Fac simile recesso Telecom per non accettazione delle nuove condizioni contrattuali

Formati     © Moduli.it
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile con cui il cliente residenziale o business può chiedere espressamente il recesso Telecom per non accettazione delle nuove condizioni contrattuali. Il modulo, disponibile in formato "doc", riporta gli indirizzi specifici in relazione al tipo di clientela.

Quando puoi effettuare il recesso per modifica condizioni contrattuali Telecom

Stando a quanto riportato dalle Condizioni Generali di abbonamento e di contratto Telecom, rispetto ai contratti stipulati con i propri clienti, la compagnia telefonica ha la facoltà di modificare in ogni momento le condizioni economiche (e non solo), intervenendo sia sulla misura che sulla tipologia dei corrispettivi e degli oneri a carico dei clienti.

La modifica delle condizioni può attuarsi solo se viene comunicata con almeno 30 giorni di anticipo. In più a tutti i clienti deve essere concessa la possibilità di esercitare, senza penali né costi di disattivazione, il recesso Telecom per non accettazione delle nuove condizioni contrattuali.

La modifica unilaterale delle condizioni economiche, delle condizioni contrattuali e di erogazione/fruizione dei servizi può essere dovuta a: e

  • esigenze tecniche, gestionali e/o economiche (mutamenti delle politiche commerciali, modifiche tecniche delle piattaforme di rete, delle strutture di produzione o di commercializzazione);
  • modifiche inerenti la disciplina normativa e regolamentare di riferimento;
  • mutamenti delle condizioni del mercato che incidono sull'equilibrio economico;
  • variazione delle modalità e dei termini di attivazione e disattivazione delle Carte SIM e per aggiornamenti resi necessari al fine di assicurare il corretto uso delle stesse e dei servizi forniti in relazione a fenomeni abusivi e/o fraudolenti.

Come detto il cliente può esercitare il recesso solo dopo essere stato informato dalla compagnia di telecomunicazioni. Solitamente la clientela viene informata tramite una nota presente in bolletta, un avviso pubblicato sul sito oppure tramite l'invio di una specifica comunicazione scritta, su cui si sono riportate le modifiche che verranno eseguite, la data a partire dalla quale le stesse entreranno ufficialmente in vigore, le indicazioni utili per verificare le offerte attualmente attive sulla propria linea le modalità per esercitare il diritto di recesso.

La lettera da utilizzare per il recesso

Il diritto di recedere in caso di non accettazione delle modifiche contrattuali è disciplinato dall’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche. Nell’informativa inviata da Telecom in fattura troverai tutte le indicazioni per svolgere agevolmente la procedura di disdetta e i termini entro i quali è necessario agire. A tal proposito ti consigliamo di tenere d’occhio l’ultima data utile per inoltrare la richiesta, poiché alle richieste ricevute oltre i termini verranno addebitati tutti i costi di disdetta.

Canali di disdetta per modifica delle condizioni contrattuali Telecom

L'aumento di canone non vuoi accettarlo? Bene, allora per prima cosa puoi scaricare il facsimile recesso Telecom per non accettazione delle nuove condizioni contrattuali presente in questa scheda; per seconda cosa dovrai compilarlo in ogni sua parte e allegare un documento d’identità in corso di validità (nel caso anche il certificato di iscrizione presso il Registro delle Imprese); per terza cosa dovrai spedire tutta la documentazione tramite uno dei seguenti canali:

CLIENTI RESIDENZIALI

  • Area Clienti MyTIM: registrati e poi effettua il login con le credenziali scelte in questa pagina https://auth.tim.it/dcareg/public/login;
  • Posta raccomandata con ricevuta di ritorno: Telecom Italia - Casella Postale 111 - 00054 Fiumicino (Roma)
  • Fax gratuito: 800.000.187
  • Posta Elettronica Certificata: disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it
  • Contact Center: chiama il 187
  • Negozi Tim: per ottenere l’elenco dei negozi vai su tim.it/negozi-tim.
CLIENTI BUSINESS
  • Sito web: timbusiness.it (per professionisti e clienti con Partita IVA) o mybusiness.it (per le medie e grandi aziende);
  • Posta raccomandata con ricevuta di ritorno: Telecom Italia Servizio Clienti Business - Casella Postale 456 - 00054 Fiumicino (Roma)
  • Fax gratuito: 800.000.191
  • Posta Elettronica Certificata: telecomitalia@pec.telecomitalia.it (Per le grandi aziende valgono gli indirizzi in uso per le consuete comunicazioni)
  • Contact Center: chiama il 191
  • Numero verde: 800.191.101

Non accettazione delle modifiche e passaggio ad altro operatore

In situazione di questo tipo non è necessario cessare la linea, ma è possibile recedere anche passando ad altro operatore, specificando la richiesta nella comunicazione di recesso. Come fare? È molto semplice. Devi semplicemente sottoscrivere una nuova offerta con un gestore diverso da Tim. Sarà onere del tuo nuovo gestore comunicare a Telecom l’avvenuto cambio. Per fare in modo che il recesso sia gratuito, però, è assolutamente necessario sottoscrivere la nuova offerta entro il termine temporale specificato dalla compagnia nell’informativa relativa alle modifiche di contratto.

Se sulla linea sono in corso pagamenti rateali per l'acquisto di prodotti (pc, router, ecc.) è possibile scegliere se continuare a pagare le rate fino alla scadenza prevista nell’offerta oppure saldare l’importo residuo in un’unica soluzione, facendone menzione nella comunicazione di recesso. In più, se l’offerta sottoscritta con Telecom aveva un certo vincolo temporale (es: 24 mesi), perché il cliente ha beneficiato di uno sconto sul canone per i primi 12 mesi, esercitando il diritto di recesso per modifica condizioni contrattuali la compagnia non potrà addebitargli gli importi relativi agli sconti fruiti.

Se invece gli stessi prodotti (router, pc, modem, ecc.) sono forniti in comodato d'uso gratuito o a noleggio, con il recesso Telecom per non accettazione delle nuove condizioni contrattuali il cliente sarà tenuto alla loro restituzione, in condizioni integre e perfettamente funzionanti, all'indirizzo:

Telecom Italia S.p.A.
c/o Geodis Logistics - Magazzino Reverse A22
Piazzale Giorgio Ambrosoli snc
27015 Landriano PV

La mancata o tardiva restituzione di questi apparati entro la data ultima evidenziata nella comunicazione inviata da Telecom, verrà considerata come opzione di acquisto degli stessi, alle condizioni specificate nei contratti di comodato d'uso o noleggio.

Tags:  tim telecom

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità