Come sollecitare l'intervento dell'amministratore di condominio

http://www.sxc.hu/photo/915719/?forcedownload=1

L'amministratore di condominio ha il dovere di effettuare gli "interventi conservativi" delle parti comuni dell'edificio (art. 1130 c.c.) e quei lavori urgenti che si rendano necessari al fine di garantire l'incolumità altrui, seppur con l'obbligo di riferirne alla prima assemblea utile (art. 1135 c.c.) : presenza di cornicioni pericolanti, infiltrazioni di acqua dal tetto, presenza di impianti pericolosi, ecc.

L'omissione di lavori da parte dell'amministratore è considerata penalmente rilevante (art.677 c.p.).

Pertanto qualora ci fosse la necessità di effettuare degli interventi di manutenzione straordinaria urgenti, ma per superficialità, incuria o altro l'amministratore tardasse a prendere i necessari provvedimenti, il condomino può sollecitarlo inviandogli questa lettera

In caso di ulteriore inerzia dell'amministratore, il condomino (o l'assemblea) può adire l'Autorità Giudiziaria.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio