AP70 Inps: modello e guida aggiornata sulle prestazioni d’invalidità civile

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda rendiamo disponibile il modello AP70 da utilizzarsi quando, con l'accertamento della stato di invalidità, si vuole richiedere all'Inps l'erogazione di una prestazione economica: pensione di invalidità civile, indennità di frequenza o indennità di accompagnamento.

Primo passo: riconoscimento dell'invalidità civile 

Prima di poter richiedere qualsiasi prestazione economica all'Inps attraverso il modello AP70, è necessario che sia accertato lo stato di invalidità.

A tal fine si parte con l'inoltro telematico del certificato medico da parte del medico di base nel quale sono indicate tutte le patologie del paziente. Entro e non oltre 30 giorni dalla data di emissione di tale certificato il cittadino, utilizzando il numero di protocollo del certificato medico, inoltra sempre all'Inps la domanda per il riconoscimento dei requisiti sanitari.

Anche in questo caso la domanda va presentata telematicamente attraverso il servizio denominato “Invalidità civile - Invio domanda di riconoscimento dei requisiti sanitari”. Il cittadino può provvedervi in maniera autonoma (deve disporre di Spid, CIE o CNS).

Entro 30 giorni dalla data d’inoltro il cittadino riceve a casa la lettera di convocazione da parte della ASL. Nella lettera saranno indicati luogo, data e ora della visita alla quale dovrà sottoporsi. Con la visita la commissione medica provvederà a stilare un verbale sanitario e ad inoltrarlo alla sede Inps di appartenenza. 

L'Inps potrà ratificare il contenuto del verbale e trasmetterlo al cittadino oppure sospendere la procedura e convocare il cittadino per una nuova visita presso la propria struttura.

Quando si ha diritto a delle prestazioni economiche 

Perché si abbia diritto a delle prestazioni economiche è necessario che sul verbale sanitario redatto dalla commissione Asl sia espresso un grado di invalidità compreso tra il 74% e il 100% oppure sia accertata la sordità o cecità. La prestazione economica si richiede attraverso il modulo Ap70.

Per gradi di invalidità inferiori, invece, non si ha diritto ad alcuna prestazione economica. In particolare:

  • fino al 33% di invalidità riconosciuta non è previsto alcun tipo di riconoscimento;
  • per invalidità più complesse (tra il 33 e il 73%), il cittadino può fruire di prestazioni non economiche: esenzione ticket sanitario, iscrizione nelle liste speciali dei Centri per l'Impiego per l'assunzione agevolata, assistenza sanitaria e agevolazioni fiscali, permessi ex legge 104/1992.

Quando è necessario inviare il modello AP70

Come detto se il verbale sanitario stilato dalla commissione medica della ASL e trasmesso dall'Inps evidenzia un grado di invalidità compreso tra il 74 e il 100%, il cittadino può compilare e trasmettere all'Istituto previdenziale il modello AP70 e richiedere la concessione di una prestazione economica.

I dati raccolti in questo modello servono all'Inps per verificare che i dati socio-economici e reddituali del richiedente siano compatibili con la richiesta avanzata dal cittadino.

Il modello Ap70 va inviato entro 30 giorni dalla ricezione del verbale. Tuttavia questo non è un termine perentorio, visto che il cittadino avrà diritto agli arretrati a partire dal mese successivo a quello di presentazione della domanda. E' importante comunque che l'invio non avvenga oltre il decimo anno visto che scatterebbe la prescrizione. 

Cosa si può richiedere con il modulo AP70

Le prestazioni economiche che si possono richiedere all'Inps attraverso il modulo AP70 sono diverse.

Pensione di invalidità civile

L'assegno è riconosciuto ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni e 7 mesi, con sensibile riduzione della capacità lavorativa (riconoscimento di invalidità compresa tra il 74% e il 99%), che si trovano in uno stato di bisogno economico (limite di reddito fissato a 5.010,20 euro per il 2022) e che risultano disoccupati.

Nel 2022 l'importo della pensione mensile d’invalidità ammonta a 291,69 euro. Si ha diritto ad una maggiorazione pari a 10,33 euro, in presenza di determinate condizioni. 

Pensione di inabilità per invalidi civili

E' rivolto a persone di età compresa tra i 18 e i 67 anni, residenti in forma stabile in Italia, che si sono visti riconoscere una inabilità lavorativa totale (100%) e permanente (invalidi totali) e che si trovano in stato di bisogno economico. Per l’anno 2022 l’importo della pensione è di 291,69 euro e viene corrisposto per 13 mensilità. Il limite di reddito personale annuo è pari a 17.050,42 euro.

Scatta una maggiorazione di 10,33 euro in presenza di determinate condizioni. Non solo.

I maggiorenni che beneficiano della pensione di inabilità civile possono beneciare anche del cosiddetto "incremento al milione". Si tratta di una maggiorazione sociale, introdotta dal 1° gennaio 2002, in favore di quei pensionati ultra 70enni titolari di prestazioni previdenziali ed assistenziali, il cui importo risultava inferiore al milione delle vecchie lire. Nel 2022 tale maggiorazione può spingersi fino a 660,27 euro mensili, a condizione che:

  • i redditi della persona inabile non coniugata non superi la soglia di 8.583,51 euro (660,27 euro per 13 mensilità);
  • i redditi della persona inabile non risultino superiori a 8.583,51 euro e contestualmente i redditi cumulati con quelli del coniuge non superino la soglia dei 14.662,96 euro (in questo caso non deve erisultare legalmente ed effettivamente separato).

Chi ha un reddito annuo compreso nella fascia tra 8.583,51 (14.662,96 se coniugato) e 17.050,42 euro, ha comunque diritto alla pensione d’inabilità civile da 291,69 euro.

Assegno mensile di assistenza

Spetta ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 67 anni ai quali è stata riconosciuta una riduzione parziale della capacità lavorativa (dal 74% al 99%) e con un reddito inferiore alle soglie previste annualmente dalla legge. Per l’anno 2022 l’importo dell’assegno è di 291,69 euro e viene corrisposto per 13 mensilità. Il limite di reddito personale annuo è pari a 5.010,20 euro.

Indennità di accompagno

Spetta a quei soggetti che risultano residenti in forma stabile in Italia e che hanno ottenuto il riconoscimento di una invalidità civile del 100%. Sono persone che a causa di minorazioni fisiche o psichiche sono ritenute incapaci di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure incapaci di compiere gli atti quotidiani della vita (lavarsi, vestirsi, ecc.). Per il 2022 l’importo dell’indennità è di 525,17 euro e viene corrisposto per 12 mensilità (6.302,047 euro). L'indennità di accompagno viene riconosciuta indipendentemente dal reddito personale annuo e dall’età.

L’indennità di frequenza

Si tratta di una prestazione economica finalizzata all’inserimento scolastico e sociale dei minori con disabilità fino al compimento della maggiore età. Per il 2022 l’importo è di 291,69 euro mensili (corrisposto per 12 mensilità). Il limite di reddito personale annuo è pari a 5.010,20 euro.

In presenza di determinate condizioni si ha diritto ad una maggiorazione pari a 10,33 euro.

Lo stesso modulo AP70 può essere utilizzato per la richiesta della pensione per i sordi, dell'indennità per ciechi parziali, per l'indennità di accompagnamento per ciechi, per l'indennità di comunicazione.

AP70 Inps: come inviare il modello

Il modello Ap70 va trasmesso telematicamente attraverso la piattaforma disponibile sul sito ufficiale dell'Inps. A Tal fine il cittadino può:

  • operare in maniera autonoma, possedendo le credenziali SPID, la CIE o la CNS (il Pin Inps è andato in pensione). In pratica dall'home page occorre compiere questo percorso
    - cliccare sulla voce "Tutti i servizi";
    - cliccare sulla lettera "I";
    - selezionare la voce "Invalidità civile - Invio dati socio-economici e reddituali per la concessione delle prestazioni economiche";
  • rivolgersi ad un patronato o ad una associazione di categoria degli invalidi così da beneficiare dei servizi telematici offerti dagli stessi.

Chiaramente in ogni momento il cittadino può controllare attraverso i sito dell'Inps lo stato della propria domanda.

Dall'invio del modello AP70 i tempi per il pagamento delle prestazioni economiche oscilla tra i 60/90 giorni a partire dal momento di invio della richiesta.

Tags:  prestazioni assistenziali disabilità invalidità

Documenti correlati
 
Utilità