Reclami MSC Crociere: tutto quanto occorre per tutelare al meglio i propri diritti

reclami MSC Crociere

Cosa ti aspettavi, quando hai prenotato la crociera con MSC? Facci indovinare: divertimento, svago, relax, coccole e avventura. Effettivamente così è stato, non puoi negarlo: hai visitato posti splendidi, solcato i mari più blu, goduto dell’intrattenimento offerto a bordo, ma soprattutto hai staccato la spina dalla routine quotidiana. Se stai leggendo questo articolo, però, probabilmente qualcosa è andato storto. I reclami MSC Crociere si trasmettono proprio per segnalare alla compagnia di trasporto che hai dovuto affrontare una situazione inaspettata, che ti ha causato disagi o ha addirittura compromesso la vacanza. Nel testo che segue troverai una lista di quelli che sono i tuoi diritti di passeggero, tutte le informazioni utili per il reclamo ed anche il relativo modulo .

Reclami MSC Crociere: la Carta dei Diritti del passeggero

Prima di vedere nel dettaglio come si predispongono ed inoltrano i reclami MSC Crociere è bene che tu sappia quali sono i diritti dei passeggeri sanciti dalla carta dei servizi (consultabile anche sul sito ufficiale www.msccrociere.it). 

In sintesi i passeggeri che navigano a bordo delle navi da crociera MSC hanno il diritto:

  1. di poter sbarcare dalla nave ormeggiata in porto qualora venissero a mancare forniture di servizi essenziali quali cibo, acqua, servizi igienici o il bordo non possa garantire adeguata assistenza medica. Tale diritto sarà soggetto solo ed esclusivamente alla discrezionalità del Comandante il quale deciderà nell’interesse dei passeggeri e nel pieno rispetto degli adempimenti doganali e d’immigrazione previsti dall’Autorità portuale.
  2. di poter richiedere il rimborso dell’intera somma versata per l’acquisto del viaggio nell'ipotesi in cui questo dovesse essere annullato da parte della compagnia a causa di un guasto tecnico o il rimborso parziale in caso di interruzione anticipata del viaggio stesso.
  3. di avere sempre disponibili a bordo delle navi imbarcazioni idonee, a seconda della circostanza, alla navigazione fluviale o costiera, dotate di assistenza medica professionale d’emergenza, per il tempo necessario fino all’arrivo dell’assistenza medica di terra.
  4. di ricevere in tempo reale informazioni relative ad eventuali modifiche all’itinerario programmato dovute a guasti tecnici o emergenze ed eventuali misure adottate a bordo.
  5. di ricevere, in caso di emergenza, assistenza qualificata da parte dei membri dell’equipaggio opportunamente formati con procedure di emergenza ed evacuazione.
  6. ad usufruire di un impianto di alimentazione d’emergenza in caso di guasto a uno dei generatori principali.
  7. ad essere trasferiti al porto di destinazione finale o presso il luogo di residenza, in caso di conclusione anticipata della crociera a causa di guasti tecnici.
  8. di ricevere vitto e alloggio in caso di sbarco anticipato in un porto non previsto dal programma di viaggio dovuto ad un guasto tecnico.
  9. di trovare disponibile sul sito web di ciascuna compagnia un numero verde da contattare in caso si necessiti di ulteriori domande o informazioni relative alle operazioni di bordo.
  10. di poter consultare la Carta dei diritti del Passeggero sul sito web di ciascuna compagnia crocieristica.

MSC Crociere ufficio reclami: la procedura di segnalazione

Hai subito un danno o hai riscontrato un’inadempienza contrattuale da parte di MSC durante la crociera? Tutela i tuoi diritti e nel caso richiedi rimborsi e risarcimenti tenendo nel debito conto le indicazioni che ti forniremo da qui in avanti.

Segnalazione di piccole problematiche a bordo

Se si verifica un disservizio durante la fruizione del servizio che può essere facilmente risolto, devi rivolgerti al Servizio Clienti presente a bordo. Illustra al personale MSC cosa è successo e quali sono i disagi che stai subendo. Ad esempio, puoi rivolgerti al personale di bordo se ad esempio la porta della cabina rimane bloccata, manca l’acqua nella toilette, il condizionatore non funziona bene, le lenzuola sono sporche e così via.

Segnalazione di sinistri, danni e inadempienze contrattuali

Se, al contrario, riscontri una problematica che non può essere risolta a bordo, hai comunque la facoltà di denunciarla al Servizio Clienti, tuttavia per chiedere la corresponsione di un indennizzo dovrai inoltrare un reclamo formale una volta tornato a casa.

Ma veniamo al sodo: MSC nelle Condizioni di Trasporto dichiara che i danni causati da sinistri avvenuti a bordo devono essere denunciati al Comandante durante la permanenza a bordo della nave. La compagnia, pertanto, non si assume la responsabilità dei danni che non vengono immediatamente denunciati. I reclami MSC Crociere relativi ad eventi  o situazioni quali decesso, malattia, stress emotivo o lesioni personali dovranno essere inoltrati per iscritto a MSC entro 6 mesi (185 giorni) dalla data in cui si è verificato l’evento lesivo.

Indirizzo MSC Crociere sede legale Italia

I reclami formali a MSC relativi a disservizi, danni o inadempienze contrattuali subite a bordo della nave devono essere inoltrati alla sede legale italiana di MSC Crociere. Puoi scrivere di tuo pugno la lettera di reclamo, facendo attenzione ad inserire tutti i dati necessari alla corretta identificazione della problematica occorsa, oppure puoi scaricare e compilare questo modulo reclamo nave che si adatta facilmente a qualsiasi contesto.

Il reclamo va spedito tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento a questo indirizzo:

Ufficio Reclami MSC Crociere
VIA A. DEPRETIS 31
80133 - Napoli, Italia.

È necessario allegare al reclamo tutta la documentazione utile a provare il disservizio o il danno subito, come ad esempio la ricevuta di prenotazione, la copia della denuncia effettuata a bordo o la copia di eventuali conversazioni tramite email con il Servizio Clienti MSC, fotografie, ecc.. In più dovrai corredare la lettera di reclamo di una copia del documento d’identità in corso di validità.

Contatti MSC Crociere per informazioni e prenotazioni

Se, invece, hai necessità di contattare MSC in merito alla prenotazione che vorresti effettuare o che hai già effettuato, puoi contattare il Servizio Clienti tramite il sito ufficiale. Collegandoti al sito www.msccrociere.it  > Contatti > Informazioni e Prenotazioni avrai la possibilità di leggere la FAQ disponibile per i clienti e inviare un’email MSC utilizzando direttamente il modulo di contatto online. In alternativa puoi chiamare da rete fissa o mobile il numero 848.24.24.90, attivo tutti i giorni dalle 08.00 alle 22.00.

Reclami MSC Crociere: quando non farli

Ci sono delle situazioni ben precise che purtroppo limitano il tuo diritto a rimborsi e risarcimenti da parte di MSC Crociere. Ad esempio, se si verificano degli imprevisti che interferiscono con il programma di viaggio, limitano la gestione o minano la sicurezza della nave, la compagnia potrà modificare o annullare la prosecuzione della crociera per “cause di forza maggiore”. Quali sono le “cause di forza maggiore”? Nelle Condizioni di Trasporto MSC cita: guerra, atti di terrorismo reali o presunti, incendio, disastri naturali, eventi imprevedibili, scioperi, bancarotta, inadempimenti di sub-contraenti, qualsiasi altro evento al di fuori del controllo del trasportatore e/o qualsiasi altro evento insolito e/o imprevedibile.

Se questi eventi si verificano prima dell’inizio della crociera hai il diritto di annullare il viaggio per causa di forza maggiore (ti consigliamo di farlo il prima possibile e comunque prima di partire). Il recesso in tal caso è gratuito, in più potrai ricevere il rimborso di tutte le spese effettuate. Purtroppo, però, non è possibile avanzare alcuna richiesta di risarcimento.

MSC Crociere: informazioni generali su ritardi e modifiche dell’itinerario

Per avere una visione globale di quelli che sono i diritti della compagnia e i tuoi, in quanto titolare di un pacchetto turistico, dovresti leggere le Condizioni di Trasporto presenti sul sito ufficiale di MSC. Per farti risparmiare tempo li riportiamo qui sotto.

Diritti di MSC Crociere in caso di ritardi e cancellazioni

Il Comandante e la compagnia possono modificare gli scali e le rotte previste dal programma di navigazione, anche senza dare preavviso ai passeggeri, in caso di condizioni meteorologiche avverse, problemi meccanici, problemi di traffico portuale, presenza di altre navi in pericolo, limitata disponibilità delle banchine o altri fattori imprevedibili.

Non è tutto, perché nel caso in cui il Comandante ricevesse delle direttive da un’autorità governativa o ministeriale di qualsiasi Stato o da soggetti che agiscono per conto di tali autorità, dovrebbe rispettarle anche a costo di modificare la partenza, l’arrivo, la rotta, i porti di scalo, le fermate, i trasbordi, lo sbarco o la destinazione della crociera stessa. Qualsiasi azione derivi dall’ottemperanza di questi ordini non potrà essere considerata un’inadempienza contrattuale. Attenzione, perché nel caso in cui a cambiare fosse direttamente il porto d’imbarco, MSC dovrà provvedere ad organizzare e pagare il trasporto ai passeggeri dal porto originario al porto alternativo. In presenza di ostacoli e impedimenti come quelli già precedentemente citati, MSC ha la facoltà di trasferire i passeggeri a bordo di una nave simile o un altro mezzo di trasporto utile per raggiungere la destinazione.

Diritti dei passeggeri in caso di ritardi e cancellazioni

MSC ha il diritto di non risarcire i disagi causati ai passeggeri da eventi che sono di fatto incontrollabili e imprevedibili. Tu, di contro, hai il diritto di farti risarcire in caso di ritardi, cancellazioni o modifiche dell’itinerario determinate da fatti imputabili solo ed esclusivamente alla compagnia di trasporti. Nello specifico puoi inoltrare a MSC questo modulo rimborso ritardo nave per ottenere il rimborso del biglietto, una compensazione pecuniaria ed eventualmente il risarcimento dei danni subiti in conseguenza del ritardo in partenza o all’arrivo della nave. La richiesta va inoltra entro 2 mesi dalla data in cui si è verificato il disservizio direttamente al Servizio Clienti di MSC Crociere (l’indirizzo è quello indicato sopra) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Tutte le informazioni in merito a rimborsi, indennizzi e risarcimenti sono contenute nella guida “Come effettuare un reclamo per ritardo nave” .

Responsabilità di MSC in caso di danni o sinistri a bordo

MSC deve assumersi la responsabilità per danni causati ai passeggeri durante la fruizione del servizio, secondo quanto stabilito dalla Convenzione Internazionale di Atene del 13 dicembre 1974 (e successivo Protocollo del 1976). L’articolo 3 della Convenzione (relativo alle responsabilità del vettore) stabilisce che:

  • MSC è responsabile dei danni causati ai passeggeri, quali morte e lesioni personali, perdita o danneggiamento del bagaglio, ma solo se l’evento che ha causato il pregiudizio si è verificato durante la fruizione della crociera ed è imputabile al vettore o ai suoi ausiliari;
  • spetta al passeggero interessato dal danno provare che lo stesso è conseguenza dell’evento pregiudizievole che ha avuto luogo durante lo svolgimento della crociera;
  • se la morte o le lesioni personali del passeggero o la perdita dei bagagli sono conseguenze di un naufragio, un abbordaggio, un incagliamento, un’esplosione, un incendio o un difetto della nave, la colpa o la negligenza di MSC e dei suoi ausiliari è solo presunta, fino a prova contraria.

Se hai subito un danno o sei rimasto coinvolto in un sinistro (collisione, incendio, naufragio ...) causato da MSC puoi esporre una denuncia e chiedere il risarcimento mediante questo modulo di risarcimento danni per incidente su nave, da inviare alla sede legale di MSC crociere Italia, all’indirizzo specificato in precedenza.

Reclamo MSC e risarcimento per "vacanza rovinata"

Se la crociera che hai effettuato con MSC fa parte di un pacchetto turistico "tutto compreso" (nel prezzo è compreso il trasferimento, le escursioni, le quote di servizio, ecc.) puoi pretendere dal tour operator il risarcimento dei danni, nel caso in cui di verifichino ritardi, modifiche al programma, disservizi che limitano la fruizione del pacchetto nel suo insieme.

Ad esempio, se acquisti un pacchetto turistico per una crociera ai caraibi, ma la nave non offre tutte le attrazioni e i servizi descritti nel materiale promozionale o nel contratto (animazione per bambini, piscine interne ed esterne, tot numero di ristoranti, tot tappe ed escursioni) puoi reclamare per inesatta esecuzione del contratto. Questo è la lettera di reclamo contro il Tour Operator, mentre questo è il modulo di risarcimento danni per vacanza rovinata che deve essere inoltrato entro e non oltre 10 giorni dalla data del rientro a casa. Per ottenere maggiori informazioni a riguardo ti consigliamo di leggere “Vacanza rovinata: come ottenere il risarcimento dei danni”.

Smarrimento o danneggiamento al bagaglio a bordo: cosa fare

La Convenzione Internazionale di Atene del 13 dicembre 1974 disciplina anche le responsabilità di MSC nel caso in cui subissi il danneggiamento o perdita del bagaglio a bordo della nave. La compagnia di trasporti, infatti, può risarcire i danni riportati al bagaglio, ma solo e soltanto se l’evento lesivo o la perdita del bagaglio si è verificato nel momento in cui il personale lo aveva in custodia. Ti facciamo un esempio, così da aiutarti a capire meglio: se smarrisci il bagaglio mentre fai shopping a bordo della nave, MSC non potrà risarcirti; se affidi una valigia al personale perché te la consegni direttamente in cabina, ma la valigia viene smarrita proprio in quel momento, avrai la facoltà di reclamare ed ottenere il risarcimento per la perdita subita.

Puoi effettuare il reclamo per la perdita o il danneggiamento dei bagagli al momento dello sbarco. Se questi danni non sono immediatamente riscontrabili, puoi comunque inviare un reclamo entro 15 giorni dalla data dello sbarco, utilizzando il modulo e i recapiti citati qui sopra. Per approfondire l’argomento leggi: “Bagaglio danneggiato durante un viaggio in nave? Ecco cosa fare”.

Secondo le Condizioni di Trasporto MSC, la compagnia non è tenuta a rispondere dei danni derivanti dalla perdita e/o dal danneggiamento di oggetti di valore quali danaro, titoli negoziabili, metalli preziosi, gioielli, opere d’arte, macchine ed equipaggiamenti fotografici, computer, apparecchi elettronici ed altri oggetti di valore, a meno che tu non glieli abbia consegnati in custodia.

Reclami MSC Crociere non accettati: come tutelarsi

Nel caso in cui MSC non accettasse di risarcirti pur avendone diritto o non rispondesse affatto al tuo reclamo, potresti ricorrere al Solvit, un servizio offerto dalla Commissione europea per la risoluzione delle controversie che riguardano l’erronea applicazione delle norme europee. Tutti possono accedere alla procedura Solvit, perché si svolge online mediante una procedura semplice e lineare; occorre però non aver adito l’autorità giudiziaria a riguardo.

C’è poi un’altra opzione: dopo 60 giorni dalla presentazione del reclami MSC Crociere puoi appellarti all'Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) attraverso il sistema online (SiTe) disponibile all'indirizzo www.autorita-trasporti.it/site/. Qualora preferissi svolgere una procedura che non contempli l’utilizzo del computer, invece, ti consigliamo di scaricare il modulo di ricorso Authority per disservizi su nave. Infine, se nessuna delle alternative fornite dovesse avere esito positivo, potresti rivolgerti Giudice di Pace o al Tribunale ordinario. In proposito ricordiamo che il Giudice di Pace è competente per ricorsi in materia civile fino a 5.000 euro.

Documenti correlati



17386 - riccardo
23/06/2012
siete sempre numero uno

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio