Reso tramite Amazon Locker: come funziona

Attraverso questo post vogliamo spiegarti in parole semplici come effettuare un reso Amazon Locker, ossia come restituire un articolo appena acquistato sul sito di e-commerce più grande ed affidabile del mondo attraverso un punto di ritiro self-service localizzato nelle vicinanze della propria abitazione o del proprio ufficio e non tramite il classico corriere o l'ufficio postale.

Cos'è Amazon Locker

Il Locker è un servizio self-service che consente di ritirare i prodotti acquistati su Amazon in tutta comodità e sicurezza. I Locker, che sono sostanzialmente degli scaffali chiusi con tanti vani di differenti dimensioni, si trovano in numerose città italiane.

Agli Amazon Locker si affiancano gli Amazon Hub Counter, dei centri come edicole, bar o negozi che offrono un servizio di ritiro assistito per i pacchi Amazon. 

Gli Amazon Locker, così come gli Amazon Hub Counter, sono molto comodi per chi non è sempre a casa e, dunque, non ha la certezza di poter ricevere il corriere al momento della consegna, per chi vive in un condominio in cui non è presente un portiere, per chi sostanzialmente vuole gestire il ritiro del pacco con flessibilità e comodità (gli Amazon Locker sono accessibili 24 h su 24). C'è da dire in proposito che non è previsto alcun costo aggiuntivo per l'uso di un Locker o di un Counter, neppure per chi non è abbonato ad Amazon Prime.

Fruire di questo servizio è semplicissimo. Nel momento in cui si effettua un ordine su Amazon, invece che farsi consegnare il pacco a domicilio si può scegliere di farselo spedire ad un Locker (o Hub Counter) più vicino alla propria abitazione o al proprio ufficio.

Una volta che il pacco è stato consegnato, Amazon invierà al proprio cliente una e-mail di conferma con un codice a barre. Questi non deve far altro che recarsi presso il Locker selezionato con una copia dell'e-mail ricevuta e scansionare il codice a barre (in alternativa digitale il codice sulla tastiera). Il dispositivo per la scansione si trova sotto lo schermo del Locker. Lo sportello del compartimento contenente il pacco si aprirà automaticamente evitando così qualsiasi contatto con le superfici.

Chiaramente c'è un limite temporale al ritiro del pacco (la data è riportata sull'email), scaduto il quale il pacco verrà restituito automaticamente ad Amazon e l'utente riceverà un rimborso totale del prezzo corrisposto per l'acquisto.

Concludiamo questo paragrafo segnalando che alcuni Locker possono essere collocati all'interno di spazi al chiuso (ad esempio supermercati) e dunque avere un accesso limitato.

Ma come vedremo nel prossimo paragrafo attraverso questo sistema è possibile non solo effettuare il ritiro ma anche la restituzione del prodotto.

Come si fa un reso Amazon

Abbiamo già scritto in maniera diffusa sul reso Amazon. In sintesi possiamo dire che il cliente ha a disposizione 30 giorni dalla consegna del pacco per restituire il prodotto acquistato. Può chiedere un reso perché ha avuto un ripensamento sull'acquisto oppure perché l'articolo è difettoso o non funzionante, manca di componenti o accessori, non è più necessario, è diverso da quello ordinato e via discorrendo.

Basta andare nella sezione "I miei ordini", individuare quello per il quale si intende operare la restituzione e selezionare il pulsante "Restituisci articoli". A questo punto occorre 

  • selezionare tra le opzioni disponibili il "motivo del reso" e spiegare in maniera più precisa in cosa consiste il problema;
  • scegliere come elaborare il reso tra le opzioni disponibili (rimborso sul proprio account Amazon o rimborso sulla carta utilizzata per l'acquisto);
  • selezionare il metodo di reso che si preferisce (Amazon Locker, consegna presso il Service Point DHL più vicino, consegna presso un Ufficio Postale o PuntoPoste, ritiro a domicilio con corriere SDA);
  • stampare le etichette e l'autorizzazione di reso;
  • imballare l'articolo secondo le istruzioni contenute nell'etichetta di reso;
  • effettuare la consegna del pacco.

A questo punto non resta che attendere il rimborso monitorando lo stato resi/rimborsi accanto all'ordine pertinente. 

A proposito di rimborso è bene precisare che dall'importo sono escluse le spese sostenute per la spedizione (per i resi nazionali le spese di restituzione partono da 4 euro), a meno che il consumatore (e non l'azienda) non abbia esercitato il diritto di ripensamento nel termine di 14 giorni dalla consegna della merce. In quest'ultimo caso egli ha diritto anche alla restituzione delle spese di spedizione.

Per la restituzione degli articoli venduti da un venditore del Marketplace di Amazon si applicano condizioni speciali. In questo caso l'utente visualizzerà il pulsante giallo "Invia richiesta di reso". A questo punto il venditore esaminerà la richiesta di reso e fornirà un riscontro al cliente pochi giorni lavorativi.

Come effettuare un reso Amazon Locker

Abbia visto che la piattaforma messa a punto da Amazon per l'effettuazione dei resi ad un certo punto chiede di scegliere il metodo di reso che si preferisce. Tra questi abbiamo visto che c'è appunto anche il servizio "Amazon Locker".

In questo caso non occorre far altro che scegliere una posizione del Locker, chiaramente quella più comoda o vicina al proprio domicilio. Attenzione perchè una volta selezionato l'Amazon Locker per la restituzione, si avrà a disposizione un solo giorno lavorativo per portare a termine l'operazione.

Confermato l'indirizzo di reso e completata la procedura, si riceverà un’e-mail con un codice di reso. A questo punto non resta che

  • imballare la confezione con cura, verificando che le dimensioni non superino 30 x 30 x 30 cm;
  • recarsi presso il punto Amazon Locker;
  • inserire il codice di reso sul display touch screen e seguire le istruzioni sullo schermo;
  • inserire il pacco nel locker e chiuderlo.

Chiaramente il reso Amazon Locker non è un opzione valida per qualunque articolo. Qualora ciò non fosse possibile, occorrerebbe selezionare un metodo di reso diverso.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio