Disservizi telefonici: come chiedere l'indennizzo automatico

http://www.sxc.hu/photo/46936

Nell'ottica di assicurare una maggiore tutela alle ragioni dei consumatori, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha introdotto per talune tipologie di disservizio, quali il ritardo nell'attivazione dei servizi richiesti, l'ingiustificata sospensione o cessazione amministrativa dei servizi o l'omessa o ritardata portabilità del numero, l'obbligo da parte della compagnia di corresponsione di un indennizzo.

L'importante novità sta nel fatto che tale indennizzo dovrà essere corrisposto in maniera automatica, mediante accredito nella prima fattura utile, a seguito di una semplice segnalazione del disservizio da parte dell'utente.

Dunque dopo l'energia elettrica e il gas, dal 2012 anche nel settore della telefonia gli utenti potranno vedersi riconoscere il diritto agli indennizzi senza essere costretti a ricorrere alla conciliazione, al giudice di pace o alla giustizia ordinaria.

Questo il fac simile di segnalazione del disservizio che l'utente dovrà inviare al proprio gestore con la relativa richiesta di indennizzo.

Precedentemente gli indennizzi erano basati su quelli determinati autonomamente dalle singole compagnie, con la conseguenza che l'indennizzo riconosciuto per lo stesso disservizio poteva essere differente a seconda dell'operatore coinvolto e che, in alcuni casi, la somma riconosciuta risultasse inadeguata rispetto all'effettivo pregiudizio subito dall'utente.

Invece il nuovo Regolamento varato dall'Agcom in esecuzione della Delibera 124/10/Cons. introduce - in relazione a diverse fattispecie di disservizio - un criterio minimo di calcolo da applicare per la determinazione dell'indennizzo dovuto. Riportiamo una tabella esemplificativa delle misure di indennizzo introdotte:

Fattispecie

Indennizzo

omessa o ritardata attivazione del
servizio

euro 7,50 per ogni giorno di ritardo; 2,00 per cambio operatore senza interruzione;
per servizi accessori ½ del canone specifico o 1 euro

sospensione o cessazione del
servizio

euro 7,50 per ogni giorno di sospensione, per servizi accessori ½ del canone specifico o 1 euro

malfunzionamento del servizio

euro 5,00 per ogni giorno di interruzione

omessa o ritardata portabilità del numero

euro 5,00 per ogni giorno di ritardo; 2,5 per utenze mobili

attivazione o disattivazione non richiesta della prestazione di carrier selection o carrier pre-selection

euro 2,50 per ogni giorno di attivazione o disattivazione

attivazione di servizi o profili tariffari non richiesti

euro 5,00 per ogni giorno di attivazione

perdita della numerazione per causa imputabile all’operatore

euro 100,00 per ogni anno di precedente utilizzo del numero

omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici pubblici

euro 200,00 per ogni anno di disservizio

mancata o ritardata risposta ai reclami

Euro 1,00 per ogni giorno di ritardo

Per le utenze affari alcuni indennizzi raddoppiano, altri addirittura quadruplicano, mentre se il servizio interessato è accessorio alcuni indennizzi si riducono.

Per gli inadempimenti e i disservizi diversi da quelli elencati si applica l'indennizzo previsto per i casi similari. Se ciò non è possibile allora si applica, come indennizzo giornaliero, la metà del canone mensile stabilito per il servizio oggetto dell'inadempienza o del disservizio.

Infine gli indennizzi non sono dovuti se viene riscontrato un utilizzo anomalo (o non conforme al contratto) del servizio da parte del cliente.

Documenti correlati



51428 - Cristina
30/01/2018
Buongiorno ho richiesto l'attivazione di fibra ultra facile tiscali il 17 ottobre, non ho avuto alcuna risposta né assitenza finchè non mi sono rivolta alla Corecom, dopodiché tiscali mi ha attivato la linea il 15 dicembre, oltretutto non è fibra ma semplice adsl. Ora in conciliazione quanto posso chiedere di indennizzo per ritardata attivazione e mancato servizio nelle date dalla richiesta al 15 dicembre?

51195 - Nicola
28/12/2017
Salve, in caso di disservizio altalenante (ossia, segnalazione>riparazione e poi dopo 3-4 giorni si ripresenta il problema ecc.) è previsto un indennizzo? Sicuramente no in quanto (furbescamente) TIM chiude la pratica dopo 24 ore dalla risoluzione.... E' da un mese che la mia linea fissa funziona a singhiozzo.... PS: Ma perchè chiamarlo "indennizzo automatico" se devo chiederlo comunque io?

51143 - Giulia
16/12/2017
Buona sera. Vorrei sapere come mi devo comportare e se ho diritto ad un indennizzo da parte di Wind per il ritardo nella portabilità del numero. Il 07/12 /2017 ho ricevuto a casa con il corriere Bartolini una sim Wind dopo avere sottoscritto una promozione sul portale Wind.it. Ad oggi, 16 dicembre, non è mi è ancora stata fatta la portabilità del numero. Dopo diverse chiamate all'assistenza clienti non ho ancora avuto riscontro, mi rimandano da un giorno all'altro e mi dicono che verrò ricontattata dall'ufficio amministrativo, cosa che puntualmente non accade in quanto la sim che mi è stata inviata risulta intestata ad una altra persona e in quella scheda risulta una promozione completamente diversa da quella da me sottoscritta che ha già fatto fuori buona parte del credito (senza che io abbia usufruito di nulla) che io ho caricato con con la ricarica compresa nel plico che mi ha consegnato il corriere. Cosa posso fare ? Il reclamo l'ho già fatto. Recedere dal servizio? Ho pagato al corriere 25 euro per la Sim e l'offerta. Posso riaverli indietro? Con quale modalità? Grazie a chi mi vorrà rispondere

51121 - aldo
16/12/2017
Buongiorno. Ho sottoscritto un contratto iperfibra con la vodafone. Ho firmato il contratto il 07/11/17 presso un centro telefonico. Dopo l'uscita dei tecnici (che hanno riscontrato problemi nell'allacciarmi i cavi adsl e sono dovuti venire 3 volte, ogni volta aspettando minimo una settimana tra un'uscita e l'altra) ed infinite chiamate) il 25/11 i tecnici hanno risolto il problema e mi hanno riferito che l'allaccio era ok e che bisognava aspettare solo che la vodafone mi attivasse internet da remoto (il tecnico mi ha riferito di un'attesa di massimo 24h). Sono passate già due settimane e ho solo sprecato tempo e soldi nel cercare di chiamare il servizio clienti al 190. Loro continuano a rimbalzarmi dicendo che stanno sollecitando la mia richiesta ma non si vedono miglioramenti. Io sono stufo di aspettare e sono ormai senza internet da più di un mese! Posso chiedere questo indennizzo automatico? Se si, lo posso richiedere dalla data della firma del mio contratto? Grazie.

51015 - Rai
29/11/2017
Buongiorno, sottoscritto contratto vodafone adsl family il 4 agosto del c.a. e mai attivato, dopo infiniti solleciti per via telefonica e segnalazione tramite pec entro i 30 giorni decorsi i termini previsti dalla carta del cliente mi chiedo quale procedura devo utilizzare per forzare l'attivazione di quanto richiesto o per lo meno recedere dal contratto!!.. Pensavo al reclamo con richiesta di indennizzo!! Ne avrei diritto??..AIUTO!! Grazie..

50776 - Giuseppe D.B.
02/11/2017
Buon giorno, il disservizio da me subito è davvero allucinante. A far data dal 27 ottobre 2017 il mio numero di rete mobile ha cessato di funzionare. A mia richiesta di chiarimenti il mio operatore Wind mi ha riferito che il numero è passato a Tim Business, una società di cui il sottoscritto non conosce neppure il nome si è impadronito del mio numero di cellulare, ha fatto richiesta di cambio operatore portandosi il numero in Tim Business e lasciandomi senza numero, senza linea e senza credito. Ho provato ripetutamente a chiamare sia il mio operatore attuale di quel numero che è Wind sia la Tim Business, ho fatto anche segnalazione scritta a riguardo, una vergogna!

50554 - Antonio
10/10/2017
Ciao a tutti, volevo sapere se posso mandare disdetta per cessare la linea wind senza pagare penali, avendo la linea totalmente non funzionante ne voce ne dati da 8 giorni

50512 - Redazione
04/10/2017
Fabrizio, certo che ha diritto ad un indennizzo.

50500 - F. Giuliano
04/10/2017
Sono circa 15 giorni che il nostro telefono (06 90...26) e' isolato. Chiediamo rimborso per il perdurare del disservizio!

50495 - Fabrizio
03/10/2017
Da Giovedì 28/11 la mia linea privata Wind (absolute adsl) non funziona, né telefono, né adsl. Ho aperto immediatamente il guasto, rispondono diversi operatori che non hanno risposte, e dicono che ci sono problemi tecnici da risolvere. Nessuno mi contatta, ormai è quasi una settimana di buio. Ho diritto ad un risarcimento?