Rinnovo effetti cambiari: modulo comunicazione al cliente

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF interattivo
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Due distinti fac simile da utilizzare nel caso in cui ci sia la necessità, per sopravvenute difficoltà economiche, di un accordo fra debitore e creditore circa il rinnovo di una cambiale in scadenza. L'alternativa, per il debitore, è quella di chiedere il ritiro effetti cambiari.

Rinnovo cambiale: quando proporlo

Una richiesta di rinnovo cambiale può manifestarsi molto utile nel caso in cui il cliente si trovi in una situazione di momentanea difficoltà economica, tale da non essere in grado di onorare gli effetti cambiari in scadenza. 

È una esigenza questa che artigiani, commercianti e famiglie potrebbero trovarsi ben presto ad affrontare in questa difficile situazione congiunturale legata all'emergenza Coronavirus.

Rinnovo effetti cambiari: cosa accade

Con il rinnovo si ha l’annullamento della cambiale in scadenza e la firma di una nuova cambiale con scadenza successiva.

Naturalmente con il rinnovo cambiale, che può essere parziale o totale, occorrerà provvedere al calcolo degli interessi per il periodo che intercorre fra la data di scadenza dell’attuale effetto e la nuova data di scadenza.

Fac simile rinnovo cambiale

In questa scheda sono disponibili 2 distinti modelli:

  1. l'uno - in formato WORD - con cui il cliente, in considerazione della situazione di difficoltà che sta attraversando, propone al proprio creditore il rinnovo dell'effetto in scadenza;
  2. l'altro - in formato PDF editabile - con cui il creditore comunica al proprio cliente di aver accettato la proposta di rinnovo che ha ricevuto.

Tags:  coronavirus titoli di credito

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità