Come bloccare carta N26 in caso di furto, smarrimento o frode

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Modulo da utilizzare nel caso in cui, dopo aver richiesto il blocco carta N26, si intendesse contestare eventuali addebiti non autorizzati.

Cos'è la carta N26

Si tratta di una carta prepagata contactless appartenente al circuito Mastercard e associata al conto N26. 

Può essere utilizzata per le transazioni online e presso gli esercizi fisici, senza commissioni né maggiorazioni. Può essere utilizzata anche per prelevare gratuitamente da qualsiasi sportello ATM in Italia e nella zona euro. 

Ad ogni utilizzo si riceve una notifica push sul proprio smartphone.

Può essere gestita in tutte le sue funzioni attraverso la App N26: modifica del PIN, impostazione dei limiti di prelievo, attivazione/disattivazione pagamenti online e all'estero, ecc.

Inoltre i pagamenti effettuati online sono protetti dal servizio 3D Secure, che garantisce un ulteriore livello di sicurezza contro il rischio di eventuali frodi.

Quando bloccare la carta N26

La carta va bloccata se

  • per furto o smarrimento ci si vuole tutelare contro un indebito utilizzo;
  • si ritiene di essere rimasto vittima di una frode (clonazione della carta).

Come chiedere il blocco carta N26

Bloccare la carta N26 è molto semplice: basta avviare la App e fare tap sulla funzione "Gestisci", quindi selezionare "Impostazioni Carta" e bloccare la carta. 

Se ci si accorge di non aver smarrito la carta o si appura che la transazione che si riteneva non autorizzata in realtà è stata eseguita da un proprio familiare, si può in qualunque momento procedere con lo sblocco della carta compiendo lo stesso percorso descritto poc'anzi.

Se non si ha la disponibilità dello smartphone (ad es. è stato rubato insieme alla carta), è possibile bloccare la carta N26 tramite telefono. Questo il numero da comporre: +39 02 124 123 361.

In caso di furto o smarrimento è importante, altresì, sporgere denuncia presso il più vicino comando di Polizia o dei Carabinieri.

Quale beneficio porta chiedere il blocco carta N26

Chiedere il blocco significa tutelarsi conto il rischio di un utilizzo non autorizzato della carta da parte di terzi. Questo significa che tutti gli addebiti registrati successivamente alla data della richiesta, dovranno essere rimborsati dalla banca.

Chiaramente di fronte ad una eventualità del genere non ci si può limitare al blocco della carta, ma occorrerà contestare la transazione.

La contestazione anche in questo caso può essere fatta agevolmente tramite la App N26: basta selezionare la transazione incriminata e fare tap su "Chiedi aiuto per questa transazione".

In alternativa si può compilare il modulo in allegato e spedirlo:

  • via posta elettronica ordinaria all'indirizzo reclami@n26.com;
  • via PEC all'indirizzo reclami@pec.n26.com.
Se il riaccredito non viene eseguito e l'attesa si prolunga, occorre intraprendere la procedura definita per il reclamo N26.

Di fronte ad una situazione di questo tipo, specie se la cifra appare modesta, si potrebbe anche assumere una decisione più drastica e cioè chiudere il conto N26.

Tags:  conto corrente banche

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità