`

Subentro Sorgenia: informazioni e modalità di richiesta

La procedura da seguire per richiedere il subentro Sorgenia, vale a dire la riattivazione della fornitura di luce e/o gas da parte del nuovo cliente, in seguito alla cessazione del contratto da parte del precedente intestatario. Ecco cosa è importante sapere per non commettere errori.

Sorgenia subentro: quando richiederlo

Cambiare casa significa modificare le proprie abitudini, avere un nuovo indirizzo di domicilio o di residenza, trovarsi con nuovi vicini e dirimpettai e talvolta anche modificare i fornitori di luce e gas. Se hai deciso di trasferirti in un appartamento abitato da un precedente inquilino, per te si porrà il problema se eseguire la voltura o il subentro delle utenze energetiche.

In modo particolare se il vecchio proprietario dell’immobile aveva concluso un contratto con Sorgenia, dovrai decidere se cambiare fornitore oppure se richiedere il subentro o la voltura Sorgenia.

Le due opzioni dipendono dalla situazione che ti trovi di fronte. Se il vecchio proprietario/inquilino ha provveduto a disdire la fornitura prima di cambiare casa e ha richiesto la disattivazione del contatore, come nuovo cliente non puoi far altro che richiedere il subentro. In altro parole devi richiedere l'attivazione di un nuovo contratto di gas o luce.

Se invece la fornitura è ancora attiva, puoi optare per la voltura, vale a dire per una procedura che consente semplicemente di modificare l'intestatario del contratto. Si tratta chiaramente di un iter più snello e soprattutto meno gravoso sul piano dei costi rispetto al subentro.

E' se il precedente proprietario/inquilino avesse maturato delle morosità nei confronti di Sorgenia? In questi casi il subentrante non avrebbe alcun obbligo di accollarsi il debito accumulato dal precedente utente.

Come effettuare il subentro Sorgenia

Per effettuare il subentro Sorgenia occorre disporre dei seguenti dati:

  • nome e cognome/denominazione sociale;
  • codice fiscale/partita IVA del nuovo intestatario;
  • indirizzo della fornitura;
  • Codici POD (luce) e PDR (gas);
  • IBAN/carta di credito per gli addebiti;
  • indirizzo e-mail per l’invio delle fatture.

Alla richiesta occorre allegare:

  • copia di un documento di identità dell’intestatario:
  • documento o auto dichiarazione che attesti il possesso dell’abitazione/luogo di fornitura.

Riguardo alle modalità di invio della richiesta di subentro, Sorgenia ha previsto:

  • la casella di posta elettronica customercare@sorgenia.it;
  • il numero verde 800.294.333 (da fisso) o il numero 02.44.388.001 (da cellulare).

Inoltrata la richiesta al nuovo cliente sarà fissato un appuntamento con il tecnico del Distributore locale per effettuare il sopralluogo.

Subentro Sorgenia: tempi

I tempi del subentro Sorgenia sono, come detto, più lunghi rispetto alla voltura. Ciò per il semplice motivo che ad essere coinvolto nell'operazione non è il solo fornitore di energia, ma anche il distributore locale. 

In particolare il fornitore deve inviare tutta la documentazione anche al distributore che, secondo quanto stabilito dall'ARERA, dovrà garantire l'attivazione del contatore - già presente - entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta.

In caso di ritardi, il distributore dovrà corrispondere un indennizzo al cliente che può variare a seconda del tipo di impianto e dei giorni di ritardo accumulati.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio