Rimborso Trenitalia aria condizionata - Richiesta bonus per guasto impianto di climatizzazione Trenitalia

Formati     © Moduli.it
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Richiesta per il rilascio di un bonus, nel caso in cui l'impianto di climatizzazione è risultato non funzionante per l'intera tratta e non è stato possibile assegnare un posto in un'altra carrozza di classe pari o superiore. Il bonus è valido per l'acquisto, entro sei mesi dalla data del rilascio, di un altro biglietto di viaggio.

Guasto aria condizionata Trenitalia: quando spetta il bonus

Il bonus spetta al viaggiatore se:

  • il vagone su cui il viaggiatore ha prenotato il proprio posto era un treno Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca (esclusi i treni internazionali in servizio interno), Intercity, Intercity Notte o servizio Freccialink;
  • l’impianto di climatizzazione risultava totalmente non funzionante;
  • non è stato possibile assegnare un altro posto al viaggiatore perché non disponibile;
  • il diritto al bonus è confermato da Trenitalia attraverso i propri canali informativi (biglietterie, agenzie di viaggio, self-service, sito ufficiale, Call Center).

A quanto ammonta il bonus per guasto all’impianto di climatizzazione

Il bonus è pari al 25% del prezzo del biglietto, spendibile per acquistare altri biglietti di viaggio entro 12 mesi o un altro titolo di viaggio per un importo pari al bonus spettante.

Il bonus non dà diritto al resto: dunque se con un bonus di 20 euro si acquista un biglietto da 18 euro, non si ha diritto al resto di 2 euro.

Se dopo aver acquistato un biglietto con il bonus, il viaggiatore rinuncia a partire per sopravvenute esigenze personali, non può pretendere il rimborso del prezzo del biglietto.

Rimborso Trenitalia aria condizionata: quando non si può chiedere

Il viaggiatore non può richiedere il bonus se ad esempio:

  • rifiuta la sistemazione in un altro posto disponibile sullo stesso treno di classe uguale o superiore;
  • per lo stesso viaggio ricorre anche il presupposto per richiedere l’indennità ritardo Trenitalia. In questo caso poiché i due bonus non possono cumularsi, il viaggiatore ha diritto solo a quello per ritardo;
  • ha un abbonamento;
  • ha un biglietto gratuito;
  • ha un biglietto emesso con modalità B2B.

Quando va richiesto il bonus per malfunzionamento climatizzatore

La richiesta può essere avanzata a partire dalla 24 ore successive alla data di effettuazione del viaggio e comunque entro i 12 mesi successivi al giorno in cui si è verificato il disservizio

Come richiedere il bonus

La richiesta può essere fatta presso una qualsiasi biglietteria o agenzia di viaggio semplicemente mostrando il biglietto originario.

Se questi risultassero distanti dal proprio luogo di residenza, il viaggiatore potrebbe compilare e spedire il fac simile disponibile in questa scheda, allegando anche in questo caso il biglietto originario.

Se il bonus non viene riconosciuto

Se il bonus per malfunzionamento dell'impiato di climatizzazione sul treno non viene riconosciuto, il viaggiatore può formulare un reclamo nei confronti di Trenitalia compilando:

  1. il web form presente all'indirizzo http://reclami-e-suggerimenti.trenitalia.com/rimborsi/Anagrafica.aspx oppure
  2. il modulo reclamo Trenitalia.

Tags:  treni viaggiatreno trenitalia viaggiare

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità