Agenzia Entrate Riscossione richiesta rateizzazione: modelli PDF

Formati
PDF   R1 - Richiesta rateizzazione ordinaria importi fino a 60.000
PDF   R2 - Richiesta rateizzazione ordinaria importi superiori a 60.000 euro
PDF   R4 - Richiesta rateizzazione straordinaria (max 120 rate)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

In questa scheda mettiamo a disposizione la modulistica necessaria per richiedere all'Agenzia Entrate Riscossione (ex Equitalia) la rateizzazione del debito iscritto a ruolo, vale a dire risultante dalla cartella esattoriale.

Rateizzazione Agenzia Entrate Riscossione fino a 72 rate

Se dichiari di trovarti in una temporanea situazione di obiettiva difficoltà, puoi accedere al piano ordinario che ti consente di pagare il debito fino a un massimo di 72 rate mensili (6 anni). 

L’importo minimo di ogni rata è pari a 50 euro. Puoi chiedere rate costanti, ma anche variabili e crescenti.

Rateizzazione Agenzia Entrate Riscossione fino a 120 rate

Se dichiari di trovarti in una comprovata e grave situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica, per ragioni estranee alla tua responsabilità, puoi chiedere un piano straordinario di rateizzazione del debito fino 120 rate mensili di importo costante (10 anni).

Il piano di rimborso si considera non sostenibile quando l’importo della rata è superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare, così come risulta dall’Indicatore della situazione reddituale (ISR) riportato nel modello ISEE.

Benefici della rateizzazione

Oltre a non appesantire le tue finanze, la rateizzazione del debito nei confronti dell'Agenzia per la Riscossione ti consente - a patto di essere in regola con i versamenti delle rate - di:

  • evitare l'iscrizione di fermi o ipoteche, così come l'attivazione di qualsiasi altra procedura di riscossione;
  • richiedere a Inps, Inail e Casse edili il Durc (Documento unico di regolarità contributiva), necessario per essere pagati dalla PA, per iscriversi ad un albo fornitori, per ottenere agevolazioni, finanziamenti o sovvenzioni, ecc.;
  • ottenere dall’Agenzia delle Entrate il certificato di regolarità fiscale, necessario per partecipare liberamente a gare e appalti;
  •  Inoltre, ad avvenuto pagamento della prima rata del piano di rateizzazione, puoi richiedere all’Agente della riscossione la sospensione dell’eventuale provvedimento di fermo già iscritto, al fine di poter circolare con il veicolo interessato. 

Modelli richiesta rateizzazione ex-Equitalia

Questa la modulistica da compilare e recapitare all'Agenzia Entrate Riscossione:

  • R1 - Richiesta o Proroga di rateizzazione ordinaria importi fino a 60.000 euro per tutti i soggetti;
  • R2 - Richiesta o Proroga di rateizzazione ordinaria importi superiori a 60.000 euro per le persone fisiche e le ditte individuali in regime fiscale;
  • R4 - Richiesta o Proroga di rateizzazione straordinaria (max 120 rate) - estensione di rateizzazione ordinaria in straordinaria - debiti di qualsiasi importo per le persone fisiche e le ditte individuali in regime fiscale semplificato

Domanda rateizzazione Agenzia Riscossione: come presentarla

DEBITI FINO A 60 MILA EURO

Per debiti fino a 60 mila euro puoi chiedere la rateizzazione direttamente online, ossia attraverso l'Area Riservata del sito (https://servizi.equitaliaspa.it/equitaliaServiziWeb/home/login.do).

In alternativa puoi compilare e presentare agli sportelli il modulo che trovi in questa scheda e inviarlo 

  • via PEC (l'elenco degli uffici territoriali è disponibile all'interno del moduli di domanda) oppure
  • tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Non è necessario allegare altra documentazione.

Attenzione: nel calcolo dei 60 mila euro, oltre all’importo per cui si richiede la rateizzazione, rientra anche il debito residuo di piani di dilazione già in corso.

DEBITI SUPERIORI A 60 MILA EURO

In questo caso il modulo di domanda debitamente compilata va trasmessa tramite gli specifici indirizzi PEC riportati nel modello di rateizzazione. 

Al modulo occorre allegare la certificazione ISEE del tuo nucleo familiare per attestare la temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica.

Quando presentare la richiesta di rateizzazione

Il consiglio è di presentarla entro 60 giorni dalla notifica della cartella, così da pagare in misura ridotta gli oneri di riscossione ed evitare l’attivazione delle procedure di recupero.

Come pagare le rate

Le rate possono essere pagate

  • attraverso il portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it;
  • con la App Equiclick;
  • tramite la domiciliazione bancaria;
  • con versamento presso gli sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, ricevitorie Sisal e Lottomatica, banche, poste e tabaccai.

Cosa fare in caso di difficoltà

Se la tua situazione economica dovesse peggiorare nel corso del tempo, hai la possibilità di chiedere una dilazione del termine di pagamento delle rate

La proroga, richiedibile una sola volta, può essere 

  • ordinaria, fino a un massimo di ulteriori 72 rate (6 anni) o 
  • straordinaria, fino a un massimo di 120 rate (10 anni).

La domanda va chiaramente motivata, ad esempio attraverso

  • il modello ISEE;
  • la lettera di licenziamento;
  • la nascita di uno o più figli;
  • ecc.

Cosa succede in caso di mancato pagamento delle rate

In caso di mancato pagamento di 5 rate, anche non consecutive, si decade automaticamente dal beneficio della rateizzazione.

Per la situazione di emergenza che si è venuta a determinare a seguito della diffusione del Coronavirus, il “Decreto Rilancio” (DL n. 34/2020) ha stabilito che per i piani di dilazione già in essere alla data dell’8 marzo 2020 e per i provvedimenti di accoglimento delle richieste di rateizzazione presentate fino al 31 agosto 2020, la decadenza dal beneficio delle rateizzazioni accordate si determina nel caso di mancato pagamento di 10 rate (dunque non 5), anche non consecutive.

Sempre il Decreto Rilancio ha previsto per coloro che non hanno potuto beneficiare della “Rottamazione-ter” o del “Saldo e stralcio” per mancato, insufficiente o tardivo versamento delle somme in scadenza nel 2019, la possibilità di presentare la richiesta rateizzazione Agenzia Entrate-Riscossione per le somme ancora dovute.

Tags:  cartella pagamento cartella esattoriale fisco

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità