Fac simile per dichiararsi unico erede

Formati     © Moduli.it
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Modello con cui una persona, con riferimento ad un soggetto deceduto, dichiara ai sensi dell'articolo 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 che:

  • egli rappresenta l'unico erede;
  • il defunto non ha lasciato atti o disposizione testamentarie;
  • non vi sono altri eredi legittimi che possono vantare diritti di successione.

Il modulo autocertificazione unico erede può essere prodotto nei confronti di enti della Pubblica Amministrazione, di gestori di pubblici servizi o di soggetti privati. In quest’ultimo caso occorre provvedere all’autenticazione della firma. Questa consiste nell'attestazione, resa dal funzionario incaricato, che la sottoscrizione in calce al documento è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità della persona che sottoscrive.

In presenza di più eredi legittimi è possibile utilizzare questo fac simile autocertificazione degli eredi oppure, se ci si rivolge specificatamente ad un soggetto privato, questa dichiarazione sostitutiva atto di notorietà eredi senza testamento.

Come compilare il modulo autocertificazione unico erede

L’oggetto, come detto in premessa, riguarda la dipartita di un familiare o di un parente stretto, avvenuta senza lasciare disposizioni testamentarie. Lo scopo di questa dichiarazione, dunque, è quello di indicare il proprio nominativo come unico erede legittimo del de cuius.

Quali dati occorre inserire nel modulo autocertificazione unico erede? È presto detto: chi scarica questo facsimile deve semplicemente inserire i propri dati anagrafici (nome e cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza) e quelli della persona deceduta (nome, cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza in vita, luogo e data del decesso). A questo punto non resta che apporre la firma e la propria sottoscrizione. Come detto se la suddetta dichiarazione va prodotta nei confronti di un privato (agenzia di assicurazione, banca, ecc.), occorre far autenticare la firma e dunque far compilare anche la parte sottostante del modulo (leggi “Autenticazione di firma: dal notaio o in comune?”).

Attenzione a non dichiarare di essere l'unico erede col solo fine di sottrarre l’eredità ad altri eredi legittimi, magari in quel momento ignari della morte del parente. In casi del genere, infatti, oltre ad essere accusati di falso, reato perseguibile penalmente, il dichiarante sarà tenuto a risarcire tutti coloro che si sono visti sottrarre in maniera fraudolenta una quota di eredità.

Tags:  successione eredità

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità