Come fare un reclamo Bartolini

reclamo bartolini, corriere bartolini lamentele

Negli ultimi anni il volume dei pacchi consegnati attraverso la rete dei corrieri e dei portalettere ha raggiunto numeri da capogiro. Un fattore determinante di questa crescita è legato allo shopping online: pensa che in Italia ci sono ormai 25 milioni di e-shopper, di questi circa il 35% fa almeno un acquisto ogni due settimane e il 21% una volta al mese. Ebbene devi saper che nel processo di acquisto, l'utente pone una particolare attenzione proprio al metodo e ai costi di spedizione. Se ne resta insoddisfatto per qualche motivo, è capace non solo di abbandonare il carrello della spesa, ma anche di non servirsi più di quello store. E' per questo che molti negozi online si servono di Bartolini, una delle società di corriere espresso più conosciute di tutta Italia. Il suo servizio, sempre puntuale e super affidabile, consente a commercianti e professionisti di recapitare in breve tempo lettere, pacchi e oggetti di ogni tipo. Ma come in tutte le cose anche nel settore delle spedizioni possono verificarsi dei disservizi: l'importante documento che tarda ad arrivare o peggio risulta smarrito, il pacco che si presenta manomesso o danneggiato e così via. Se problematiche di questa natura le riscontri anche con Bartolini, allora non hai che una cosa da fare: metterti in contatto con il servizio assistenza e nel caso dare avvio alla procedura di reclamo Bartolini.

Come sporgere reclamo a Bartolini? Le regole sono davvero poche e semplici. Le informazioni che troverai in questo articolo provengono dai documenti ufficiali, come la Carta dei Servizi per i consumatori e le Condizioni di Trasporto, entrambi consultabili liberamente sul sito ufficiale di Bartolini. Tutto quello che devi fare è leggerle con attenzione e scaricare il modulo reclamo Bartolini: in questo modo avrai tutto il materiale utile per intraprendere velocemente ed efficacemente la procedura di reclamo Bartolini. Siamo certi che non resterai deluso dal Servizio di Assistenza Clienti, ma in caso contrario sappi che potresti far valere i tuoi diritti rivolgendoti all’AGCOM, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, e attivando la procedura di Conciliazione per la risoluzione stragiudiziale delle controversie.

Spedizioni Bartolini: come rintracciare un pacco

Le istruzioni da seguire passo passo per capire bene come sporgere un reclamo Bartolini sono contenute in questo paragrafo. Prima di parlartene, però, vorremmo aprire una piccola parentesi per illustrarti come si può cercare il proprio pacco grazie al servizio di tracking disponibile sul sito di Bartolini www.brt.it. Sulla parte centrale della homepage attualmente trovi diverse icone. Quella con l'omino con la lente di ingrandimento e la dicitura “BRT Live Tracking” è quella che devi cliccare per accedere alla pagina “Rintraccia Spedizioni”.

Puoi eseguire la ricerca inserendo il BRTcode o il numero della spedizione (validi per le spedizioni degli ultimi 12 mesi), l’ID collo cliente (ovvero il codice identificativo del cliente) oppure il riferimento mittente (il codice che identifica in maniera univoca il soggetto che ha spedito l’ordine). In pochi secondi il sistema informativo rintraccerà il tuo pacco fornendoti nelle informazioni precise circa la sua posizione attuale. Se il pacco risulta da molto tempo fermo in un magazzino oppure sembra essere stato già consegnato, ma chiaramente non hai ricevuto nulla dal corriere, è tuo dovere rivolgerti ai contatti Bartolini per ottenere la necessaria assistenza.

Come fare reclamo Bartolini

Veniamo ora all’argomento principe di questa guida: il reclamo Bartolini. Nella Carta dei Servizi il corriere stabilisce che se vuoi segnalare un’anomalia nello svolgimento del servizio postale da parte di BRT puoi inviare un reclamo per iscritto nei termini previsti dalla normativa vigente. Nello specifico, ti viene chiesto di redigere una comunicazione scritta da inviare tramite posta raccomandata o posta elettronica certificata presso la filiale presente sul territorio.

Tieni in considerazione che Bartolini ha dislocato in tutto lo Stivale ben 180 filiali locali, proprio per dimostrare vicinanza e assicurare assistenza ai propri clienti, garantendo un servizio post vendita davvero efficiente. Per trovare i recapiti della filiale territoriale più vicina puoi collegarti al sito ufficiale di Bartolini e cercare, sempre nella parte destra della homepage, la casella con scritto “Ricerca una filiale”. Cliccaci sopra. Si aprirà una finestra nella quale dovrai selezionare la tua regione e procedere all’individuazione su mappa delle filiali Bartolini dislocate sul territorio. Cliccando sopra alle icone si aprirà un’ulteriore finestra che ti mostrerà tutti i recapiti utili: l’indirizzo fisico del magazzino, gli orari di apertura al pubblico, l’email a cui spedire il reclamo, il numero di telefono e il numero di fax per comunicare con il personale.

Nel caso in cui volessi recarti nella filiale Bartolini di persona, magari perché intendi solamente ritirare un pacco presente in magazzino, potresti cliccare sulla dicitura “Più dettagli” e visualizzare con la mappa quale percorso seguire per arrivare a destinazione, in che zona si trova il magazzino e così via.

Come scrivere lettera reclamo Bartolini

Per scrivere una lettera di reclamo Bartolini valida è necessario inserire al suo interno dei dati fondamentali, ovvero: i dati del mittente, il codice identificativo della spedizione (che è di 12 cifre e si trova nella comunicazione ricevuta da Bartolini, quando ha preso in carico la consegna) e i dati del destinatario. Se preferisci non scrivere di tuo pugno la lettera di reclamo a Bartolini puoi sempre affidarti a Moduli.it e scaricare questo fac simile di reclamo Bartolini, che puoi compilare in ogni sua parte e sottoscrivere. Ricorda sempre di allegare alla comunicazione una copia del documento d’identità in corso di validità.

Come inviare lettera di reclamo Bartolini

La Carta dei Servizi ti dà “carta bianca”: puoi spedire il reclamo Bartolini tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno, mediante posta elettronica tradizionale o posta elettronica certificata, tramite fax oppure addirittura puoi provare ad anticipare il reclamo formale con una telefonata in filiale, per accertarti che la questione non possa essere risolta a voce: per conoscere l'ufficio al quale rivolgersi o al quale inviare la lettera di reclamo, basta tornare sulla solita cartina e selezionale prima la regione, quindi la città di interesse (potrebbe essere anche quella più vicina alla tua)

È altresì possibile inviare una comunicazione o un reclamo Bartolini tramite il sito ufficiale www.brt.it. Sulla homepage troverai la sezione “Servizio Clienti”: cliccaci sopra e sarai condotto in una pagina in cui BRT ti ricorda che l'assistenza ai clienti è fornita appunto localmente. Ciò contribuisce ad assicurare efficacia ed efficienza al servizio post-vendita, per il fatto che l'operatore di filiale conosce meglio il territorio, le tue esigenze e così via.

In questa pagina trovi anche un link che ti conduce ad un form online utile per inviare una comunicazione alla filiale di zona. Questa in pratica la pagina da raggiungere: www.brt.it/it/assistenza_clienti/contattaci.do. Attraverso il form dovrai prima selezionare la regione (ad es. Abruzzo), quindi la filiale (ad es. Chieti, Pescara, L'Aquila ecc.). A questo punto non ti resta che inserire i tuoi dati e recapiti e specificare la natura della segnalazione. Quindi apponi il segno di spunta in corrsipondella della frase "Desidero essere contattato" e premi sul tasto rosso "Invia". La tua richiesta, lo ricordiamo ancora una volta, sarà inoltrata direttamente alla filiale presente sul territorio.

Solo nel caso in cui la problematica riscontrata fosse di competenza della sede centrale, allora il reclamo Bartolini sarebbe da indirizzare a:

Bartolini S.p.A
Via Mattei 42
40138 Bologna (BO).

Si legge dalla Carta dei Servizi che il corriere si impegna formalmente nella gestione di ciascun reclamo, garantendoti una risposta entro 45 giorni dalla ricezione della lettera.

Reclamo Spedizione Bartolini danneggiata

Se l’incaricato di Bartolini si appresta a consegnarti un pacco con l’imballaggio o il contenuto chiaramente danneggiato, puoi immediatamente addossare al corriere la responsabilità per il danno subito e pretendere il risarcimento. Per prima cosa, al momento della consegna, non devi farti prendere dall’entusiasmo liquidando velocemente l’incaricato alla consegna. Osserva il pacco che ti stanno recapitando: è in buone condizioni? È integro? Il contenuto fragile posto al suo interno produce rumori che ti inducono a pensare che si sia rotto in mille pezzi? Se c’è qualcosa che non va non firmare la consegna come fai di solito ma applica una nota per sottolineare che hai rilevato un’anomalia. Puoi ritirare il pacco “con riserva” scrivendo di fianco alla firma sul documento di trasporto una di queste diciture: "ricevuto con riserva per pacco danneggiato", oppure "...per pacco aperto","...per pacco bucato", "...per pacco bagnato", e così via. Magari con il tuo smartphone scatta anche una foto alla ricevuta.

Nel caso in cui il contenuto al suo interno risulti poi effettivamente danneggiato sarebbe necessario reclamare immediatamente nei confronti di Bartolini. Puoi seguire la procedura che abbiamo descritto nel paragrafo precedente, rivolgendoti direttamente alla filiale territoriale. L’unica differenza, in questo caso, è costituita dal modulo. Ti consigliamo di sostituire il classico modulo reclamo Bartolini con questo modulo di reclamo per spedizione danneggiata che, te lo ricordiamo, deve essere sempre accompagnato da una copia del documento d’identità in corso di validità.

Nelle Condizioni di Trasporto, liberamente consultabili sul sito ufficiale del corriere, viene specificato che i reclami relativi alla responsabilità del vettore per perdita o avaria della merce trasportata e ritardo nella sua riconsegna, devono essere comunicati a Bartolini entro 8 giorni solari dalla data di accettazione della spedizione (per le spedizioni nazionali) e 21 giorni solari dalla data di accettazione della spedizione (per le spedizioni internazionali), altrimenti non sarà possibile appellarsi alla responsabilità del corriere relativa ad eventuali danni sul contenuto del pacco trasportato.

Va detto comunque che in caso di danneggiamento del pacco ti spetta un risarcimento. Se la spedizione non è assicurata l'entità del risarcimento viene calcolata secondo i criteri previsti dall’articolo 1696 C.C., così come modificato dall’art. 10 del D.lgs n. 286/2005. Al contrario qualora tu abbia richiesto la copertura assicurativa, l'ammontare del  risarcimento viene calcolato nei limiti dell’importo assicurato.

Reclamo Bartolini e segnalazione all'AGCOM

Qualora ritenessi di particolare rilevanza la violazione, da parte di Bartolini, degli obblighi previsti dalla normativa di settore, potresti anche segnalare l'accaduto all'AGCOM - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Questa, compiuti tutti i riscontri e gli accertamenti del caso, deciderà se dare o meno avvio ad un procedimento sanzionatorio nei confronti del corriere.

In questa pagina www.agcom.it/violazione-delle-norme-nel-settore-postale trovi una raccolta delle Delibere dell'AGCOM in merito alle violazioni delle norme nel settore postale compiute dai diversi operatori di mercato.

Per effettuare la segnalazione all'AGCOM occorre compilare il Modello P e spedirlo tramite raccomandata a.r. a questo indirizzo:

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni
Direzione Servizi Postali
via Isonzo 21/b
00198 Roma

In alternativa può essere trasmessa via fax al numero 0669644926. Se disponi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) puoi anche inviare il tutto all'indirizzo agcom@cert.agcom.it.

Per qualunque difficoltà nella compilazione del modello è possibile chiedere assistenza attraverso la casella di posta info@agcom.it

Il modello P deve essere corredato di una copia fotostatica di un documento di identità del denunciante.

Attenzione: il Modello P non può essere utilizzato per avviare un reclamo Bartolini o per richiedere un rimborso o un indennizzo a seguito del disservizio ricevuto, ma neppure per attivare il meccanismo di risoluzione stragiudiziale della controversia.

Reclamo Bartolini e procedura di conciliazione

Nel caso in cui l’esito del reclamo non ti soddisfacesse o qualora non ricevessi alcuna risposta da parte del corriere espresso Bartolini potresti presentare un’istanza di conciliazione, ai sensi dell’art. 3 del Regolamento AGCOM approvato con Delibera 184/13/CONS. La conciliazione è uno strumento molto utile per tentare la risoluzione delle controversie senza addossarsi gli oneri del classico procedimento giudiziario. Oltre ad essere poco onerosa è una procedura veloce, semplice ed estremamente efficace.

Chiaramente potrai farti seguire, nello svolgimento di questa procedura, dalle associazioni rappresentative dei consumatori, di modo da ricevere ragguagli importanti e comprendere meglio come funziona lo svolgimento della procedura. La procedura di conciliazione deve concludersi, con la redazione di un verbale, entro 60 giorni dalla presentazione dell'istanza.

Se neppure la conciliazione produce un esito per te soddisfacente, allora puoi in ultima istanza far ricorso all’AGCOM, chiedendo questa volta che intervenga per risolvere la tua specifica problematica. Naturalmente non si tratta di un passaggio obbligato, visto che può tranquillamente adire l'Autorità giudiziaria.

Per attivare la procedura di definizione della controversia davanti all'AGCOM è fondamentale che:

  • tu non abbia già fatto ricorso all'Autorità giudiziaria o ad un altro organismo di mediazione;
  • abbia completato la procedura di reclamo Bartolini e la successiva fase di conciliazione.

Il ricorso all'AGCOM si attiva attraverso la compilazione del Formulario CP. Il formulario va recapito entro e non oltre 90 giorni dalla data di conclusione della procedura di conciliazione.

Al Formulario CP occorre allegare:

  • copia del proprio documento di identità (o del legale rappresentante nel caso di persone giuridiche);
  • copia del reclamo presentato all'operatore;
  • copia del verbale redatto in sede di conciliazione.

Per l'inoltro si può scegliere fra le seguenti modalità:

  • raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni - Direzione Servizi Postali - Ufficio Vigilanza e Tutela dei Consumatori, Via Isonzo 21/b, 00198 Roma;
  • spedizione all'indirizzo PEC: agcom@cert.agcom.it;
  • spedizione a mezzo fax al numero 06 69644926;
  • consegna a mano con contestuale rilascio di ricevuta.

Il procedimento viene avviato entra 30 giorni e si conclude entro 150 giorni dalla ricezione dell'istanza. Il termine può essere sospeso qualora si renda necessaria l'acquisizione di documenti, perizie o altri elementi utili alla definizione della controversia. Se la tua richiesta verrà accolta, l'AGCOM imporrà all'operatore di corrisponderti le spese e gli indennizzi previsti da disposizioni normative.

Documenti correlati