Rimborso Booking: tempi e modalità di richiesta

rimborso booking, tempo rimborso booking

Tra i siti più cliccati da chi preferisce prenotare viaggi online c’è sicuramente Booking.com, che da anni offre agli utenti iscritti la possibilità di prenotare soggiorni al prezzo più basso sul mercato. Se trovi la medesima offerta ad un prezzo migliore, Booking ti restituisce la differenza. Questo è uno dei casi in cui puoi chiedere al Servizio Clienti l’ottenimento del rimborso Booking. Ma non è il solo: infatti la richiesta di rimborso Booking.com può essere avanzata anche nel caso in cui le condizioni dell’offerta ti permettessero di cancellare un soggiorno prima del check in. Ma andiamo con ordine e analizziamo un caso alla volta.

Booking rimborsa le differenze di prezzo

La fama che Booking ha guadagnato negli anni è dovuta alla qualità del servizio offerto, alla vasta scelta di strutture ricettive, alla serietà dell’azienda, ma soprattutto alla possibilità di risparmio.

La chance di ottenere il rimborso della differenza di prezzo tra la tariffa pagata e quella più bassa sul mercato non è una frottola pubblicitaria: è realtà. Vediamo, dunque, quali sono i requisiti necessari all’ottenimento del rimborso differenza prezzo Booking.

Termini e Condizioni Contrattuali del sito sono chiare: se prenoti un alloggio ad un certo prezzo, ma in rete trovi il medesimo alloggio con le stesse condizioni di viaggio ad un presso più basso, Booking rimborsa la differenza di prezzo. Questa opzione non è valida per prodotti e servizi che non sono relativi ad alloggi.

Rimborso differenza prezzo Booking: come richiederlo

Se vuoi beneficiare del rimborso Booking e godere così della tariffa più bassa sul mercato devi prestare attenzione ai particolari.

L’offerta al prezzo più basso deve:

  • essere relativa alla stessa struttura ricettiva e alla stessa tipologia di alloggio;
  • essere riferita allo stesso periodo, ovvero le date di check-in e check-out devono essere le stesse;
  • avere le stesse condizioni e gli stessi termini di cancellazione della tua prenotazione.

Dopo esserti accertato che tutti i criteri di prenotazione siano i medesimi, puoi contattare l’Assistenza Clienti di Booking.com.

Ricorda che puoi chiedere il rimborso della differenza di prezzo solo dopo aver effettuato la prenotazione e almeno 24 ore prima della data del check-in.

Nello specifico, dovrai fornire il link relativo all’alloggio con tariffa più bassa, così che gli operatori possano confrontare le due offerte e darti un responso.

Naturalmente al momento della verifica il link dovrà essere ancora attivo e l’offerta acquistabile al medesimo prezzo, altrimenti non sarà possibile ottenere il rimborso.

Non è possibile beneficiare del rimborso differenza prezzo Booking se l’alloggio offerto alla tariffa più conveniente:

  • prevede la "formula roulette", ovvero si trova su un sito che svela la struttura ricettiva soltanto dopo aver prenotato;
  • fa parte di un programma fedeltà o di una raccolta punti;
  • costituisce una promozione speciale;
  • la tua prenotazione è Booking.basic o se il confronto è con Booking.basic.

Rimborso Booking cancellazione gratuita: come funziona

Alla base della scelta di una camera, di un appartamento o di una villa c’è sicuramente la posizione, il prezzo, il comfort, i servizi offerti dalla struttura e il feedback degli utenti.

A questi noi aggiungiamo anche le Condizioni di Prenotazione, dunque la possibilità

  • di pagare anticipatamente o in loco
  • di usufruire della cancellazione gratuita o meno
  • di ottenere il rimborso totale o parziale in caso di mancata presentazione
  • ecc.

Non sottovalutare mai le condizioni di prenotazione, anzi prenditi cinque minuti per leggere bene tutta l’informativa relativa all’alloggio che stai visionando. Non trascurare nemmeno l’ultima parte, quella che contiene le cose “Da sapere” prima del check-in.

Anche Booking raccomanda ai propri utenti, prima di effettuare la prenotazione, di leggere con attenzione le norme relative alla cancellazione, al pagamento anticipato e alla mancata presentazione previste dalla struttura, e di ricordarsi di effettuare puntualmente i pagamenti successivi previsti.

Detto questo è importante rassicurarti: puoi sempre eseguire la cancellazione di una prenotazione. In tal senso potrai

  • beneficiare della cancellazione gratuita ed ottenere il rimborso totale della somma spesa, se effettuerai la disdetta entro una certa data (è indicata sulla mail stessa);
  • pagare una penale cancellazione prenotazione booking, il cui importo viene definito dalla struttura stessa. E' bene ricordare la il pagamento della penale potrà essere richiesto
    - nell'ipotesi in cui la prenotazione non sia rimborsabile;
    - nel caso in cui siano scaduti i termini della “Cancellazione gratuita” (solitamente circa una settimana prima del check-in).

Come cancellare la prenotazione e richiedere il rimborso Booking

Cancellare una prenotazione è semplicissimo. Il primo passo da fare è recuperare l’email di conferma che Booking ha inviato alla casella di posta elettronica inserita durante la procedura di prenotazione.

Rintraccia il link con su scritto “Cancella prenotazione”. Cliccaci sopra e compila la finestra che apparirà sullo schermo. Non dovrai far altro che fornire una motivazione a Booking e confermare la volontà di disdire l’alloggio prenotato. Entro 24 ore riceverai un’altra email, che stavolta ti confermerà l’avvenuta cancellazione. Qualora non fosse presente tra i messaggi nella cartella “Posta in arrivo” prova a controllare nella cartella “Posta indesiderata”.

Se hai perso l'email ricorda che puoi sempre gestire la tua prenotazione (cambiare le date, aggiungere una camera, cancellare la prenotazione, ecc.). Basta andare sul portale Booking.com e

  • cliccare sul link presente in calce all'home page "Aiuto e Assistenza Clienti";
  • aprire la finesta "Gestisci una prenotazione";
  • accedere al tuo account di Booking.com oppure inserire numero di conferma e il PIN.

Se il tempo passa, ma dell’email di conferma non c’è traccia, verifica l’esattezza dell’indirizzo di posta elettronica inserito oppure contatta direttamente la struttura per verificare che abbiano effettivamente ricevuto la richiesta di cancellazione da parte tua. Se hai già pagato un acconto o il prezzo totale del soggiorno, riceverai entro breve tempo il riaccredito dell’importo speso, al netto di eventuali penali.

Il rimborso Booking viene disposto sullo stesso metodo di pagamento utilizzato per completare l’acquisto o la prenotazione dell’alloggio.

Tempo rimborso Booking

Non è possibile definire a priori un termine preciso entro il quale Booking è tenuto a rimborsarti il prezzo pagato per la prenotazione di un albergo. 

Sono infatti tante le variabili ad entrare in gioco: la modalità di pagamento utilizzata (bonifico bancario, carta di credito, Paypal ...), la banca di appoggio, il paese di provenienza dell'utente, ecc.

Ciò premesso ai fini dell'ottenimento del rimborso possiamo senz'altro stimare un periodo tra i 2 e i 7 giorni al massimo.

Mancato rimborso Booking: come fare reclamo

Inviare una segnalazione a Booking è molto semplice. Le procedure a tua disposizione sono due:

  1. puoi compilare il modulo di contatto presente online, all'indirizzo https://secure.booking.com/content/complaints.it.html. Occorre inserire il numero di prenotazione (dato consigliato), il codice PIN, il nome e l'indirizzo email e il motivo del reclamo. Entro 2 o 3 giorni la richiesta verrà elaborata dal Servizio Clienti e ti verrà fornita una risposta.
  2. puoi chiamare telefonicamente l’assistenza clienti. Il numero da comporre è lo 02 233.31.342 se chiami dall’Italia o +39 02 233.31.342 se chiami dall’estero. I clienti Genius possono usufruire della linea dedicata: il numero da comporre è lo 02.9129.4973.

Occhio ai tempi. Se vuoi esporre un reclamo per un disservizio subito dalla piattaforma riguardo alla procedura di cancellazione devi farlo entro 30 giorni dalla data in cui hai richiesto la disdetta della prenotazione; se invece vuoi esporre un reclamo relativo ad un disservizio subito da Booking che riguarda una prenotazione valida, devi reclamare entro 30 giorni dalla data di check-out del soggiorno. Le richieste che pervengono oltre i termini potranno essere respinte.

Per ogni altra informazione a riguardo alla procedura in oggetto, ti consigliamo di leggere il post dedicato al reclamo Booking.

La risoluzione stragiudiziale della controversia

Qualora l’esito del reclamo non ti soddisfacesse oppure non ricevessi alcuna risposta dal Servizio di Assistenza Clienti Booking potresti tentare di risolvere il problema e tutelare i tuoi diritti in altro modo.

Non è necessario chiamare il tuo avvocato e intraprendere un procedimento giudiziario, almeno non prima di aver esperito un tentativo di risoluzione stragiudiziale della controversia.

Visto e considerato che la disputa con Booking riguarda gli acquisti online, hai la possibilità di inviare un ricorso alla Piattaforma ODR (Online Despute Resolution) collegandoti a questo indirizzo: http://ec.europa.eu/odr.

Documenti correlati


51158 - Michele
18/12/2017
Buonasera, ho riscontrato sul sito del comune di Roma che sono a mio carico n. 4 multe, tutte nel mese di settembre, comminate per la medesima infrazione, ovvero circolazione nella corsia riservata ai mezzi pubblici di Via Portonaccio ingresso 69, direzione Via Tiburtina. Specifico di non aver ricevuto mai multe presso la mia abitazione di Roma, in quanto la residenza è stata cambiata e certificata dai vigili urbani verso la fine di novembre. Dal portale del comune rilevo infatti che le 4 multe si riferiscono a infrazioni commesse nel mese di settembre 2017 e che le stesse sono state inviate al mio vecchio indirizzo di residenza (Treviso). Dal sito di poste italiane rilevo che ogni raccomandata è stata consegnata a Treviso e il giorno dopo tornata indietro dapprima a Padova, poi a Bologna e infine a Fiumicino. Non è specificato i motivo della restituzione. Specifico che al vecchio indirizzo non sono stati lasciati avvisi di giacenza. E' possibile quindi che il postino non individuando il mio cognome nella cassetta postale, ha restituito le multe all'ente mittente? In tal caso l'ente è tenuto notificarmele nuovamante? Se così fosse specifico che per almeno 2 multe sarebbero trascorsi i 90 gg dalla data della violazione e pertanto le multe sono annullabili? E' il caso di andare a chiedere all'ufficio contravvenzioni di Roma per capire se e quando sono state notificate queste raccomandate, oppure devo far finta di niente poichè difatti ad oggi nessuna raccomandata mi è stata notificata.

50837 - Redazione
07/11/2017
Francesco, la presentazione della comunicazione dei dati del conducente non fa decorrere nuovamente i termini per la proposizione del ricorso. Sull'argomento le consigliamo di leggere questo articolo.

50834 - francesco
07/11/2017
Multa notificata dopo 90 giorni per mancato pagamento del pedaggio autostradale... insieme al verbale c'era il modulo da compilare sulle generalità del guidatore.. sono dentro i 60 giorni per fare ricorso ma non capivo se a causa del modulo da compilare ripartisse la conta dei 90 giorni. grazie

49800 - Redazione
29/06/2017
Stefano, due brevi considerazioni:
- innanzitutto il secondo verbale, quello cioè emesso in conseguenza della mancata comunicazione dati conducente, è stato notificato nei termini. Il verbale di 200 euro, infatti, andava notificato entro 90 giorni dalla violazione di omessa comunicazione. Tale termine, tuttavia, decorre dalla scadenza dei 60 giorni previsti per la comunicazione e non dalla data in cui è stata comessa l'infrazione;
- vige in ogni caso il principio secondo cui una volta che si è provveduto al pagamento della multa non è più possibile presentare ricorso.

49768 - Stefano
26/06/2017
Buongiorno, nel gennaio 2017 ho ricevuto un verbale per una infrazione (passato con semaforo rosso)avvenuta il 31.07.2016. Nello stesso mese, ho pagato la multa 170€ circa. Dopo 4 mesi mi è arrivata un'altra multa (200€) perché non avevo segnalato i dati della mia patente (anche questa pagata). Visto che la multa mi è stata notificata oltre i 90 giorni è possibile richiedere il rimborso di quanto versato? Grazie

48555 - Redazione
25/02/2017
Tatiana, se è così certa di non aver mai ricevuto alcuna notifica, non ha altra strada che proporre ricorso al GdP.

48527 - Tatiana
23/02/2017
Buon giorno. Nel gennaio 2014 ho preso una multa di divieto di sosta e dovevo pagare entro 5 giorni 28.70 euro. Alla posta ho fatto un errore meccanico e ho messo sul bollettino 27.80. Qualche giorno fa ho ricevuto una notifica dall'Agenzia di Equitalia di 101 euro da pagare. Il problema è che io non ho ricevuto il verbale, nè prima nè dopo 90 giorni. Che devo fare visto che giudice del pace si devi pagare? Grazie.

47858 - Redazione
15/12/2016
Francesco, a lei il verbale presumibilmente le è stato notificato sul posto. Dopo di che l'ente che eleva la contravvenzione ha la facoltà di agire anche nei confronti del proprietario del mezzo (in questo caso sua moglie); si chiama "obbligato in solido". Tra l'altro il termine per la notifica nei confronti dell'obbligato in solido non è 90 ma 100 giorni.

47848 - francesco
15/12/2016
Buongiorno, nel 2013 viaggiavo con l'auto di mia moglie e mi hanno fermato a un posto di blocco della polizia locale, i documenti erano tutti a posto tranne, a mia insaputa, la revisione del mezzo che era scaduta. Mi hanno fatto la multa, che per problemi economici non ho potuto pagare. Dopo oltre 90 giorni è arrivata una notifica a mia moglie e non a me con intimazione di pagare. Ho notato che la notifica aveva superato i 90 giorni e ho contattato il comando della la polizia municipale che l'ha emessa facendogli presente che la stessa aveva superato i 90 giorni e che la ritenevamo nulla, loro mi hanno confermato che la stessa veniva annullata. Il giorno 14 Dicembre 2016 mi arriva una comunicazione (intestata a me questa volta e non a mia moglie) da ABACO s.p.a. dove mi si fa presente che la stessa era stata notificata in data .....(le ricordo che è stata notificata a mia moglie e non a me) e mi intima di pagare quella multa entro il 27 Dicembre altrimenti eseguono pignoramenti vari (immobili, stipendio e altro.). Volevo capire come fanno a pretendere da me il pagamento della multa quando a me personalmente non mi e stato notificato nulla. Grazie

47784 - Redazione
09/12/2016
Lau, non può ricorrere adducendo come motivazione il fatto di aver ricevuto più multe in giorni diversi per la medesima infrazione. Inoltre una volta pagata la multa, non è più possibile proporre ricorso.


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio