Esempio lettera di comunicazione avvenuto pagamento

Formati
DOC   fac simile (a)
PDF interattivo   fac simile (b)
PDF interattivo   fac simile (c)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

In questa scheda rendiamo disponibili alcuni fac simile di lettera di avvenuto pagamento fattura, uno in formato DOC e due in formato PDF editabile. Se invece, a seguito dei riscontri effettuati, risulta che la fattura è stata regolarmente liquidata si può inviare al fornitore questo fac simile di contestazione fattura già pagata.

Perché ricorrere alla comunicazione di avvenuto pagamento

Il pagamento di una fattura per la fornitura di energia elettrica, gas, acqua o telefonia deve avvenire entro la scadenza fissata, ovvero entro 30 giorni dalla sua data di emissione.

Se dovessi per qualche motivo effettuare il pagamento in ritardo, ti consigliamo di darne tempestiva comunicazione al fornitore, poiché il ritardato o mancato pagamento delle fatture entro il termine prefissato potrebbe generare azioni di sollecito e di recupero del credito e causare perfino la sospensione e chiusura del servizio.

Come effettuare la dichiarazione di avvenuto pagamento

Per comunicare l'avvenuto pagamento di una fattura o bolletta è possibile

  • utilizzare il servizio automatico di comunicazione degli estremi di pagamento (il numero telefonico è generalmente riportato in fattura) oppure
  • accedere al servizio "segnalazione pagamenti" normalmente presente nell'Area Clienti del sito web del fornitore.

Tuttavia il modo più efficace per dare conto al fornitore dell'avvenuto saldo di una fattura ed evitare così ogni rischio, è quello di inviare una comunicazione scritta.

A tal fine si può far ricorso al fac simile disponibile in questa scheda. In particolare se si tratta di Enel si può utilizzare questo fac simile di comunicazione avvenuto pagamento Enel.

Cosa riportare nella lettera di comunicazione avvenuto pagamento

Fondamentalmente si tratta di una comunicazione molto semplice in cui è sufficiente specificare pochi elementi:

  • nome e riferimenti del fornitore
  • nome e recapiti del titolare dell'utenza
  • tipo di utenza e codice cliente
  • estremi della fattura non pagata e oggetto di contestazione
  • data di avvenuto pagamento e relative modalità (bollettino, bonifico, carta di credito ecc.)

Non dimenticare di allegare alla lettera la copia della ricevuta di bonifico, oppure la copia del bollettino postale, ecc.

E se la fattura risulta già saldata?

Se a seguito dei riscontri effettuati dovesse risultare che la fattura oggetto di sollecito risulta in realtà già pagata, non rimane altro da fare che compilare e trasmettere al proprio fornitore questa lettera contestazione fattura già pagata.

Anche in questo caso non dimenticarsi di allegare alla lettera una copia della ricevuta del pagamento (ad esempio copia del bollettino postale, del bonifico o altro).

Tags:  bolletta gas bolletta elettrica bolletta luce bolletta telefonica

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità