Modulo esenzione bollo auto Legge 104: PDF, WORD

Formati
DOCX
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Modulo con cui la persona disabile o il familiare che ha sostenuto la spesa per il disabile fiscalmente a proprio carico chiede l’esenzione dal pagamento del bollo auto. Il modulo esenzione bollo auto Legge 104 è disponibile in due versioni entrambi in formato WORD e PDF.

Cosa riportare sul modulo esenzione bollo auto Legge 104

Si tratta di un modello già preimpostato nel quale occorre semplicemente riportare le generalità e i recapiti della persona disabile intestatario del veicolo o del familiare della persona disabile intestatario del veicolo e specificare se si è un

  • portatore di handicap (grave o non grave) con impedite o ridotte capacità motorie permanenti (art.8 L.449/1997 e art 3 L.104/1992);
  • invalido con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetto da pluriamputazioni ai sensi dell’art. 30 comma 7 della L 388/2000 e contemporaneamente affetto da handicap grave di cui al comma 3 dell’art 3 della L n.104 del 1992;
  • portatore di handicap psichico o mentale di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento - art.30 della L 388/2000 e contemporaneamente portatore di handicap grave di cui al comma 3 dell’art.3 della Legge n.104 del 1992;
  • sordo (L.381/1970 e art.50 L 342/2000 art.1 L. 95/2006. Sul verbale della commissione medica devono essere presenti le parole “sordo” (preverbale), “sordomuto”, eventualmente associate a qualche altro termine che ne indichi l’insorgere dalla nascita;
  • non vedente (artt. 2-3-4 L.138/2001 e art 50 L.342/2000);
  • affetto da sindrome di Down (L289/2002)

Ricordiamo che l'esenzione bollo auto disabili può riguardare i veicoli di cilindrata massima 2.000 per le auto con motore a benzina e 2.800 per quelle diesel o ibrido, e di potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico.

Se la persona con disabilità possiede più veicoli, l’esenzione spetta solo per uno di essi: al momento della presentazione della documentazione, la persona interessata dovrà indicare la targa dell’auto prescelta. 

Se l’esenzione dal pagamento del bollo auto viene richiesto dal familiare del disabile, il richiedente deve altresì dichiarare di essere fiscalmente a suo carico (specificare ome e codice fiscale), possedendo un reddito lordo non superiore a 2.840,51 euro, così come risulta dall’ultima dichiarazione dei redditi (esenzione bollo auto familiare disabile).

A chi indirizzare l'istanza

L’ente competente per la concessione dell’esenzione è generalmente l’ufficio tributi della Regione. Se nella regione l’ufficio tributi non è stato istituito, l’istanza va indirizzata alla Direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate.

In alcune Regioni (come Abruzzo, Basilicata, Calabria, ecc.) ci si può rivolgere anche agli uffici ACI.

Per fruire dell’esenzione la persona con disabilità deve, solo per il primo anno, presentare all’ufficio competente (o spedire per raccomandata A/R) la documentazione prevista (vedi paragrafo successivo).

I documenti vanno presentati entro 90 giorni dalla scadenza del termine per il pagamento del bollo. Una volta riconosciuta, l’esenzione è valida anche per gli anni successivi, senza che l’interessato ripresenti l’istanza e invii nuovamente la documentazione.

Cosa allegare al modulo esenzione bollo auto

All'istanza occorre allegare:

  • certificazione attestante la condizione di disabilità;
  • copia del libretto o carta di circolazione;
  • copia del documento di riconoscimento e del codice fiscale dei trasportati;
  • copia della patente speciale;
  • fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi, o autocertificazione se il veicolo è intestato al familiare della persona con disabilità.

Tags:  tasse automobilistiche disabilit√†

Documenti correlati
 
Utilità