Modulo reclamo Enel Energia: quando utilizzarlo, dove inviarlo

Formati
PDF   modulo reclami luce
PDF   modulo reclami gas
PDF   modulo reclami tutela gas
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Moduli da utilizzare nel caso in cui il cliente, relativamente alla fornitura di elettricità o di gas naturale, voglia esporre un reclamo nei confronti di Enel Energia.

Quando reclamare nei confronti di Enel Energia

Un reclamo si rende necessario quando il consumatore intende far valere i propri diritti per un problema o un disservizio che ha riscontrato. Ci si riferisce, ad esempio, a:

  • una sospensione della fornitura di luce o gas
  • una fattura errata
  • un rimborso non corrisposto
  • un ritardo nell'attivazione della fornitura
  • un malfunzionamento del contatore
  • un trattamento irriguardoso del personale
  • un ritardo nella procedura di subentro o voltura della fornitura
  • ecc.

Reclamo Enel Energia: quali modalità sono previste 

A volte un problema o un disservizio può definirsi agevolmente attraverso una semplice telefonata: basta chiamare il numero verde 800900860 ed esporre all'operatore il proprio problema. Si tratta di un numero gratuito, anche da cellulare, attivo dalle 7:00 alle 22:00 tutti i giorni dal Lunedì alla Domenica (escluse le festività nazionali).

Dall'estero è disponibile questo numero: +39 0664511012.

Ma il telefono non è il solo strumento che Enel Energia mette a disposizione per i propri clienti. Questi ultimi, infatti, possono comunicare con l'azienda ed effettuare segnalazioni anche

  • attraverso i tanti Punti Enel dislocati sul territorio (trova quello più vicino a casa tua consultando la pagina www.enel.it/negozio-enel);
  • tramite l'Area Clienti del sito (www.enel.it/it/login);
  • tramite la pagina Contatti presente sul sito ufficiale (www.enel.it/it/servizi-online/carica-documenti);
  • attraverso la chat;
  • tramite i social network (Facebook www.facebook.com/messages/t/enel.energia.10 e Twitter https://twitter.com/EnelEnergiaHelp);
  • con la App di Enel Energia
  • tramite i fax Enel.

Quando utilizzare il modulo reclamo Enel Energia

Qualora non riuscissi a risolvere il tuo problema attraverso gli strumenti appena descritti, ti consigliamo di formalizzare un reclamo per iscritto attraverso la compilazione del modulo qui presente.

Nel modulo occorre riportare:

  • i propri dati anagrafici e di recapito;
  • il numero cliente (reperibile in bolletta);
  • il codice PDR/POD (reperibile in bolletta);
  • l'autolettura del contatore;
  • l'argomento oggetto del reclamo (fatturazione, contratto, guasti, offerte, ecc.);
  • la descrizione del reclamo.

Dove inoltrare il modulo reclamo Enel Energia

La lettera, debitamente compilata e firmata, può essere inoltrata attraverso una delle seguenti modalità:

  • tramite raccomandata con avviso di ricevimento
    - (luce) Enel Energia SpA Casella Postale 8080 - 85100 Potenza
    - (gas) Enel Energia SpA Casella Postale 1000 - 85100 Potenza
  • tramite fax
    - (luce) fax verde 800046311
    - (gas) fax verde 800997736
  • tramite e-mail all'indirizzo allegati.enelenergia@enel.com

Reclamo Enel Energia: modulo online

Chi non volesse utilizzare il modulo disponibile in questa scheda, potrebbe servirsi del form online che Enel mette a disposizione dei propri clienti all'indirizzo www.enel.it/it/modulo-reclami-enel-energia-luce-gas.html.

Si tratta di una modalità semplice e veloce che consente alla compagnia di ricevere e processare in tempo reale la richiesta.

Cosa accade dopo l'invio del reclamo

Una volta ricevuto il reclamo, Enel Energia inoltrerà una comunicazione al cliente sulle azioni adottate o da adottare per risolvere l’inconveniente segnalato, unitamente al nominativo che seguirà la pratica.

Se il cliente, trascorsi 40 giorni dalla presa in carico della pratica, non riceve alcuna risposta dall'azienda o se il cliente non si ritiene soddisfatto della risposta ricevuta, deve far ricorso alla conciliazione se vuole andare fino in fondo alla questione. La conciliazione, infatti, è una procedura resa obbligatoria dal 1° Gennaio 2017: in pratica senza questo passaggio non è possibile ricorrere alla giustizia ordinaria.

Qui il consumatore può scegliere tra tre differenti strumenti

  1. il servizio di conciliazione offerto dall'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e gestito dall’Acquirente Unico. Il Servizio è GRATUITO ed è interamente on-line (www.arera.it/it/consumatori/conciliazione.htm);
  2. il servizio di conciliazione paritetica basata sugli accordi stipulati fra Associazioni dei consumatori o Associazioni di piccole e medie imprese e ENEL Energia (www.pariteticaenel-associazioni.it/);
  3. le procedure di mediazione presso le gli organismi di mediazione (purché iscritti nell'elenco ADR dell'Autorità) o presso le Camere di Commercio che abbiano aderito alla convenzione sottoscritta dall'ARERA con Unioncamere.

Approfondimenti sono disponibili nel post dedicato alla conciliazione energia.

Tags:  reclamo gas reclamo elettricità

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità