Istanza di riattribuzione punti-patente per annullamento verbale

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Da questa scheda è possibile scaricare un fac simile di istanza per riattribuzione punti patente illegittimamente sottratti per annullamento del verbale e della relativa sanzione accessoria a seguito di ricorso presentato.

Decurtazione punti patente: quando e come avviene

Ad ogni nuova patente viene assegnato un punteggio iniziale di 20 punti. Tale punteggio diminuisce se si commettono specifiche infrazioni previste dal Codice della Strada: multa per eccesso di velocità, multa per guida senza cintura, multa per guida con cellulare e così via.

Se le violazioni sono commesse nei primi 3 anni di rilascio della patente, i punti decurtabili raddoppiano.

La sottrazione dei punti viene applicata al conducente del mezzo al momento dell'infrazione, identificato tramite fermo (in caso di contestazione immediata) oppure tramite comunicazione successiva da parte del proprietario del veicolo. Questo il 

In particolare il proprietario deve provvedervi entro 60 giorni dalla notifica del verbale se non vuole ricevere una ulteriore sanzione da 292 a 1.168 euro.

La perdita dei punti si considera effettiva quando 

  • è avvenuto il pagamento della sanzione principale, oppure quando 
  • sono scaduti i termini (60 giorni) per il pagamento o il ricorso al Prefetto, oppure quando 
  • il ricorso presentato non è stato accolto.

Chi può presentare istanza di riattribuzione punti patente

L'istanza per la riattribuzione dei punti illegittimamente sottratti può essere presentata unicamente dal titolare della patente. La richiesta va presentata al Comando di Polizia che ha emesso il verbale.

Quando si può chiedere la riattribuzione punti patente

Il modulo disponibile in questa scheda va utilizzato, in particolare, quando la sanzione principale è stata annullata a seguito del ricorso presentato al Prefetto o al Giudice di Pace. 

Va precisato, infatti, che la sanzione accessoria della decurtazione dei punti ha effetto solo se sussiste la sanzione principale. Così se viene riconosciuta l'illegittimità di quest'ultima, automaticamente si considererà inapplicabile anche la sanzione accessoria.

Se nonostante l’accoglimento del ricorso vengono comunque decurtati i punti dalla patente, il ricorrente può chiedere che si provveda alla cancellazione presso l’archivio nazionale della sanzione accessoria e conseguentemente alla riattribuzione dei punti illegittimamente sottratti.

Ma è possibile proporre un ricorso contro la decurtazione dei punti dalla patente senza che necessariamente si contesti la sanzione principale. Ciò è possibile, ad esempio, quando la decurtazione dei punti non viene indicata nel verbale di contravvenzione, oppure quando la sottrazione dei punti non viene riferita ad una specifica infrazione (nel caso in cui il verbale ne riporti più di una), o quando la sanzione accessoria della decurtazione dei punti viene notificata al conducente oltre i 90 giorni previsti e via discorrendo. Questo il 

Tags:  patente contravvenzione

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità