Blocco bancomat Cariparma: ecco come tutelarsi

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Il fac simile disponibile in questa pagina serve per formalizzare la richiesta di blocco bancomat Cariparma nei confronti dell'istituto di credito e quindi per chiedere l’emissione di una nuova carta.

Blocco bancomat Credit Agricole

Si può parlare anche di blocco bancomat Credit Agricole semplicemente perché Crédit Agricole Italia S.p.A. è la nuova denominazione adottata dopo le recenti fusioni degli ultimi anni che hanno coinvolto anche la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A., nota come Cariparma S.p.A. (dal 2007 Cariparma entra a far parte del Gruppo Crédit Agricole).

Ciò significa che per la richiesta in oggetto occorre far riferimento alle informazioni pubblicate sul sito ufficiale www.credit-agricole.it.

Quali sono i passaggi da compiere

Sulla pagina dedicata al blocco delle carte di pagamento si legge che i passaggi fondamentali da seguire sono quattro:

  1. Bloccare la carta il più presto possibile, telefonando alla Compagnia emittente (è possibile comporre numeri di seguito riportati per ciascuna carta)
  2. Avvisare la propria Filiale
  3. Denunciare l'accaduto all'autorità competente (Polizia-Carabinieri/Consolati-Ambasciate)
  4. Consegnare copia della denuncia alla propria Filiale.

Numero telefono blocco bancomat Cariparma

Ecco quali sono i numeri da contattare in caso di furto o smarrimento della carta di credito o debito emessa da Cariparma (oggi Credit Agricole):

CARTA DI DEBITO EASYCASH, BANCOMAT® MAESTRO DI CRÉDIT AGRICOLE CARIPARMA

Numero Verde dall'Italia: 800 822056 attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno

Dall'Estero: +39 02 60843768

CARTA DI DEBITO EASYPLUS, MASTERCARD DI CRÉDIT AGRICOLE CARIPARMA

  • Numero Verde dall'Italia: 800-151616 attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno
  • Dall'Estero: +39 02 34980020
  • Numero Verde Internazionale, valido solo dagli USA: 800/473 6896

CARTASI

  • Numero Verde dall'Italia: 800-151616
  • Dall'Estero: +39-02-34980020
  • Dagli USA: 1-800-4736896
  • Numero Verde Centrale Visa International dall'Italia: 800-877232
  • Numero Verde Centrale Mastercard dall'Italia: 800-870866

CARTACONTO E PAYSMART CARTACONTO

  • Numero Verde dall'Italia: 800 822056 attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno
  • Dall'Estero: +39 02 60843768

CARTESIA

  • Numero Verde dall'Italia: 800-822056, attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno
  • Dall'Estero + 39 02 60843768

VIACARD E TELEPASS

  • Numero: 06-43533333 attivo 24 ore su 24

Blocco bancomat Cariparma: perché va fatto subito

Cariparma, come molte altre banche, consiglia di eseguire il blocco della carta di pagamento smarrita o rubata nel più breve tempo possibile. Il motivo è presto detto: l'operazione consente di disattivare l'uso della carta e quindi di mettersi al riparo da un suo eventuale utilizzo fraudolento.

A meno che non sia stata prevista una polizza assicurativa ad hoc, infatti, il titolare della carta deve farsi carico di tutti gli addebiti effettuati prima del blocco del bancomat. Le spese e i pagamenti avvenuti dopo la telefonata di blocco, ma prima della disattivazione effettiva della carta, invece, sono a carico della banca. Gli istituti bancari hanno la facoltà di richiedere ai clienti solo una franchigia iniziale pari a 150 euro.

Il rimborso viene negato in pochissimi casi, ovvero quando si manifestano delle situazioni di dolo o colpa grave del cliente titolare della carta. Ad esempio, se egli cedesse volontariamente la carta a sconosciuti e questa gli venisse rubata non potrebbe ottenere la restituzione di eventuali somme indebitamente sottratte. Stessa cosa se conservasse il Pin accanto alla carta permettendo a chiunque di accedere al denaro disponibile.

I casi possono essere tanti, tuttavia si consiglia di non cedere mai la propria carta a persone che non siano familiari stretti o persone della massima fiducia, di conservarla in un luogo sicuro ma soprattutto separatamente dai codici ad essa collegati.

Cosa fare dopo la richiesta di blocco bancomat Credit Agricole

Subito dopo aver concluso la telefonata occorre recarsi presso un comando dei Carabinieri o presso la Questura e sporgere denuncia di furto o smarrimento.

La copia della denuncia che verrà rilasciata dall'agente dovrà quindi essere allegata alla lettera disponibile in questa scheda e consegnata - nelle 48 ore successive - alla banca al fine di permettere a quest'ultima di formalizzare il blocco e quindi rilasciare al cliente una nuova carta di pagamento.

Blocco carta Credit Agricole: come compilare il modulo

Per compilare efficacemente il modulo qui presente occorre inserire i recapiti dell'Istituto che ha emesso la carta in alto a sinistra, mentre i propri vanno in alto a destra. L’oggetto della lettera deve riportare il numero della carta oggetto di smarrimento, poi è possibile iniziare ad inserire i dati personali: nome e cognome, indirizzo di residenza, numero della carta oggetto di smarrimento e la data di scadenza della stessa.

Successivamente occorre indicare la data, l’ora e il numero di telefono utilizzato per richiedere il blocco bancomat Cariparma; si termina citando il giorno e il Comando di Polizia/Carabinieri che ha ricevuto la denuncia.

Dopo aver sottoscritto il documento, sarà necessario allegare:

  • una copia di un documento d’identità in corso di validità;
  • una copia della lista movimenti, magari tratta dall'home banking;
  • una copia della denuncia effettuata presso le autorità competenti.

La comunicazione dovrà essere consegnata in filiale di persona, ma qualora non fosse possibile si potrebbe altresì spedirla tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento.

Bancomat clonato: cosa fare

Accorgersi della clonazione della propria carta non è cosa semplice e in ogni caso i primi dubbi arrivano solo dopo la ricezione di un SMS (se è stato attivato il servizio di alert) o la lettura della lista movimenti emessa dall'ATM o dell'estratto conto.

In questi casi appurato che gli addebiti riscontrati non sono avvenuti per mano di soggetti occasionalmente venuti in possesso della carta (si pensi, per esempio, alla moglie, ai figli o a cointestatari del conto corrente), occorre procedere immediatamente al blocco della carta e denunciare il fatto alle autorità di Polizia.

A questo punto non resta che contestare gli ammanchi alla banca. A tal fine occorre entro e non oltre 60 giorni dalla registrazione dell'addebito, compilare e recapitare questo modulo contestazione addebiti con bancomat.

Tags:  truffe bancomat banche

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità