Smart Working Covid 19: modulo INAIL

Formati
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

In questa breve scheda ti parleremo degli adempimenti previsti per attivare lo smart working in un periodo in cui c'è l'esigenza di contenere la diffusione del Coronavirus e ti forniremo altresì il modulo con cui i datori di lavoro possono assolvere ali obblighi di informativa sulla salute e sicurezza nel lavoro agile nei confronti dei lavoratori e dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS).

Smart Working: quali adempimenti in tempi di Coronavirus

Col fine di contenere il diffondersi del Coronavirus, il Governo ha deciso di favorire con apposito decreto il ricorso da parte delle aziende allo smart working. In particolare si è stabilito che:

A) la modalità di lavoro agile, così come disciplinata dalla Legge n. 81 del 22 Maggio 2017, può essere adottata dalla aziende per tutta la durata dello stato di emergenza COVID-19 (Coronavirus), anche in assenza di specifici accordi individuali. Detto in altre parole fino al 31 luglio il requisito dell'accordo scritto tra azienda e dipendente non è più obbligatorio. Questo non significa che l'azienda non possa comunque prevedere dei contratti di smart working o regolamenti specifici con cui disciplinare i rapporti con i propri dipendenti; 

B) gli obblighi di informativa riguardanti la salute e la sicurezza del lavoratore (art. 22 della legge n. 81/2017), possono essere assolti dal datore anche in modalità telematica (dunque anche via email) utilizzando lo specifico modello messo a disposizione dall’Inail e scaricabile da questa stessa scheda;

C) la comunicazione obbligatoria da inviare ai servizi competenti preventivamente e comunque entro 5 giorni dall’avvio del lavoro agile, può essere fatta attraverso una procedura semplificata che consente il caricamento massivo e che è disponibile sul portale Cliclavoro https://servizi.lavoro.gov.it/ModalitaSemplificataComunicazioneSmartWorking. Chiaramente per l’utilizzo di questo servizio occorre disporre delle credenziali, dunque le aziende che ne fossero ancora sprovviste devono prontamente provvedere a richiederle.

Modulo Inail per Smart Working

Come detto si tratta di un modello predisposto dall'Inail che contiene una informativa sulla salute e sicurezza nel lavoro agile ai sensi dell'art. 22, comma 1, Legge 81/2017. Una informativa  scritta nella quale sono individuati i rischi generali e i rischi specifici connessi alla particolare modalità di esecuzione del rapporto di lavoro. 

In particolare il documento contiene:

  • indicazioni relative allo svolgimento di attività lavorativa in ambienti outdoor;
  • indicazioni relative ad ambienti indoor privati;
  • norme sull'utilizzo sicuro di attrezzature/dispositivi di lavoro;
  • indicazioni relative a requisiti e corretto utilizzo di impianti elettrici;
  • informativa relativa al rischio incendi per il lavoro “agile”.

Come detto il datore assolve ai propri obblighi limitandosi a recapitare il presente modello, anche per posta elettronica, al singolo lavoratore. 

Tags:  coronavirus

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità