Modulo raccolta firme pdf

Formati
PDF
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda si rendono disponibili alcuni moduli raccolta firme, vale a dire modelli con cui cittadini, commercianti, imprenditori, associazioni possono chiedere allo Stato o ad un ente locale (ad es. il Comune) di occuparsi e risolvere una questione che sta particolarmente a cuore della cittadinanza o comunque di un più ristretta categoria di utenti. Sul nostro portale trovi anche un modulo petizione al Comune.

Modulo raccolta firme: a cosa serve

Come detto il modulo raccolta firme ha l'obiettivo porre all'attenzione del governo nazionale o locale una particolare questione legata, ad esempio, ad un vuoto normativo o più semplicemente ad una esigenza territoriale (evitare che si abbatta un palazzo storico della città).

L'obiettivo è quello di raggiungere il numero minimo di firme richiesto dalla legge, ma chiaramente più firme si raccolgono, maggiore è la probabilità che il destinatario della petizione prenda in esame la problematica perché significa che l'esigenza sollevata è ampiamente condivisa dai cittadini.

Di ciascun firmatario devono essere raccolti i seguenti dati:

  • cognome e nome
  • luogo e data di nascita
  • comune di residenza
  • estremi documento di riconoscimento o numero di iscrizione nelle liste elettorali

Quante firme si devono raccogliere

La risposta non è univoca. Dipende dall'obiettivo della petizione: se si vuole chiedere alla Camera l'abrogazione di una legge occorrerà raccogliere almeno 500.000 sottoscrizioni; se invece si vuole che il Parlamento legiferi rispetto ad un determinato tema, il modulo dovrà contenere almeno 50.000 firme

Ma potrebbe anche non essere previsto un numero minimo di firme, in particolar modo quando la petizione ha come unico obiettivo quello di sensibilizzare l'interesse del destinatario su una particolare tematica: la bonifica di un fiume, la presenza dei rifiuti in montagna, l'abbattimento delle barriere architettoniche, ecc.

Se la petizione è indirizzata al Comune occorre guardare tra le pieghe dello Statuto o del Regolamento specifico per capire qual è il numero minimo di firme da raccogliere.

Autentica delle firme

E' importante che i promotori della petizione si facciano garanti del fatto che le firme apposte dai cittadini siano autentiche.

A tal fine i promotori dell'iniziativa devono sottoscrivere nel modulo raccolta firme una specifica dichiarazione che attesta che le firme apposte in loro presenza dai sottoscrittori e della cui identità personale gli stessi sono certi, sono autentiche. Tale dichiarazione può essere riportata solo sul primo foglio.

Importante il riferimento all'Informativa sul trattamento dei dati personali che deve essere finalizzato unicamente all’esame della petizione (art. 13 del Decreto Legislativo 196/2003).

Come procedere per una regolare raccolta firme

Di seguito gli adempimenti necessari per una corretta raccolta firme:

  • preavviso alla Questura. In particolare va trasmessa alla Questura, almeno 3 giorni prima dell’inizio della raccolta firme, questo modulo preavviso pubbliche riunioni;
  • autorizzazione per occupazione suolo pubblico. Tale autorizzazione in particolare si rende necessaria se c'è la necessità di allestire un banchetto o un gazebo per la raccolta firme su strade e piazze di pubblico passaggio. Questo il modello rilascio autorizzazione occupazione suolo pubblico da compilare e trasmettere all'amministrazione comunale;
  • vidimazione preventiva dei moduli di raccolta firme. Tale operazione che potrebbe rendersi necessaria in caso di petizioni, referendum, ecc., viene eseguita attraverso l'apposizione del timbro da parte delle Cancellerie delle Corti d’Appello e dei Tribunali o da parte delle segreterie comunali.

Tags:  esposto

Foto
Flickr
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità