Chiudere conto BPER: fac simile PDF

Rinaldo Pitocco - Ultimo aggiornamento: 05/06/2024
Formati
DOCX
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Modulo con cui ordinare la chiusura del conto presso BPER, conosciuta in passato come Banca Popolare dell'Emilia-Romagna.

Perché chiudere il conto BPER

Sul sito ufficiale dell'istituto di credito si legge che il 63% dei clienti ha rapporti con la banca da più di 10 anni, che l'82% di loro è soddisfatto della propria filiale, che l'87% è soddisfatto dei servizi digitali, mentre l'83% è soddisfatto dell'immagine della banca. Non a caso parliamo della terza banca nazionale italiana per numero di filiali (più di 1.600) e la quarta per attivo, con più di 5 milionii di clienti.

Una banca estremamente orientata all'innovazione e alla digitalizzazione, consapevole del fatto che ciò renderà ancora più diretto ed efficace il rapporto banca-cliente. Una banca estremamente solida dal punto di vista patrimoniale, con ampia liquidità e basso profilo di rischio.

In considerazione di tutto questo perché mai un cliente dovrebbe chiedere l'estinzione del conto BPER?

I motivi potrebbero essere diversi e chiaramente legati a contesti e fatti specifici: Marco che decide di trasferirsi definitivamente negli Stati Uniti per lavoro, Sandra che riesce a spuntare condizioni più vantaggiose da una banca concorrente, Andrea che sceglie una banca più prossima alla propria abitazione, Luca che ha un diverbio con il funzionario della filiale in merito alla gestione del proprio risparmio e così via.

In tutti questi casi è sufficiente recarsi direttamente alla filiale presso cui il conto è acceso, oppure inviare alla stessa filiale una semplice comunicazione scritta (tramite raccomandata a.r. o PEC) di recesso dal rapporto di conto corrente. Il modulo è scaricabile da questa scheda.

La cessazione del rapporto avrà effetto dalla data di ricezione della comunicazione.

Il consumatore può richiedere l'estinzione del rapporto anche per il tramite di una diversa banca presso la quale intrattiene già - o intende aprire - un altro conto corrente.

L’estinzione può essere richiesta dall’intestatario del conto. Se il conto è cointestato “a firme disgiunte” è sufficiente che la richiesta di chiusura sia firmata da un solo cointestatario. Se invece il conto è cointestato “a firme congiunte” la richiesta dovrà essere firmata da tutti gli intestatari.

E' importante sottolineare che la chiusura del conto corrente Bper non comporta alcuna penalità o spesa per il cliente.

La chiusura del conto determina il recesso dai servizi di pagamento ad esso collegati, a meno che il cliente non decida di collegarli ad un diverso rapporto.

Recesso BPER per contratto concluso a distanza

Se il cliente sottoscrive un contratto di conto corrente direttamente sul sito (www.bper.it), ha facoltà di esercitare il diritto di recesso dallo stesso, senza alcuna penale e senza la necessità di indicare la motivazione entro 14 giorni lavorativi dalla data di conclusione del contratto. 

Anche in questo caso basta una semplice comunicazione da inviarsi 

  • tramite lettera raccomandata a.r. al seguente indirizzo: BPER Banca S.p.A. - Via SanCarlo n. 8/20 – 41121 Modena (MO);
  • mediante PEC alla casella bper@pec.gruppobper.it.

Tuttavia se nel periodo dei 14 giorni il cliente effettuasse una qualsiasi disposizione (ad es.un bonifico), ciò sarebbe interpretato come volontà di esecuzione del contratto, con la conseguenza che sarebbe tenuto a corrispondere a BPER le relative spese.

Tempi di chiusura del conto BPER

Se non ci sono servizi collegati, BPER si impegna a chiudere il rapporto in 5 giornate lavorative, a decorrere dalla data in cui la stessa riceve la richiesta di chiusura del conto.

In presenza, invece, di servizi collegati, l'estinzione del rapporto richiederà tempi più lunghi. Così se al conto è collegato un dossier titoli, il tempo di estinzione massimo del rapporto sarà di 30 giorni lavorativi. Termine che sale a 60 giorni massimo, se i servizi collegati riguardano la carta di credito, il Telepass o il POS.

Chiaramente è il cliente che deve fornire a BPER le istruzioni sui servizi collegati (ad es. carta di credito, ordini permanenti, ecc.). Il trasferimento viene eseguito dalla nuova banca entro 12 giorni lavorativi dalla data in cui viene fatta la richiesta ed è efficace sul nuovo conto a partire dal giorno lavorativo successivo. 

Il cliente deve restituire alla filiale BPER:

  • moduli di assegni non utilizzati;
  • tutte le carte di pagamento collegate al Conto qualora ne richieda l’estinzione;
  • chiavi o tessere magnetiche utilizzate per il servizio di cassa continua o di cassetta di sicurezza, salvo prosecuzione di tali servizi anche dopo la
  • chiusura del Conto;
  • dispositivi per utilizzo CBI;
  • deve inoltre risultare la consegna a Società Autostrade dell’apparato Telepass.

Nel caso in cui sorgano problemi con la chiusura del conto, il cliente può chiedere spiegazioni in filiale oppure formalizzare per iscritto un reclamo a BPER.

Tags:  conto corrente banche

Foto
Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità