Bonus TV decoder ISEE: modello WORD, PDF 2022

Formati
DOC   modello bonus tv Isee WORD
PDF   modello bonus tv Isee PDF
PDF   Informativa sulla Privacy
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda rendiamo disponibile il modello che il cittadino intenzionato a fruire del bonus tv ISEE deve compilare e presentare al venditore nel momento in cui decide di acquistare una TV o un decoder. Il modulo bonus tv da 30 euro è disponibile anche in formato WORD, dunque editabile.

Bonus TV Isee: in cosa consiste

Si tratta di uno sconto fino a 30 euro (in precedenza la soglia era di 50 euro) che il Ministero dello Sviluppo Economico concede a coloro che, senza procedere alla rottamazione del vecchio televisore acquistano una TV idonea alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC), oppure che acquistano un decoder (terrestre e satellitare) col quale rendere compatibile il proprio apparecchio televisivo.

Il bonu TV Isee è compatibile con il bonus rottamazione TV 2022 che consente di fruire di un sconto pari al 20% del prezzo dell'apparecchio televisivo, fino ad un massimo di 100 euro.

Nel merito c'è da dire che sono slittati i termini per il passaggio ai nuovi standard di trasmissione. In particolare è stata prorogata al 2022 la data per il passaggio al nuovo standard Mpeg-4, mentre è slittata ad inizio 2023 (da metà 2022) l'inizio delle trasmissioni in Dvb-T2.

Per capire se la propria TV è compatibile con i nuovi standard occorre eseguire questo semplice test: digitare il canale “100” (opzione RAI) o “200” (opzione Mediaset) con il telecomando. Se sullo schermo compare la dicitura Test Hevc Main10, significa semplicemente che l’apparecchio è abilitato al digitale terrestre e che dunque non è necessario provvedere alla sua sostituzione. 

Tutte le TV e i decoder che possono essere acquistati con il bonus sono già conformi agli standard trasmissivi. A questo indirizzo https://bonustv-decoder.mise.gov.it/prodotti_idonei è disponibile la lista di Tv e decoder idonei per accedere al bonus.

Chiaramente il bonus è valido anche nel caso di acquisti on-line.

Precisiamo che l'importo massimo dell'agevolazione è 30 euro, dunque se il prodotto costasse meno (ad es. 25 euro) l'importo del bonus sarebbe parametrato al prezzo pagato.

Il bonus tv sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 e comunque fino all'esaurimento delle risorse stanziate (stanziati 151 milioni dal 2019 al 2022).

Chi può fruire del bonus decoder Tv

Possono fruire del bonus tv coloro che

  • risultano residenti in Italia;
  • appartengono ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non supera i 20.000 euro. L'ISEE deve essere in corso di validità nell'anno in cui si presenta domanda di contributo.

E' importante, inoltre, che eventuali altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus. Non sono previste agevolazioni particolari per le persone con disabilità. 

Precisiamo, infine, che ogni nucleo familiare ha diritto ad un solo bonus tv da utilizzare per l’acquisto di un solo apparecchio.

Le richieste di chiarimenti possono essere inviate all’indirizzo e-mail bonustv-decoder@mise.gov.it.

Bonus decoder per anziani

Su specifica richiesta i pensionati con più di 70 anni ed un reddito da pensione inferiore a 20.000 euro annui, possono ricevere gratuitamente a casa un nuovo decoder idoneo agli standard del nuovo digitale terrestre, senza la necessità di alcuna rottamazione. Per la consegna il Ministero dello Sviluppo Economico si affida a Poste Italiane.

Anche in questo caso il bonus decoder per anziani consente di fruire di uno sconto fisso del valore di 30 euro, a prescindere dal costo effettivo del dispositivo.

A cosa serve il modello bonus Tv Isee

Come detto il bonus consiste nello sconto applicato dal commerciante all’atto dell’acquisto. Per ottenerlo l'acquirente è tenuto a consegnare al rivenditore il modello reso disponibile in questa scheda, al fine di autocertificare il possesso dei requisiti sopra indicati.

Chiaramente si tratta di una dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 n.445, dunque nel caso in cui si dovesse dichiarare il falso l'acquirente andrebbe incontro non solo alla revoca del bonus, ma anche alle sanzioni previste in caso di dichiarazioni mendaci.

I dati raccolti saranno trattati in conformità alla normativa sulla privacy (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 196/2003 e s.m.). In questa scheda è disponibile l'informativa sul trattamento dei dati personali.

Il modulo bonus tv non deve essere autenticato.

Dal canto loro i rivenditori che decidono di aderire all'iniziativa devono registrarsi sulla piattaforma dell’Agenzia delle Entrate. 

Tags:  bonus famiglie agevolazioni fiscali casa

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità