Modulo denuncia cyberbullismo: DOC, PDF

Formati
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

In questa scheda proponiamo il modello denuncia cyberbullismo nei formati WORD e PDF, ovverossia il modulo con cui richiedere al Garante per la protezione dei dati personali di disporre il blocco/divieto della diffusione online di contenuti ritenuti atti di cyberbullismo ai sensi dell’art. 2, comma 2, della legge 71/2017 e degli artt. 143 e 144 del Codice in materia di protezione dei dati personali, d. lg. n. 196 del 2003, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 10.

Modulo denuncia cyberbullismo: a cosa serve 

Attraverso questo modulo è possibile segnalare al Garante per la Privacy di essere rimasto/a vittima di cyberbullismo e in particolare di comportamenti che si sostanziano nella pubblicazione di contenuti su siti, blog o social media, che rappresentano vere e proprie forme di aggressione, molestie, ricatti, ingiurie, denigrazioni, diffamazioni, furti d’identità, pressioni e trattamento illecito di dati.

Con il modello in questione si può anche denunciare al Garante la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto il minore con l’unico fine di isolarlo ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la sua messa in ridicolo.

Per questi motivi si chiede al Garante per la Privacy di disporre, ai sensi degli articoli 2, comma 2, Legge n. 71/2017 nonché 143 e 144, d.lgs. n. 196/2003, il blocco/divieto della diffusione di tali contenuti.

Cosa specificare sul modello di denuncia cyberbullismo

Innanzitutto occorre specificare i dati anagrafici e di recapito del soggetto che effettua la segnalazione. Questi può essere

  • il minore ultraquattordicenne oppure
  • il soggetto esercente la potestà genitoriale sul minore. In quest'ultimo caso vanno riportati anche i dati del minore di anni 14.

Occorre quindi indicare

  • in cosa consiste l’azione di cyberbullismo di cui ci si ritiene vittima (pressione, aggressione, molestia, ricatto, diffamazione, ingiuria, furto d’identità, ecc.);
  • quali sono i contenuti che si intende far rimuovere o oscurare sul web o su un social network e perché vengono considerati atti di cyberbulismo;
  • attraverso quali mezzi sono stati diffusi i contenuti offensivi (sito internet, uno o più social network, ecc.).
  • se è stato segnalato o meno al titolare del trattamento o al gestore del sito web o del social network il fatto di ritenersi vittima di cyberbullismo richiedendo la rimozione o l’oscuramento dei contenuti molesti;
  • se è stata presentata o meno denuncia/querela per i fatti descritti.

Allegare possibilmente all’e-mail immagini, video, screenshot e/o altri elementi informativi utili relativi all’atto di cyberbullismo e specificare nel modello di cosa si tratta.

A chi va trasmesso la denuncia per cyberbullismo

Il modello va trasmesso al Garante per la Privacy nel momento in cui il gestore del sito internet o della pagina social al quale è stata presentata l’istanza per l’oscuramento, la rimozione o il blocco dei dati personali diffusi in internet, non vi ha provveduto entro 48 ore dal ricevimento della richiesta nè ha comunicato la propria disponibilità a provvedervi. Dal nostro portale è possibile scaricare un paio di modelli utili:

Può essere altresì trasmesso al Garante per la Privacy se il soggetto vittima del cyberbullismo non è stato in grado di presentare un’istanza per l’oscuramento, la  rimozione o il blocco dei dati personali diffusi in internet al gestore del sito internet o del social media non essendo possibile identificare il titolare del trattamento o il gestore del sito internet o del social media.

L'indirizzo email a cui trasmetterlo è il seguente: cyberbullismo@gpdp.it.

Tags:  social network privacy

Documenti correlati
 
Utilità