Contestazione multa vigili urbani: modelli DOC

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
DOC   fac simile (b)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile di istanza che il cittadino può compilare e presentare al Comando di Polizia Municipale che ha elevato la multa affinché disponga, in sede di autotutela, la modifica o l'annullamento del verbale palesemente errato.

Contestazione multa vigili urbani: quando è possibile

Normalmente se si vuole contestare una multa occorre far ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace.

Tuttavia se il verbale redatto e notificato dai Vigili urbani appare viziato sotto il profilo della legittimità e del merito, il cittadino può fare appello all’istituto dell'autotutela amministrativa: in pratica può invitare il comando a riesaminare il proprio atto dal momento che lo stesso risulta palesemente invalido.

Da parte sua il Comando di Polizia Municipale, accogliendo la richiesta, ha la possibilità di prevenire l’inevitabile impugnativa in sede giurisdizionale da parte del soggetto sanzionato.

Quando utilizzare il modulo ricorso multa Polizia Municipale

Una simile richiesta chiaramente può essere avanzata solo nei casi in cui il verbale contenga un vizio che ne pregiudica la validità.

Alludiamo, ad esempio, al caso di una:

  • notifica eseguita ad un soggetto estraneo alla violazione per errore di trascrizione del numero di targa;
  • notifica del verbale eseguita ad un soggetto il cui veicolo risulta già venduto o rottamato al momento dell’infrazione;
  • notifica del verbale eseguita al proprietario di un veicolo che risulta rubato al momento dell’infrazione.

Quando non è possinbile il ricorso autotutela multa Polizia Municipale

Non è possibile contestare la multa direttamente al comando dei vigili urbani se il motivo riguarda, ad esempio, la notifica oltre i termini, il mancato pagamento del ticket di sosta, il posizionamento di un autovelox non adeguatamente segnalato, la presenza di segnaletica divelta o coperta dalla vegetazione e così via.

In tutti questi casi occorre proporre ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace.

Contestazione multa vigili urbani: documenti di prova

Se si presenta una richiesta di annullamento in autotutela di una multa dei vigili occorre produrre dei documenti a supporto della propria tesi.

Così se il mezzo non era di proprietà alla data dell’infrazione occorre allegare

  • copia del nuovo certificato di proprietà rilasciato al nuovo proprietario
  • copia del vecchio certificato di proprietà con indicata sul retro la vendita a favore del nuovo proprietario, purchè con firma del venditore autenticata da parte del notaio/ufficiale d’anagrafe o altro soggetto idoneo
  • autocertificazione firmata, con allegata fotocopia di un proprio documento d’identità, dalla quale risulti la data di vendita e i dati del nuovo proprietario del veicolo.

Se invece il veicolo risultava rubato alla data della violazione, occorre allegare la denuncia di furto e la registrazione della perdita di possesso.

Se infine si tratta di una errata trascrizione del numero di targa o di lettura delle risultanze dei pubblici registri, allegare una fotocopia carta di circolazione.

Dove e come inviare il modulo ricorso multa Polizia Municipale

Il modulo di ricorso, debitamente compilato e sottoscritto, va inoltrato al Comando che ha notificato il verbale.

Può avvenire

  • tramite consegna a mano
  • tramite PEC (specificata sul verbale)
  • mediante raccomandata con ricevuta di ritorno.

È importante allegare fotocopia di un documento di riconoscimento (carta di identità, passaporto, patente) dell’intestatario della pratica in questione.

Cosa fare se il ricorso non viene accolto

Se il Comando dei Vigili non si esprime nel merito del ricorso o non accoglie l’istanza, è possibile ricorrere al Prefetto o al Giudice di Pace, rispettivamente nel termine di 60 o 30 giorni.

A tal proposito c’è da considerare che il ricorso all’autotutela non sospende i termini di cui sopra, dunque è importante monitorare lo scorrere dei giorni per non precludersi questa ulteriore possibilità di ricorso.

Per ulteriori approfondimenti sull'argomento, rimandiamo alla lettura del post dedicato all'annullamento multa in autotutela.

Tags:  autotutela contravvenzione

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità