Fac simile lettera ai confinanti per vendita terreno

Descrizione

Fac simile con cui un soggetto proprietario di un terreno agricolo e intenzionato alla sua vendita, invita l'affittuario coltivatore o il proprietario coltivatore confinante ad esercitare, se di suo interesse, il diritto di prelazione sull'acquisto dello stesso terreno.

Si tratta della cosiddetta "prelazione agraria", un vincolo che la legge impone al proprietario di un terreno privato nel momento in cui questi decide di metterlo in vendita. In buona sostanza anche se c’è un terzo soggetto che ha formulato una proposta d'acquisto con valore di preliminare, ritenuta congrua ed accettata dal proprietario, la legge impone a quest’ultimo l’obbligo di invitare chi coltiva la sua terra o chi coltiva il terreno confinante a manifestare il suo eventuale interesse all’acquisto. Se questi manifesta il suo interesse, il proprietario deve preferirlo a tutti gli altri, a parità di condizioni, nella conclusione dell'acquisto del terreno agricolo.

Il motivo della prelazione agraria? Favorire il ricongiungimento, sotto la stessa persona, della qualità di proprietario del podere e di lavoratore della terra e/o per ampliare le dimensioni territoriali delle aziende agricole. In definitiva per favorire un più razionale sfruttamento dei fondi agricoli.

La prelazione agraria non trova applicazione nel caso in cui il terreno si trovi in zona edificabile.

Il fac simile lettera per diritto di prelazione terreni agricoli va inviato in primis all'affittuario coltivatore, ossia a colui che ha preso in affitto il terreno con l'obbiettivo di sfruttarlo. Questi può essere un coltivatore diretto o una società agricola. In quest’ultimo caso però almeno la metà dei soci della cooperativa agricola dev’essere coltivatore diretto che conduce in affitto, da almeno due anni, il terreno offerto in vendita.

Se queste figure mancano, perché ad esempio il terreno è coltivato dallo stesso proprietario, il fac simile lettera per diritto di prelazione terreni agricoli va indirizzato al proprietario coltivatore confinante, alle società agricole confinanti e agli imprenditori agricoli professionali.

Il fac simile lettera ai confinanti per vendita terreno deve necessariamente indicare:

  • il nominativo e i recapiti del proprietario del terreno;
  • i rifermenti del podere (luogo, foglio, particelle, estensione);
  • il prezzo di acquisto e le modalità di pagamento;
  • i tempi di consegna del terreno (ad esempio al termine del raccolto previsto per una certa data);
  • l’invito ad esercitare, se di interesse ed in presenza dei requisiti imposti dalla normativa vigente, il diritto di prelazione;
  • il termine entro il quale esercitare la manifestazione di interesse;
  • le modalità con cui esercitare tale diritto.

Il fac simile lettera ai confinanti per diritto di prelazione va notificato a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, allegando il contratto preliminare di compravendita del terreno che specifichi nome dell'acquirente, prezzo e altre condizioni di vendita.

Dalla ricezione della lettera l’affittuario o i confinanti hanno 30 giorni per esercitare il diritto di prelazione. Se manifestano la propria disponibilità ad esercitare tale diritto, il contratto può considerarsi concluso. Decorso il termine senza che il proprietario abbia ricevuto alcuna risposta, il terreno può essere liberamente venduto ad altri soggetti alle condizioni indicate nel preliminare di vendita.

Se la raccomandata è correttamente inoltrata al domicilio del conduttore affittuario o degli eventuali coltivatori diretti confinanti, ma questi, assenti al momento della consegna da parte del postino, non ritirano entro i termini previsti la missiva giacente presso l'ufficio postale indicato nell'avviso, la notifica del fac simile lettera ai confinanti per vendita terreno può ritenersi perfezionata per effetto dell'istituto della compiuta giacenza.

Ma cosa accade se il proprietario non notifica il fac simile lettera per diritto di prelazione terreni agricoli e perfeziona il trasferimento in favore di un soggetto terzo? Oppure cosa accade se, pur avendo provveduto alla notificazione, poi conclude l’affare con un terzo soggetto ad un prezzo inferiore a quello indicato nella lettera confinanti per vendita terreno? In casi del genere l’affittuario o i confinanti possono riscattare il terreno dall'acquirente entro un anno dalla trascrizione della vendita nei registri immobiliari.

Tags:  acquisto terreno

Formati
DOC
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità