Lettera restituzione caparra confirmatoria: esempio in formato editabile

Formati
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Fac simile con cui si richiede alla controparte la restituzione della caparra confirmatoria versata in occasione della sottoscrizione di un contratto (ad esempio di compravendita, di locazione, ecc.).

Cos'è la caparra confirmatoria

Generalmente si tratta di una somma in denaro che una parte versa all'altra al momento della conclusione del contratto e che costituisce una sorta di indennizzo in caso di mancato adempimento. Normalmente viene versata quando si stipula una compravendita o un contratto di affitto.

Se la parte che ha dato la caparra, ad esempio l'acquirente di un immobile in occasione della stipula del compromesso, risulta poi inadempiente (ha un ripensamento e non intende più acquistare l'immobile), l'altra può recedere dal contratto, intascando la caparra a titolo di indennizzo.

Se inadempiente è invece la parte che l'ha ricevuta, vale a dire il proprietario dell'immobile, l'acquirente può recedere dal contratto ed esigere il doppio della caparra versata.

Infine se il contratto va a buon fine la caparra deve essere restituita o - come spesso accade nella compravendita - essere trattata alla stregua di un anticipo sul prezzo di vendita del bene.

Restituzione caparra confirmatoria: quando deve essere richiesta

Abbiamo detto che nei contratti di compravendita la caparra equivale ad un anticipo sul prezzo pattuito nel momento in cui l'accordo va a buon fine. La caparra viene, invece, restituita in occasione delle locazioni, più esattamente quando il contratto giunge a scadenza e l'inquilino restituisce le chiavi al proprietario.

Tra l'altro la restituzione della caparra deve comprendere anche gli interessi maturati nel periodo.

Naturalmente è nel diritto del proprietario trattenere la caparra nel caso in cui, ad esempio, riscontri danni nell'appartamento

Tuttavia se l'inquilino non li riconoscesse o li ritenesse spropositati, potrebbe richiedere espressamente la restituzione della caparra versata. Di fronte ad un inadempimento del locatore, potrebbe chiedere al Giudice l'emissione di un decreto ingiuntivo.

Dal canto suo il proprietario se non vuole restituire la somma versata dall'inquilino a titolo di caparra confirmatoria, deve agire in giudizio al fine di vedersi riconoscere, in tutto o in parte, un risarcimento a copertura dei danni subiti.

Tags:  acquisto casa locazione

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità