Indennità per ritardo Frecciarossa: quando spetta, come viene riconosciuto

indennità ritardo frecciarossa, rimborso frecciarossa ritardo

Se il treno Frecciarossa su cui hai viaggiato ha accumulato un certo ritardo, sappi che hai la possibilità di richiedere a Trenitalia una indennità o bonus in relazione al disagio subito. Chiaramente lo stesso discorso vale per il Frecciargento e il Frecciabianca. Di seguito le condizioni per usufruirne e la misura di tale indennità.

Rimborso ritardo Frecciarossa: importo

Se viaggi su un Frecciarossa, un Frecciabianca o un Frecciargento che arriva a destinazione con un ritardo compreso tra i 30 e i 59 minuti, hai diritto ad una indennità pari al 25% del prezzo del biglietto.

Più che di un rimborso, si tratta di un bonus che viene riconosciuto ai viaggiatori dei treni ad alta velocità.

Attenzione: se uno di questi treni accumula un ritardo pari o superiore ai 60 minuti, il viaggiatore non può cumulare questo bonus con l'indennità ritardo Trenitalia prevista dal vettore per tutti i treni nazionali, ossia:

  • 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti;
  • 50% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno 120 minuti.
Per intenderci se il Frecciarossa arriva alla stazione con un ritardo di 62 minuti, il viaggiatore può richiedere o il bonus o l'indennità per ritardo e non entrambi.

Rimborso ritardo Frecciarossa: quando NON spetta

Il bonus concesso da Trenitalia per i viaggiatori dei treni Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento non spetta se il ritardo accumulato a destinazione è stato causato da eventi eccezionali e imprevedibili idonei a sollevare Trenitalia da qualsiasi responsabilità: si è verificata una inondazione o una nevicata di eccezionale portata, si è riscontrato un incidente in corrispondenza di un passaggio a livello, le autorità di polizia hanno fermato il convoglio in stazione per procedere a dei controlli e via discorrendo.

Il bonus non spetta altresì se il viaggiatore era in possesso di un biglietto gratuito.

Come viene corrisposto il bonus per ritardo Frecciarossa

L'indennità per ritardo Frecciarossa non viene corrisposta in contanti o mediante riaccredito su carta di credito, ma come bonus da utilizzare entro 12 mesi per l’acquisto di un nuovo biglietto.

Bonus ritardo Frecciarossa: come richiederlo

Il bonus può essere richiesto in tanti modi:

  • rivolgendosi alla biglietteria presente nella stazione di arrivo;
  • compilando web form presente all'indirizzo http://reclami-e-suggerimenti.trenitalia.com/rimborsi/Anagrafica.aspx;
  • rivolgendosi all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
  • telefonando Call Center, ma solo per i biglietti acquistati tramite Call Center, sito o App.

Come ricevere informazioni da Trenitalia

Per qualsiasi informazione legata non solo al bonus per ritardo Frecciarossa e all'indennità ritardo Trenitalia, ma più in generale all'assistenza nei confronti del viaggiatore, Trenitalia mette a disposizione i seguenti canali:

  • i propri Punti Customer Service presenti nelle principali stazioni;
  • i punti vendita: biglietterie, agenzie di viaggio partner, biglietterie self service, ecc., indicati sul sito www.trenitalia.com > Informazioni e assistenza
  • il proprio Call Center.

Per quanto concerne il Call Center Trenitalia questi i numeri a disposizione dei viaggiatori:

  • 89.20.21 per acquisti, cambio prenotazione e rimborsi, informazioni, assistenza CartaFRECCIA e Trenitalia.com. Attivo tutti i giorni, 24 ore su 24. Da rete fissa il costo dello scatto alla risposta (IVA inclusa) è di 30,5 centesimi di euro e di euro 54,9 centesimi di euro al minuto. Da rete mobile i costi variano in funzione del gestore;
  • 00.39.06.68475475, attivo tutti i giorni dalle ore 7:00 alle ore 23:59 in lingua italiana ed in lingua inglese. Si lascia un messaggio nella casella vocale dalle 00:00 alle 6:59 e a partire dalle 7.00 un operatore provvede a ricontattare il cliente;
  • 06.3000, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24 con servizio di risponditore automatico per le informazioni sull’orario, le informazioni sulla circolazione dei treni, sui binari di arrivo e di partenza. Con risposta con operatore per cambio prenotazione, richiesta di rimborso, informazioni sulla conciliazione, ecc.
  • 199.89.20.21 per ricevere gli stessi servizi di cui sopra ma al costo di 10 centesimi di euro per ogni minuto di conversazione;
  • 800.90.60.60 (numero verde gratuito) o numero nazionale a tariffazione ordinaria 02.32.32.32 per i clienti a mobilità ridotta. E' attivo dalle ore 06:45 alle ore 21.30 tutti i giorni, festivi inclusi;
  • 800.89.20.21 (numero verde gratuito) attivo in caso di gravi perturbazioni della circolazione e scioperi.
Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio