EON cambio intestatario: guida completa

Formati
DOC   dichiarazione di estraneit√† al debito
PDF   autocertificazione per successione mortis causa
PDF   comunicazione dei dati catastali dell'immobile
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

La voltura EON è una procedura che consente al cliente di effettuare il cambio intestatario del contratto luce e/o gas, senza che la fornitura venga interrotta. In questa scheda alcuni moduli utili alla sottoscrizione del contratto.

Voltura EON: quando si richiede

La voltura EON è un'operazione che permette il cambio di intestazione di una utenza, domestica o business, senza che la relativa fornitura di energia elettrica e/o gas venga interrotta per un solo istante.

Tale procedura generalmente ricorre in occasione della compravendita di un immobile, oppure nel caso dell'affitto di un appartamento, di un ufficio o di un negozio. In questi casi le parti possono accordarsi per un cambio di titolarità della fornitura e quindi di intestazione delle bollette. Ciò naturalmente a patto che chi subentra intenda mantenere lo stesso fornitore di energia elettrica o di gas, in questo caso EON.

Se non fosse noto il nome dell'attuale fornitore di energia, prima di procedere con la richiesta di voltura, sarebbe necessario rivolgersi allo Sportello per il Consumatore di Energia, che saprà fornire le informazioni necessarie entro 10 giorni lavorativi

Se invece il venditore/proprietario dell'immobile avesse provveduto alla disdetta EON, e più precisamente alla cessazione della fornitura con relativo sigillo del contatore, l'acquirente o il nuovo inquilino si troverebbe costretto a chiedere il subentro EON.

Può esserci anche la voltura EON per decesso. Nella fattispecie la richiesta deve essere avanzata dagli eredi del de cuius. In questa scheda è presente un modello di autocertificazione per successione mortis causa.

E' importante sottolineare che trattandosi di un nuovo contratto EON non può chiedere al nuovo intestatario il pagamento delle morosità pregresse accumulate dal cliente uscente. In presenza di simili situazioni, comunque, EON è solita richiedere all'inquilino entrante o al nuovo proprietario una dichiarazione di estraneità al debito. Un fac simile è scaricabile da questa scheda.

In ogni caso il pagamento di eventuali debiti pregressi alla richiesta di voltura EON potrà essere richiesto al subentrante in caso di:

  • voltura da parte dell’erede nel caso di decesso del cliente uscente;
  • voltura nei casi di separazione o divorzio dal cliente uscente;
  • voltura nei casi di trasformazione/fusione/incorporazione societaria.

EON cambio intestatario: come farlo

Cominciamo col dire che a richiedere la voltura EON deve essere il nuovo inquilino/proprietario della casa dove è attivo il contratto di fornitura con E.ON, oppure chiunque voglia diventare l’intestatario di una utenza già attiva con E.ON.

Ciò premesso, la richiesta può essere fatta direttamente online (si può partire dalla pagina www.eon-energia.com/diventa-cliente.html). Per le offerte dedicate ai condomini o alle imprese non è possibile procedere online. In questo caso l'invito è quello di contattare il servizio clienti o di recarsi presso uno sportello E.ON per avere maggiori informazioni.

Ai fini della procedura occorre disporre dei seguenti dati:

  • dati anagrafici nuovo intestatario;
  • indirizzo dell'immobile per cui si vuole effettuare la voltura delle utenze;
  • codice PDR/POD (riportato sulla prima pagina della bolletta oppure sul display o sull’etichetta del contatore);
  • lettura del contatore gas
  • Codice Iban (necessario solo nel caso si opti per la domiciliazione bancaria).

Alla richiesta vanno allegati, oltre alla copia del documento di identità e codice fiscale del proprietario dell’immobile e del richiedente, alcuni documenti che variano in relazione anche a contesti specifici. 

Uno dei documenti da produrre è sicuramente la comunicazione dei dati catastali identificativi dell’immobile presso cui è attivata la fornitura di gas naturale e/o energia elettrica. Il modello è presente in questa scheda.

Se la documentazione non perviene entro 10 giorni solari, la richiesta di voltura EON decade, dandone comunicazione al richiedente entro i successivi 2 giorni lavorativi.

EON può non accogliere la richiesta di voltura nel caso in cui ritiene che il soggetto non abbia fornito la prova di essere in regolare possesso, proprietà o detenzione dell’immobile.

Per la voltura sono necessari all'incirca 4 giorni lavorativi.

Per informazioni e chiarimenti si può contattare il Servizio Clienti EON ai seguenti recapiti:

Contatti Fornitura Casa

E.ON Energia S.p.A. Casella Postale 14029 20146 Milano
Numero Verde 800 999 777
E-Mail servizio.clienti@eon-energia.com

Contatti Fornitura Azienda

E.ON Energia S.p.A. Casella Postale 14029 20146 Milano
Numero Verde 800 999 222
E-Mail business@eon-energia.com.

I costi della voltura EON

Nel mercato di maggior tutela, il richiedente è tenuto a pagare

  • 25,51 euro per oneri amministrativi
  • 16 euro per l'imposta di bollo 
  • 23 euro per contributo una tantum;
  • un importo variabile per deposito cauzionale (se non si sceglie di pagare le bollette con addebito diretto su conto corrente o carta di credito).

Nel mercato libero, invece, le spese dipendono molto dalle condizioni offerte dal fornitore specifico. In ogni caso il cliente paga il contributo amministrativo di 25,51 euro.

In caso di prestazione di voltura per mortis causa il consiglio è di contattare il Servizio clienti per evitare l’addebito dei costi amministrativi.

Tags:  bolletta gas bolletta elettrica bolletta luce voltura

Documenti correlati
 
Utilità