Modello di autocertificazione residenza Enel Energia

Descrizione

Dichiarazione sostitutiva di certificazione comprovante la residenza anagrafica dell'intestatario del contratto nell’abitazione per la quale è stata richiesta la fornitura di energia elettrica. L'autocertificazione residenza Enel Energia serve per fruire delle agevolazioni fiscali e tariffarie previste per la fornitura uso domestico "residenziale". È bene dunque comunicare al fornitore quale sia l’utenza da registrare come “residenziale” tenendo in considerazione quali sono le conseguenze per chi produce dichiarazioni mendaci.

Quando è necessario inviare il modulo per certificazione residenza Enel Energia

L’ autocertificazione residenza Enel Energia va presentata o inoltrata alla compagnia fornitrice di energia ogni qual volta si richiede un nuovo allaccio (ad esempio è stata acquistata casa direttamente dall'impresa di costruzione), oppure si richiede la riattivazione di un’utenza precedentemente disdetta (subentro) oppure la sua volturazione.

Come inoltrare l’autocertificazione di residenza Enel Energia

Dalla data di sottoscrizione del contratto i clienti Enel Energia hanno 5 mesi per inviare l’autocertificazione di residenza all’azienda fornitrice. Come procedere all’invio della comunicazione? Enel Energia ha predisposto diversi canali di comunicazione:

  • Servizio Postale – l’indirizzo è Enel Energia S.p.A. Casella Postale 8080 85100 Potenza (PZ)
  • E-Mail - l’indirizzo è allegati.enelenergia@enel.com
  • Sito internet – accedere nell’area riservata su www.enel.it dunque redigere il modulo di contatto
  • Fax – il numero a cui inviarlo è l’800 046 311.

Quali informazioni inserire nell’autocertificazione di residenza Enel Energia

Il modello di autocertificazione Enel Energia è disponibile in due formati perfettamente identici: l'uno in "pdf", che va necessariamente stampato e compilato a mano, e l'altro in "doc" che al contrario può essere compilato a video, quindi salvato sul proprio pc e poi stampato.

Le informazioni che non devono mancare al suo interno sono le seguenti:

  • dati anagrafici e recapiti dell’utente intestatario del contratto
  • numero utente
  • indicazione di residenza o non residenza presso l’indirizzo dell’utenza
  • indirizzo presso cui viene richiesta la fornitura del servizio
  • luogo, data e firma.

Durante la redazione del modulo l’utente dichiara di essere consapevole che le agevolazioni fiscali e tariffarie previste per la fornitura di tipo domestico “residenziale” sono applicabili per una sola abitazione (quella che corrisponde all’indirizzo di residenza). Al contempo si impegna a comunicare subito al fornitore qualsiasi eventuale variazione della propria residenza, che determinerà la perdita delle sopra citate agevolazioni. Per ultimo il cliente Enel Energia dichiara di impegnarsi versare, in caso di variazione della residenza, l’eventuale integrazione del contributo di allacciamento e di quanto eventualmente dovuto per la concessione del sito di prelievo relativo all’abitazione oggetto della fornitura al distributore competente.

Si consiglia di riportare nell'autocertificazione Enel Energia solo informazioni e dati veritieri. Ricordiamo, infatti, che quanto dichiarato potrebbe risultare oggetto di verifiche da parte del personale addetto e nel caso in cui certe dichiarazioni dovessero risultare false, non solo si perderebbero immediatamente i benefici ottenuti con la presentazione dell’autocertificazione, ma si rischierebbero anche conseguenze sul piano penale in virtù di quanto disposto dall’articolo 483 del Codice Penale.

Per ulteriori chiarimenti rivolgersi al Servizio Clienti numero VERDE GRATUITO 800 900 860.

Tags:  enel residenza

Formati
DOC
PDF
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità