Modulo di rimborso Trenitalia per Coronavirus

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Da questa scheda è scaricabile il modulo predisposto da Trenitalia con il quale chi rinuncia al viaggio per Coronavirus può chiedere il rimborso del biglietto per i treni regionali.

Rimborso Trenitalia Coronavirus: quando si può chiedere

Per effetto dell'emergenza Covid-19 e delle conseguenti misure straordinarie adottate dal Governo italiano allo scopo di contenere la diffusione del virus (istituzioni di zone rosse, provvedimenti di quarantena, chiusura di scuole ed università, annullamento di eventi sportivi, ecc.), Trenitalia ha deciso di garantire ai propri clienti il rimborso integrale di qualsiasi tipologia di biglietti, dunque anche di quelli che normalmente non sono rimborsabili.

In particolare Trenitalia fa sapere che i biglietti rimborsabili sono tutti quelli acquistati dopo il 23 Febbraio 2020 (non importa la tariffa). E' importante, tuttavia, che alla base della rinuncia al viaggio ci sia una delle seguenti motivazioni:

  • il viaggiatore era o è sottoposto a quarantena, permanenza domiciliare e la tratta prevede arrivo o partenza nelle aree indicate dal provvedimento;
  • il viaggiatore aveva o ha in programma di partecipare a gite scolastiche, concorsi, manifestazioni, eventi o riunioni che sono stati annullati, rinviati o sospesi;
  • il viaggiatore aveva o ha programmato viaggi all’estero dove è impedito o vietato l’arrivo secondo le disposizioni emanate.

Cosa prevede il rimborso

Per i treni a media e lunga percorrenza (Frecciarossa, Fracciargento, Frecciabianca, Intercity ...) il rimborso consiste in un bonus da utilizzare entro un anno. Da considerare che anche in caso di richiesta rimborso Italo per Coronavirus si ottiene un voouche da utilizzare per futuri acquisti.

Per i treni regionali, invece, è previsto il rimborso in denaro.

Come chiedere il rimborso Trenitalia Coronavirus

Per i treni a media e lunga percorrenza, la richiesta può essere fatta presso una qualsiasi biglietteria o compilando il web-form presente sul sito ufficiale Trenitalia all'indirizzo https://reclami-e-suggerimenti.trenitalia.com/rimborsi.

Per i treni regionali la richiesta può essere fatta attraverso il modulo PDF presente in questa scheda.  

Una volta compilato può essere consegnato, unitamente al biglietto in originale, in biglietteria oppure spedito alla Direzione Regionale/Provinciale di competenza della stazione di arrivo. In quest’ultimo caso si può utilizzare anche la posta elettronica.

Per le sole destinazioni ricadenti nella regione Lombardia, la richiesta va inviata con riferimento alla stazione di partenza.  

Tutti gli indirizzi e le caselle di posta sono reperibili all’interno dello stesso modulo.

Altri modelli sul Coronavirus

Segnaliamo che sul nostro portale è presente un modello di rimborso per Coronavirus che può essere utilizzato per chiedere il rimborso del prezzo pagato per l'acquisto di un pacchetto turistico, per la prenotazione di una camera d'albergo o di un volo aereo, ecc.

Ricordiamo, infine, che chi si sposta sull'intero territorio italiano è tenuto, in caso di fermo imposto dalle forze dell'ordine, ad esibire l'autocertificazione Coronavirus al fine di motivare il proprio spostamento: esigenze lavorative, motivi di salute, rientro al proprio domicilio/residenza, altre situazioni di necessità.

Tags:  coronavirus treni viaggiatreno trenitalia viaggiare

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità