Codice fiscale autocertificazione

Formati     © Moduli.it
PDF interattivo
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

L'autocertificazione codice fiscale è una dichiarazione con la quale un cittadino, consapevole delle sanzioni penali e della decadenza dai benefici eventualmente conseguiti per effetto di dichiarazioni non veritiere, attesta di essere in possesso del numero di codice fiscale specificato sul modello.

Quando si usa l'autocertificazione codice fiscale?

Il Codice Fiscale si compone di 16 caratteri alfanumerici: le prime 3 lettere indicano il cognome mentre le seconde tre il nome, quindi 2 cifre ad indicare l'anno di nascita, una lettera per il mese (gennaio A, febbraio B, marzo C, aprile D, maggio E, giugno H, luglio L, agosto M, settembre P, ottobre R, novembre S, dicembre T), 2 cifre ad indicare il giorno di nascita, 1 lettera e 3 numeri per il Comune/Stato estero di nascita (G482 indica ad esempio la città di Pescara) e infine una lettera di controllo generata automaticamente. Chi vuole calcolare il proprio codice fiscale non deve far altro che inserire i propri dati nel form appositamente predisposto in questa pagina.

Il codice fiscale, che identifica il cittadino nei rapporti con il fisco, oltre ad avere un proprio tesserino è presente anche sulla Tessera Sanitaria. Tuttavia se entrambe possono essere utilizzate per certificare a terzi il proprio codice fiscale, solo la Tessera Sanitaria consente di accedere alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Il codice fiscale deve essere riportato praticamente ovunque: nelle richieste di registrazione degli atti, nei contratti stipulati per l'accesso ai servizi, nei ricorsi contro la pubblica amministrazione, nelle domande di prestazioni economiche, negli atti emessi da uffici pubblici riguardanti le concessioni, autorizzazioni e licenze, nelle dichiarazioni dei redditi e via discorrendo. In molte occasioni è richiesto al cittadino di allegare all'istanza una fotocopia del codice fiscale. Se in quel momento il cittadino non ha la disponibilità della tessera (pensa di averla smarrita, l'ha lasciata nella casa al mare, ecc.), può ricorrere all'autocertificazione codice fiscale

Come va compilata e presentata?

Il modello è disponibile in formato "PDF interattivo": in pratica compilando a video il modello (è sufficiente inserire nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza e codice fiscale) e premendo sul pulsante "Crea il modulo", il sistema consente di generare un documento in formato "pdf" contenente tutti i dati inseriti. A questo è possibile spedire il file così generato sulla propria casella di posta oppure effettuare direttamente il download.

L'autocertificazione codice fiscale può essere presentata:

  • direttamente allo sportello/ufficio di interesse;
  • spedita per lettera o fax, allegando la fotocopia del documento d'identità del dichiarante.

Se una persona non è in grado di rendere una dichiarazione per un impedimento temporaneo dovuto a motivi di salute (ha subito un taglio alla mano ad es.), l'autocertificazione può essere resa da un parente prossimo (il coniuge, i figli o altri parenti fino al terzo grado). In questo caso la dichiarazione va resa davanti al pubblico ufficiale, indicando l'impedimento temporaneo per ragioni di salute. Il pubblico ufficiale deve accertarsi dell'identità della persona che ha fatto la dichiarazione.

Se, invece, il dichiarante, pur capace di intendere e volere, non sa (in quanto analfabeta) o non può (causa impedimento fisico permanente) firmare, la firma è sostituita dalla dichiarazione, resa dal pubblico ufficiale,  "impossibilitato alla firma per impedimento fisico" (vedi il modulo dichiarazione sostitutiva di impedimento a firmare).

Tags:  codice fiscale

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità