Come richiedere la fatturazione dei pedaggi autostradali

richiesta fatturazione autostrada, richiesta fatture pedaggi

Le ricevute di pedaggio rilasciate dal casellante non hanno validità ai fini fiscali, per questo non costituiscono un documento valido ai fini della detrazione dell'IVA gravante sui pedaggi autostradali.

Se, dunque, le imprese e i titolari di partita iva vogliono detrarre l'imposta e dedurre dai propri redditi il costo del pedaggio, devono farsi rilasciare la fattura dalla società che gestisce il tratto autostradale.

La richiesta va inviata per posta su un apposito modello contenente le seguenti informazioni:
- denominazione della ditta o ragione sociale con residenza o domicilio dell'utente (per i soggetti domiciliati all'estero l'ubicazione della stabile organizzazione in Italia) ovvero il luogo della ditta, denominazione o ragione sociale, il nome ed il cognome; - codice fiscale o partita iva; - distinta analitica dei percorsi effettuati (stazione di entrata e di uscita);
- data dei transiti;
- tipo e targa del veicolo;
- importi pagati, totale complessivo.

Di seguito i modelli relativi ad alcuni tratti autostradali gestiti dalle seguenti società:
- Autostrade per l'Italia S.p.A
- Milano Serravalle - Milano Tangenziali S.p.A.
- Autostrada Brescia-Padova S.p.A.
- Autostrada del Brennero S.p.A.
- S.A.T.A.P. S.p.A. A4 To-Mi
- S.A.T.A.P. S.p.A. A21 To-Pc
- S.A.L.T. S.p.A.
- Autostrada dei Fiori S.p.A.
- Autostrade Meridionali S.p.A.
- Ativa S.p.A. - Ativa SpA - Autostrada Torino Ivrea Valle d'Aosta
- Strada dei Parchi S.p.A.

Alla domanda occorre allegare la ricevuta o scontrino comprovante l'avvenuto pagamento del pedaggio.

La richiesta deve essere regolarmente sottoscritta per la necessaria assunzione di responsabilità.

Si possono fatturare i transiti conclusi con pagamento in contanti, con carte di credito e di debito.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio