Come si scrive un annuncio per cercare o offrire lavoro

come scrivere un annuncio di lavoro

Scrivere un annuncio di lavoro può sembrare un’operazione banale, tuttavia sono diversi gli aspetti a cui occorre prestare attenzione per avere un testo davvero efficace. In questo articolo affronteremo l’argomento da due punti di vista: quello di chi cerca lavoro e quello di chi offre lavoro, al fine di fornirti tutte le informazioni necessarie per redigere l’annuncio perfetto.

Come scrivere annuncio per cercare lavoro

Se stai cercando lavoro sicuramente saprai che la cosa più importante, quella che ti descrive al meglio e alla quale devi dedicare particolare attenzione è il curriculum vitae. Sul nostro portale trovi un post su come scrivere un curriculum.

Tuttavia anche gli annunci rivestono una grande importanza se intendi farti conoscere ad un vasto pubblico, per questo motivo vanno curati sotto ogni aspetto.

Innanzitutto l’annuncio deve essere scritto appositamente per la posizione alla quale ti stai candidando. Vietato scrivere frasi come: “Neolaureata in lettere cerca lavoro come baby sitter o commessa”.

E' importantissimo essere chiari, scrivere in maniera semplice e comprensibile dal maggior numero di persone possibile.

L’annuncio di lavoro consente di farti conoscere a chiunque apra un giornale o entri in un negozio, quindi pensa sempre all’obiettivo fondamentale: valorizzare le tue capacità e convincere il lettore a chiamarti per un colloquio.

A questo proposito è molto utile avere chiara la struttura dell’annuncio, in modo da essere sicuri che sia completo ed esaustivo.

Titolo

Nel titolo dell’annuncio devono essere contenute le notizie principali su di te e su quello che stai cercando. Per esempio: “Neolaureato in matematica offre ripetizioni in materie scientifiche a Rimini”. Il messaggio deve essere chiaro e accattivante ed identificare immediatamente la tua figura. Un aggettivo che descriva te o la tua attività può fare la differenza.

Testo

Il testo, pur rimanendo conciso, deve contenere tutte le informazioni circa: la tua disponibilità e i tuoi orari, le esperienze pregresse relative all’ambito lavorativo dell’annuncio, se sei automunito o meno, da dove vieni e in che luogo vorresti lavorare. Obbligatori anche i recapiti, che chiudono sempre il testo: devono contenere il tuo nome, il tuo numero di cellulare (quello di casa consentirebbe a chiunque di localizzare la tua abitazione) o se preferisci il tuo indirizzo e-mail.

Se ti proponi per una specifica posizione (ad es. web designer, informatico, ecc.), esibendo una formazione articolata e non generalista, può essere una buona idea quella di includere nel testo competenze e capacità in maniera schematica, non discorsiva. In questo modo l’annuncio sarà facile da leggere e comprendere.

Se l’annuncio che stai scrivendo è destinato a diventare un cartaceo da affiggere, allega anche un’immagine rappresentativa di ciò che fai; dei libri se impartisci ripetizioni, un fumetto o un personaggio di animazione se cerchi lavoro come babysitter e così via.

Sul nostro portale trovi numerosi esempi di annunci di lavoro.

Come si scrive un annuncio per offrire lavoro

Prima di redigere il testo è importante delineare nei particolari la figura che si sta ricercando: ad es. "persoma con laurea in ...... esperienza nel settore del .... buona conoscenza della lingua .... padronanza del pacchetto office ... spiccate capacità relazionali ... ecc." Ciò consentirà di attirare l'attenzione unicamente di quei candidati che rispondono a precisi requisiti.

Titolo

Anche in questo caso il titolo deve contenere il massimo in uno spazio minimo. La chiarezza è fondamentale per poter essere compresi dal maggior numero di persone. Per esempio, invece di scrivere: “Offresi part time per assistente di sala” sarà meglio usare la parola cameriere.

A meno che non si tratti di posizioni specifiche, da poter identificare solo con parole inglesi come “web designer” o “personal shopper”, è sempre meglio usare parole italiane e immediatamente comprensibili.

Testo

Se sei un’azienda e stai cercando personale da assumere è molto importante offrire al lettore una sintetica desceizione dell'azienda (essenzialmente nome, settore e attività svolta). E' stato appurato, infatti, che gli annunci “anonimi” ottengono molte meno risposte e visualizzazioni rispetto a quelli che identificano il mittente in modo chiaro e inequivocabile.

Quindi bisogna inserire nell’annuncio il nome della posizione ricercata e una breve descrizione delle attività che il candidato deve prepararsi a svolgere una volta ottenuto il posto. Anche le capacità e le caratteristiche dei candidati sono molto importanti e devono essere specificate per permettere una prima selezione: titolo di studio richiesto, età, esperienze pregresse sono tutte caratteristiche da riportare, anche in maniera schematica.

Informazioni altresì importanti sono quelle che riguardano le condizioni contrattuali e la remunerazione offerta, e anche queste, come le precedenti, determinano il profilo richiesto e permettono, a chi legge l’annuncio, di fare le adeguate considerazioni.

Le ultime componenti del testo sono l’indicazione della sede, i riferimenti da contattare per inviare la documentazione e il curriculum vitae e le dichiarazioni di tutela della privacy e delle pari opportunità.

E' fondamentale evitare qualsiasi discriminazione riguardo a sesso, razza, fede religiosa o politica, orientamento sessuale e così via.

Sul nostro portale trovi alcuni esempi annuncio ricerca personale.

Pubblicazione 

Solitamente questo genere di annunci viene pubblicato su riviste o giornali specializzati e su internet, in appositi siti dedicati a chi cerca ed offre lavoro.

Annunci lavoro: gli errori da evitare

Quando si scrive un annuncio di lavoro è molto importante non commettere errori di forma che possono compromettere tutta la validità del testo. A questo proposito ti consigliamo di evitare gli errori di ortografia e grammatica, usando il correttore automatico dei programmi di scrittura per verificare la correttezza delle frasi.

Inoltre è molto importante che le parole siano comprensibili, quindi evita di abbreviarle inutilmente. Infine, usa gli elenchi puntati: la lettura dell’annuncio non è come quella di un articolo, bensì molto più immediata e schematica.

Annunci lavoro: dove pubblicarli

Predisposto il testo è molto importante ragionare bene sul luogo fisico o virtuale su cui mettere l’annuncio.

I giornali e il web riscuotono sempre molto successo, ma presuppongono anche dei costi per la ripubblicazione settimanale dell’annuncio.

Tuttavia se cerchi un impiego in una specifica zona della tua città, potrebbe essere utile ricorrere all'affissione. Così se ti proponi come babysitter o per le ripetizioni potresti pensare di posizionare il tuo annuncio nelle zone limitrofe a scuole, parco giochi, negozi di giocattoli, farmacie, palestre magari chiedendo agli esercenti "amici" di esporlo all’interno della loro attività. Sconsigliati i luoghi pubblici come muri, pali, semafori, segnali stradali e alberi.

Ti ricordiamo che se rispetti le grandezze di un foglio A4, puoi esporre il tuo annuncio dove vuoi senza pagare alcuna tassa di affissione.

Su Internet sono ormai decine i portali dedicati agli annunci di lavoro, tanto che per candidati e aziende diventa sempre più difficile destreggiarsi per trovare quelli più validi.

Nell'articolo "Offerte di lavoro: i migliori siti per trovare un impiego" abbiamo cercato di fare un po' di ordine, offrendo una lista dei migliori siti da utilizzare per cercare o offrire lavoro.

Annunci di lavoro truffa: come difendersi

L'annuncio era di quelli allentanti, da non lasciarsi assolutamente scappare. Hai risposto inviando il tuo curriculum vitae aggiornato, ma quando ti sei presentato al colloquio hai scoperto che dovevi prima partecipare ad un corso di formazione dal costo di 1.500 euro.

Oppure l'annuncio parlava di un posto da assistente amministrativo, salvo poi scoprire che si trattava di un'attività di recupero crediti con stipendio a provvigione.

L'impiego che hai sempre sognato e per il quale hai condotto negli anni studi specifici: un consulente di viaggi. In realtà il compito era semplicemente quello di vendere pacchetti attraverso il classico schema piramidale o peggio con la formula della Catena di Sant'Antonio (leggi "Vendita piramidale: di cosa si tratta e come funziona").

Annunci truffaldini di questo tipo il web e i giornali sono pieni, ecco perchè abbiamo pensato di dedicare un approfondimento specifico all'argomento: "Annunci di lavoro: 5 modi per capire se sono una truffa".

Documenti correlati


41830 - fatimata
07/10/2015
salve,sono fatimata ho 23 anni sono disoccupato cerco lavoro.


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio