Modulo di ricorso al Prefetto per multa elevata da ausiliare del traffico

Formati
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Fac simile di ricorso al Prefetto per contravvenzione elevata da un ausiliario del traffico, a ciò autorizzato in base all’art.17 della legge n.127/97.

Il ricorso al Prefetto contro una multa elevata da un ausiliario del traffico fa sostanzialmente appello ad una palese violazione e falsa applicazione della legge visto che l'ausiliario del traffico non aveva la legittimazione a rilevare un certo tipo di infrazioni.

L'ausiliario del traffico, infatti, non è un impiegato della Polizia Municipale, tantomeno della Polizia Stradale o dei Carabinieri, come tale non può accertare infrazioni che attengono per esempio alla velocità o alla guida pericolosa. Si tratta al contrario di un soggetto, assunto dal Comune, dalla società privata che gestisce un certo spazio di parcheggio a pagamento (strisce blu) o da un'azienda per il trasporto pubblico locale, legittimato ad elevare contravvenzioni unicamente nei casi in cui l'automobilista:

  • lascia la propria auto nell'area di sosta contrassegnate dalle strisce blu senza esporre il ticket o senza rinnovare il ticket scaduto;
  • parcheggia il proprio mezzo nelle immediate vicinanze dell'area di sosta a pagamento (ad esempio in seconda fila) impedendo di fatto ad altri di entrare o uscire dal parcheggio;
  • circola sulle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici (strisce gialle). In questo caso l'ausiliario deve essere un dipendente della ditta di trasporto.

Al di là di queste ipotesi l'ausiliario del traffico non è legittimato ad elevare multe, dunque se si riceve una contravvenzione per essere passato col rosso, per aver circolato in una Ztl o per aver fatto una inversione ad "U" laddove non era consentito, è possibile proporre un ricorso al Prefetto multa ausiliari.

Nel modulo che ti proponiamo oltre ai tuoi dati anagrafici e ai dati inerenti il veicolo multato, occorre specificare i dati relativi alla notifica e i motivi per i quali richiedi l’annullamento della sanzione. Il testo deve esplicitare chiaramente il vizio del verbale, che dovrai allegare in originale.

Il modulo ricorso al Prefetto multa ausiliari va inviato tramite raccomandata con avviso di ricevimento al Prefetto del luogo in cui è stata commessa l'infrazione, nel termine massimo di 60 gg. dalla data di notifica del verbale di contravvenzione

Per uteriori dettagli sull'argomento leggi "Ricorso multa ausiliari del traffico: quando e come farlo".

Tags:  contravvenzione

Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità