevuti, stabilisce con decreto l’importo pro-capite del contributo da riconoscere agli studenti in rapporto alle risorse disponibili e al numero complessivo di aventi diritto comunicato dai diversi Atenei e assegna ad ogni singola Università la quota parte delle risorse.

Ciascuna di essere provvede, infine, ad erogare il contributo ai loro studenti aventi diritto. Gli importi assegnati ai beneficiari verranno erogati con accredito bancario sull’IBAN comunicato in fase di compilazione della domanda.

Tags:  locazione affitto

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità