Lettera rinegoziazione mutuo Intesa San Paolo

Formati
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda rendiamo disponibile un fac simile con cui il cliente può richiedere la rinegoziazione mutuo Intesa San Paolo, vale a dire la modifica di alcune condizioni del mutuo al fine di rendere il pagamento delle rate più sostenibile.

Rinegoziazione mutuo Intesa San Paolo: quando chiederla

La rinegoziazione delle condizioni del mutuo può rendersi necessaria semplicemente perché, rispetto al tempo in cui hai stipulato il contratto, oggi lo scenario più probabile a breve e medio termine è quello in cui i tassi di interesse resteranno sui livelli minimi per molti altri anni; oppure perché nel frattempo le tue esigenze economiche sono mutate (ad es. lavori part time e non più full time) e hai la necessità di rivedere alcuni aspetti del tuo mutuo, come l'allungamento della durata residua del mutuo, oppure il passaggio dal tasso fisso al tasso variabile (o viceversa), oppure una riduzione dello spread e così via.

Ricordiamo che con la rinegoziazione non è possibile chiedere la modifica degli intestatari o degli eventuali garanti.

I vantaggi della rinegoziazione mutuo Intesa San Paolo

I vantaggi di una simile operazione sono tanti:

  • la possibilità (ri)calibrare l'importo dell rata alle tue nuove esigenze;
  • il fatto di non dover sostenere spese ed oneri notarili;
  • il fatto di non sostenere il pagamento di costi amministrativi o commissioni bancarie, ma neppure di imposte e tasse;
  • il fatto di non perdere i benefici fiscali previsti nel contratto di mutuo originario;
  • il fatto di mantenere inalterate le garanzie fornite al momento della stipula del mutuo.

Infine la rinegoziazione del mutuo non comporta modifiche alla polizza assicurativa già in corso.

Intesa San Paolo ha l'obbligo di rinegoziare il mutuo?

Intesa San Paolo non ha alcun obbligo in tal senso. Può decidere liberamente se accettare o meno la richiesta di negoziazione ed eventualmente a quali condizioni (deve comunque conservare un certo margine di guadagno nell'operazione).

E' chiaro, tuttavia, che di fronte ad una oggettiva difficoltà nel rimborso dei pagamenti, Intesa San Paolo ha tutto l'interesse nel venire incontro alle esigenze del cliente e non arrivare ad una situazione di credito deteriorato.

Per questo il consiglio è quello di recarsi sempre in filiale e parlare con un consulente. Cerca qui la filiale www.intesasanpaolo.com/it/common/footer/ricerca-filiali.html

Alternative alla rinegoziazione

Le alternative alla rinegoziazione sono rappresentate dalla

  • sospensione. Questa opzione è possibile solo se presente nel contratto al momento della sottoscrizione. Inoltre la sospensione è possibile solo se sono trascorsi almeno 24 mesi dall’inizio del rimborso e se tutti i pagamenti delle rate sono regolari al momento della richiesta di sospensione;
  • surroga. Ci riferiamo alla possibilità di passare, senza costi aggiuntivi, ad un'altra banca che offre un mutuo a condizioni più vantaggiose.
  • sostituzione. In quest'ultimo caso ci riferiamo alla possibilità di sostituire il mutuo attuale con uno nuovo, concesso sempre da Intesa San Paolo, in grado di garantire tassi di interessi più vantaggiosi oltre che nuova liquidità e un piano di ammortamento più lungo.

Tags:  prestiti mutuo

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità