App Store: come annullare un ordine e richiedere il rimborso

annullare acquisto apple store, rimborso acquisto in app apple

Può capitare nel fare shopping online di sbagliare l'ordinativo: una taglia più grande della giacca, un diverso modello del cellulare, un colore simile ma non esattamente quello desiderato per la camicia e così via. Così come può capitare, per colpe non proprie, di ricevere un articolo per un altro. È una situazione piuttosto comune negli acquisti online, ma a cui è facile porvi rimedio attraverso la procedura di reso. Moduli.it ha dedicato diversi articoli al modo con cui i clienti possono, restituendo il prodotto acquistato, ottenere il rimborso di quanto speso: con Amazon, ePrice, Zara, Zalando, ecc. Finora però non abbiamo mai parlato di come chiedere il rimborso App Store. In questo caso, è bene precisarlo, non ci riferiamo all’acquisto di prodotti Apple presso gli shop online o i negozi fisici, bensì alle applicazioni acquistabili su iTunes o su App Store.

Magari prima d’ora non ci hai mai pensato, ma che succede se paghi e scarichi una App al posto di un’altra? O magari l’app che ti hanno consigliato i tuoi amici si rivela insoddisfacente? O ancora, per qualche inspiegabile motivo, non funziona bene sul tuo iPhone? Se stai leggendo questo articolo, qualcosa ci dice che hai bisogno di indicazioni chiare e precise su come chiedere il rimborso App Store.

Richiesta rimborso App Store: come funziona

Come vedremo fra breve il rimborso App Store è una procedura estremamente facile da eseguire. Nella maggior parte dei casi la procedura si conclude con un esito favorevole per il cliente, tuttavia raccogliendo le esperienze avute dai nostri utenti, sembra che mentre per il rimborso sulle app non si riscontrino particolari problemi, non altrettanto si possa dire per i rimborsi che attengono a musiche, film o libri.

In ogni caso è bene che tu sappia che neppure il rimborso per acquisti di app è sempre possibile: tutto dipende dalle disposizioni stabilite dallo sviluppatore, in altri termini è necessario che la restituzione dell’importo sia un’opzione contemplata da chi ha progettato e messo in vendita l’applicazione. Per inciso ricordiamo che per comprare applicazioni e contenuti multimediali occorre essere maggiorenni, dunque solo questi ultimi possono eventualmente chiedere il rimborso.

Chiaramente non puoi chiedere il rimborso App Store sostenendo banalmente che la app non ti serve più o che il tuo smartphone è andato distrutto oppure ti è stato rubato.

In linea generale la procedura è grosso modo la stessa, sia che tu richieda il rimborso App Store da iPad che da iPhone. Si tratta, in poche parole, di accedere ad una piattaforma dedicata alle segnalazioni per acquisti su Apple Store, App Store, iTunes e così via, per poi inoltrare una segnalazione richiedendo il rimborso della somma spesa per l’acquisto di un app o di un servizio specifico. Questa segnalazione avviene mediante la compilazione di un form online (un modulo digitale) che viene inoltrato al servizio Assistenza, il quale, in massimo 48 ore, provvede a rispondere in modo efficiente e risolutivo. Provare per credere.

Nei prossimi paragrafi vedremo come avviene la procedura di rimborso App Store da iPhone e da iTunes.

Rimborso App Store da iPhone

Mettiamo il caso che tu sia fuori per un weekend in montagna, lasciando a casa tutti i tuoi dispositivi portatili e portando con te solo l’iPhone. Acquisti una applicazione per monitorare l’attività fisica o per l'editing fotografico, ma subito dopo ti rendi conto che non è quello che fa per te. Che fare? In questi casi si può intraprendere la procedura di rimborso App Store partendo dalla casella di posta elettronica a cui hai associato il tuo ID Apple. Visualizza la ricevuta di acquisto da App Store nella sezione “Posta in Arrivo” e cliccaci sopra.

Al suo interno troverai il link utile per segnalare eventuali problemi. Fai tap sul link e in un secondo verrai reindirizzato sulla pagina “Segnala un problema” Apple. Per accedere, è necessario effettuare il login, inserendo l’ID Apple e la password. Se non ricordi le credenziali puoi cliccare su “Hai dimenticato l’ID Apple o la password?” e seguire la procedura di reimpostazione. Dopo aver effettuato l’accesso potrai visualizzare la lista completa di tutte le app, i libri, i programmi tv, le canzoni, i film che hai acquistato negli ultimi 90 giorni. Trova l’app acquistata per sbaglio e clicca sul pulsante “Segnala” e poi scegli, tra le opzioni preimpostate, qual è il problema riscontrato:

  • Non ho autorizzato l'acquisto
  • Non avevo intenzione di acquistare qualcosa ...
  • Desideravo acquistare un altro articolo ..
  • Non è stato possibile scaricare o trovare l'articolo
  • Non è stato possibile installare ...
  • L'articolo si apre ma nion funziona come previsto ...
  • Desidero annullare questo acquisto

Se il motivo per cui richiedi il rimborso non è presente nell’elenco clicca su “Il problema non è presente in questo elenco” e poi inserisci una breve descrizione di quanto è successo per motivare la necessità di un rimborso. Clicca su “Invia” e il gioco è fatto.

In alternativa puoi collegarti direttamente all'indirizzo reportaproblem.apple.com ed effettuate il login con lo stesso ID Apple utilizzato per acquistare l’applicazione. Il portale ti mostrerà l'elenco di tutte le tue applicazioni, sia quelle gratuite che a pagamento, scaricate negli ultimi 90 giorni. Quando hai trovato l'articolo per il quale intendi richiedere il rimborso App Store non devi far altro che premere il tasto "Segnala" e seguire le istruzioni di cui sopra.

Il servizio assistenza ti ricontatterà in breve tempo, per chiederti informazioni aggiuntive circa la motivazione che ti spinge a chiedere il rimborso. In questo momento dovrai cercare una valida giustificazione e sappi che un generico “L’app non mi piace” non basterà. Dopo aver processato la tua richiesta di rimborso App Store, il Servizio Clienti Apple ti comunicherà se nei hai diritto o meno. Se tutto fila liscio otterrai il rimborso della somma spesa nell'arco di pochi giorni.

Apple Itunes Store rimborso

Se hai a disposizione il tuo iPad o il MAC potrai comodamente segnalare il problema ad Apple tramite iTunes. Ecco cosa devi fare: apri il programma, poi accedi al tuo profilo personale cliccando su “Informazioni Account”. Scorri il menù fino a trovare la cronologia degli acquisti. Ti apparirà la lista di tutti i contenuti multimediali e le applicazioni che hai acquistato negli ultimi 90 giorni.

Noterai che in corrispondenza di ogni acquisto c’è il link per aprire una segnalazione. Anche in questo caso dovrai inserire le credenziali (ID Apple e password) che hai utilizzato per effettuare l’acquisto e poi cliccare su “Accedi”. Per visualizzare la lista delle app scaricate di recente devi cliccare sull’icona formata dalle tre linee orizzontali poi cliccare su “Acquisti”. In questa pagina troverai nel dettaglio tutti i prodotti e le relative ricevute. Accanto a ciascun prodotto troverai la dicitura “Segnala un problema”. Cliccaci sopra e poi compila i campi richiesti dal sistema informatico, descrivendo in breve il motivo per cui chiedi il rimborso App Store.

Se hai necessità di ottenere maggiori informazioni, invece, puoi cliccare su “Contatta lo sviluppatore dell'app” oppure “Scarica di nuovo l'articolo”. Anche in questo caso, dopo aver completato la redazione della scheda per la segnalazione potrai inoltrarla al Servizio di Assistenza Apple e attendere che l’operatore addetto alla pratica ti ricontatti. In quel momento potrai, se necessario, approfondire la descrizione del problema occorso e le motivazioni per cui chiedi il rimborso dell’importo versato per l’acquisto. Dopo l’analisi, l’operatore ti confermerà o meno il diritto al rimborso App Store.

Nell’eventualità che tale rimborso non sia possibile, meglio mantenere la calma e farsi spiegare, per bene, per quale motivo la tua richiesta non può essere accolta. In alcuni casi, infatti, sono gli stessi sviluppatori che non contemplano affatto la possibilità di intraprendere la procedura di rimborso, dunque gli operatori Apple non possono fare un granché per aiutarti.

Rimborso App Store: quando è possibile ottenerlo

La procedura utile ad ottenere indietro la somma di denaro spesa per l’acquisto dell’applicazione va intrapresa entro breve tempo. Ufficiosamente vale la formula “Prima è, meglio è”, anche se ufficialmente la domanda di rimborso può essere inoltrata nei 14 giorni lavorativi che seguono l’acquisto. Il fatto è questo: se acquisti un app per errore ti bastano pochi minuti per capirlo. Di certo non hai bisogno di utilizzarla una settimana per accertare lo sbaglio.

Se hai intenzione di far valere questa motivazione è meglio che tu esegua la richiesta di rimborso il prima possibile, preferibilmente il giorno stesso. Al contrario, se chiedi il rimborso dell’importo pagato perché l’applicazione funziona male o è difettosa, hai a disposizione più tempo ma prima devi assicurarti che l’anomalia sia insita nell’app e non sia, invece, riconducibile al tuo dispositivo.

Per aiutarti a comprendere meglio, ti faremo un esempio. Se hai un iPhone da diversi anni, magari con gran parte della memoria impegnata, e scarichi una applicazione che occupa molto spazio, c’è la possibilità che faccia un po’ di fatica a funzionare. Può capitare che, se usata insieme ad altre applicazioni, si riavvii spesso oppure si blocchi. In casi come questo sicuramente il problema non è insito nell’app, bensì nell’iPhone. Come verificarlo? Disinstalla dal dispositivo qualche app gratuita che giace inutilizzata in memoria già da tempo. Libera un po’ di spazio, poi riavvia il dispositivo e prova ad utilizzare nuovamente l’app a pagamento che ti creava problemi. Osserva, quindi, se il problema persiste oppure no.

Rimborso Apple Store: i tempi della richiesta

Per acquistare un applicazione o un contenuto multimediale bastano pochi secondi. Al contrario, per ottenere il rimborso App Store, sarà necessario attendere qualche giorno. Nello specifico occorre aspettare dai 5 ai 7 giorni lavorativi per avere indietro la somma di denaro versata per l’acquisto. Se il riaccredito deve avvenire su un conto corrente online, potrebbe volerci anche qualche giorno in più. Il tempo necessario per ottenere il rimborso decorre dall’email con cui Apple conferma il tuo diritto all’indennizzo.

Cosa accade se il rimborso viene concesso

Siamo sicuri che adesso ti starai chiedendo che fine fa la tua App una volta che hai ottenuto il rimborso App Store. Assolutamente nulla, nel senso che rimane disponibile sul tuo iPhone o suo tuo iPad perfettamente funzionante. Chiaramente non sarà più presente nell'elenco delle App acquistate e quindi se la cancelli o acquisti un nuovo smartphone non potrai scaricarlo di nuovo da App Store. Inoltre non potrai fruire degli eventuali aggiornamenti che lo sviluppatore potrà eseguire sulla app.

Rimborso Apple Store: contatti utili in caso di necessità

Nel caso in cui avessi problemi durante lo svolgimento della procedura utile al rimborso App Store, potresti comunicare direttamente con l’assistenza clienti Apple per risolvere quanto prima l’anomalia riscontrata. Per fare ciò hai diverse opzioni: la prima contempla una breve visita presso il tuo Apple Store di fiducia. Per capire qual è il più vicino a te puoi cercare i negozi Apple nell’apposita pagina del sito ufficiale www.apple.com > TROVA UNO STORE.

La seconda implica chiamare il numero verde per l’assistenza tecnica 800.915.904 parlando a tu per tu con un operatore esperto. La terza consiste nel visitare la pagina “Contatti” del portale Apple per trovare il link, la faq o il numero dedicato alla risoluzione della problematica riscontrata. Per iniziare una conversazione tramite email con un operatore puoi recarti sulla pagina disponibile a questo indirizzo: https://getsupport.apple.com/?caller=psp&PRKEYS. Qui basta: 

  • cliccare su ID Apple
  • scegliere l'opzione "iTunes Store e App Store"
  • selezionale la problematica ("Acquisto e download contenuti", "Acquisti involontari", ecc.)
  • premere sul pulsante con la scritta "E-mail"
  • compilare il form

Nel caso di "Acquistri involontari" troveresti un box ulteriore accanto a quello riservato al contatto E-mail, dedicato proprio alla richiesta di rimborso. In ogni caso, come già detto, la pagina per aprire una segnalazione relativa agli acquisti effettuati tramite App Store è raggiungibile anche all'indirizzo reportaproblem.apple.com.

Rimborso Apple Store negato: cosa fare

Abbiamo fatto qualche ricerca e abbiamo scoperto, con somma sorpresa, che ci sono applicazioni poco commerciali, ma comunque molto diffuse, che hanno prezzi esorbitanti. Le applicazioni più costose in assoluto possono sfiorare anche i 1.000 euro. Incredibile vero? Una di queste si chiama Bar Max, una app di supporto all'esame per l'esercizio della professione forense da parte degli statunitensi che può arrivare a costare 999,99 euro (+ altri 250 euro per sbloccare i contenuti esclusivi). Un’altra app con un prezzo da capogiro è Reyburn CyberTuner che serve per accordare il pianoforte e costa 999,00 euro (+ il prezzo dell’abbonamento annuale che costa all’incirca 80 euro).

Ora immagina che, per puro caso, di scaricare un’applicazione del genere e che per qualche motivo Apple ti neghi il rimborso. Sarebbe una situazione a dir poco spiacevole. Puoi tentare di risolvere la questione utilizzando i canali che ti abbiamo appena mostrato, ma come comportarsi se non si riceve alcun riscontro o se il rimborso App Store per qualche motivo ci viene negato?

In questi casi sappi che puoi servirti della Piattaforma ODR (Online Despute Resolution). Si tratta di un portale (www.ec.europa.eu/consumers/odr) gestito dalla Commissione Europea che opera in difesa di quei consumatori che dovessero riscontrare problematiche durante o dopo un acquisto online. In buona sostanza si tratta di una piattaforma che consente una risoluzione della controversia nata tra te e Apple in via extragiudiziale, ovvero senza coinvolgere giudici e avvocati.

Documenti correlati