Duplicato certificato di proprietà auto: modelli PDF e guida

Formati
PDF   modello NP3C
PDF   Duplicato CDP per furto o smarrimento
PDF   Duplicato CDP per deterioramento
PDF   dichiarazione di copia conforme all'originale del verbale di denuncia (DPR 445/2000)
PDF   Dichiarazione sostitutiva di resa denuncia ex art. 47 DPR 445/2000
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questo scheda rendiamo disponibile il modello NP3C da compilare e consegnare al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) nel caso in cui si voglia richiedere un duplicato certificato di proprietà cartaceo. Sempre da questa scheda si possono scaricare due esempi di compilazione del suddetto modello (in caso di furto/smarrimento o deterioramento), un modello di dichiarazione sostitutiva di resa denuncia ex art. 47 DPR 445/2000 e un modello di dichiarazione di copia conforme all'originale del verbale di denuncia (DPR 445/2000).

Cos'è il certificato di proprietà

Il certificato di proprietà è il documento rilasciato dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) che certifica la proprietà di un mezzo. E' necessario per effettuare il trasferimento di proprietà, la demolizione e la cancellazione del fermo amministrativo.

A partire dal 05/10/2015 il certificato di proprietà non è più cartaceo ma digitale. Come tale il certificato non può più essere oggetto di furto, smarrimento o distruzione.

Chi volesse prenderne visione non dovrebbe far altro che accedere all'archivio informatico del PRA. L'indirizzo è il seguente: https://iservizi.aci.it/consultacdpd/verificaDocumento. Una volta sulla pagina basta inserire il codice "ID CDPD" presente nella copia del Certificato di Proprietà Digitale nel campo in alto a sinistra e premere sul pulsante "Premi per visualizzare il certificato". A questo punto è possibile scaricarne una copia in PDF sul proprio pc.

In alternativa è possibile

  • inserire il codice alfanumerico presente sull'attestazione di avvenuta formalità nella pagina web del portale dell'ACI https://iservizi.aci.it/consultacdpd/verificaRicevuta;
  • utilizzare il QR-CODE presente sull'attestazione di avvenuta formalità tramite una app del proprio smartphone o tablet.

L'attestazione di avvenuta formalità è un documento che certifica una qualsiasi operazione amministrativa compiuta sul proprio veicolo: acquisto, trasferimento di proprietà, demolizione, ecc.

E chi non ha la certezza di avere o meno un certificato di proprietà digitale? Anche in questo caso c'è una soluzione: basta digitare l'indirizzo https://iservizi.aci.it/consultacdpd/verificaDocumento e inserire i seguenti dati del veicolo:

  • targa
  • tipo veicolo
  • CF di uno dei soggetti.

Quando effettuare la denuncia smarrimento certificato di proprietà auto

Per quanto detto finora è del tutto evidente che lo smarrimento certificato di proprietà auto va denunciato unicamente nel caso in cui si sia in possesso del vecchio certificato di proprietà, ossia di quello cartaceo. In proposito va detto che chi possiede un CDP cartaceo può continuare a detenerlo senza alcun problema.

La prima cosa da fare, dunque, è recarsi presso un comando di Polizia o Carabinieri ed effettuare la denuncia.

Nella denuncia occorre la targa del veicolo e deve essere effettuata dall'effettivo intestatario del veicolo. Vanno altresì indicate le circostanze dello smarrimento, se non si ricordano è possibile indicare data e luogo imprecisati. Se la denuncia di furto o smarrimento viene presentata da un soggetto diverso dall’intestatario, deve contenere la specifica indicazione dell’effettivo intestatario.

Duplicato certificato di proprietà auto: come richiederlo

Subito dopo aver fatto la denuncia è possibile richiedere il rilascio di un duplicato del certificato di proprietà presentando all'unità territoriale dell'ACI - Pubblico Registro Automobilistico (PRA) la seguente documentazione:

  • la denuncia in originale o copia conforme. Chi non volesse presentare l'originale o la copia conforme all’originale, potrebbe produrre la denuncia
    - in copia semplice, dichiarata conforme all’originale direttamente dall’interessato ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000 (il modello è reperibile in questa scheda);
    - attraverso una dichiarazione sostitutiva di resa denuncia ex art. 47 DPR 445/2000 (anche questo modello è reperibile in questa scheda);
  • un documento di identità/riconoscimento in corso di validità (più fotocopia);
  • il modello NP3C (disponibile anche in questa scheda);
  • certificato di proprietà cartaceo o foglio complementare (se deteriorato).

Chi può richiedere il duplicato certificato proprietà auto

Il duplicato del certificato di proprietà deve essere richiesto dall'intestatario del veicolo o da una persona incaricata dall'intestatario. In quest’ultimo caso, alla documentazione deve essere allegata la

rilasciata dall'intestatario del veicolo e la fotocopia del documento di identità/riconoscimento dell'intestatario.

In ogni caso il modello NP3C deve essere sempre sottoscritto dall’intestatario.

Se l’intestatario o l’avente titolo (erede/acquirente) è una persona giuridica, il legale rappresentante della stessa deve essere identificato allegando una copia del certificato della Camera di Commercio da cui risulti la qualifica di legale rappresentante (è sufficiente che il singolo socio o amministratore abbia la rappresentanza legale per gli atti di ordinaria amministrazione). In alternativa occorre allegare una

Il duplicato del certificato di proprietà può essere rilasciato solo all’intestatario, oppure agli aventi titolo (eredi o acquirenti) nel caso in cui essi presentino contestualmente la formalità di trascrizione a loro favore con la quale diventano intestatari del veicolo (accettazione di eredità o trasferimento di proprietà).

Costi duplicato certificato di proprietà

I costi dovuti per legge per il duplicato del CdP sono pari a 13,50 euro per emolumenti ACI. L'imposta di bollo pari a 48,00 euro è dovuta solo in caso di richiesta del duplicato per deterioramento.

Tags:  documenti auto

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità