Bonus affitto 2021 domanda online: modello e istruzioni

Formati
PDF   Modello
PDF   Istruzioni
PDF   Guida
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

In questa scheda rendiamo disponibile il modulo bonus affitto 2021 PDF con le relative istruzioni. Si tratta di un modello con cui il locatore che accorda al proprio conduttore una riduzione del canone di locazione può chiedere ed ottenere dall'Agenzia delle Entrate un contributo a fondo perduto fino a 1.200 euro, secondo quanto stabilito dalla Legge n. 176/2020 di conversione del decreto “Ristori”. Sempre su questa scheda è disponibili un'apposita guida al bonus affitto 2021 predisposta dall'Agenzia delle Entrate.

Bonus affitto 2021: in cosa consiste

L'obiettivo dello Stato, in questo particolare momento di difficoltà economica innescato dall'emergenza Covid-19, è quello di sostenere le famiglie nel pagamento dei canoni di locazione.

Così ha pensato di riconoscere ai proprietari degli immobili, titolari o meno di partita IVA, un contributo a fondo perduto, a condizione che essi accordino agli inquilini una riduzione dei canoni di affitto per tutto o parte dell’anno 2021. A tal fine è importante che 

  • i contratti di locazione  siano già stati sottoscritti alla data del 29 ottobre 2020 e regolarmente registrati presso l’Agenzia delle entrate mediante modello RLI;
  • i contratti abbiano ad oggetto immobili abitativi situati nei comuni ad alta tensione abitativa (qui www.mit.gov.it/mit/mop_all.php l'elenco) e adibiti ad abitazione principale del conduttore (in pratica il conduttore deve avere la residenza anagrafica);
  • le rinegoziazioni, da comunicarsi all’Agenzia delle entrate tramite il modello RLI entro il 31 dicembre 2021, abbiano decorrenza pari o successiva al 25 dicembre 2020.

La riduzione può riguardare le mensilità dell’anno 2021 già accordate al conduttore e comunicate all’Agenzia delle Entrate, o che verranno accordate e comunicate all’Agenzia entro il 31 dicembre 2021.

L'importo del contributo concesso dall'Agenzia delle Entrate è pari al 50% della riduzione complessiva del canone di locazione, per un importo massimo di 1.200 euro per ciascun locatore.

Possono fruire del contributo sia coloro che hanno aderito al regime ordinario di tassazione (soggetti a imposta di registro) sia quelli che hanno optato per il regime di cedolare secca.

La misura non va confusa con quella che riguarda la cessione credito imposta locazioni commerciali.

Bonus affitto 2021: come richiederlo

Il modello in questione va trasmesso dal locatore entro l'8 Ottobre 2021 (la precedente scadenza era stata fissata al 6 Settembre) attraverso l'apposita procedura web messa a disposizione dall'Agenzia delle Entrate ("Servizi per Comunicare"). A tal fine è inutile dire che occorre essere in possesso delle credenziali SPID, CIE (Carta di Identità Elettronica), Entratel /Fisconline o Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Il modello si compone sostanzialmente di due parti: 

  • la prima in cui inserire il codice fiscale del locatore e l'Iban di un conto corrente intestato o cointestato al soggetto che richiede il contributo (ed identificato appunto dal codice fiscale). La casella “rinuncia al contributo” va barrata quando il richiedente intende rinunciare totalmente al contributo richiesto con l’istanza già presentata;
  • la seconda (Quadro A) riservata ai dati del contratto di locazione, delle rinegoziazioni già comunicate o programmate.

Se il locatore non è in grado di procedere in maniera autonoma, può delegare un intermediario all'utilizzo, per suo conto, del Cassetto fiscale. 

Se ci sono più locatori per il medesimo contratto, ciascuno di essi dovrà presentare l’istanza per richiedere il contributo spettante per la propria quota di possesso dell’immobile.

Il bonus sarà materialmente erogato nel 2022. Se le richieste saranno superiori alle risorse stanziate (100 milioni), l'Agenzia delle Entrate provvederà a riparametrare il contributo tra i beneficiari.

Tags:  coronavirus locazione affitto

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità