Modulo voltura Illumia

Descrizione

Modello da utilizzare nel caso in cui si intenda effettuare la voltura Illumia, ossia chiedere la modifica dei dati relativi al titolare del contratto di fornitura. Il modulo voltura Illumia è stato predisposto dalla stessa compagnia che fornisce energia elettrica e gas naturale.

Cos’è la voltura Illumia

La voltura Illumia è il passaggio di un contratto di fornitura da un cliente ad un altro senza interruzione dell’erogazione di energia elettrica e/o di gas. In pratica il contratto di fornitura resta lo stesso, non viene posto alcun sigillo sul contatore, non occorre attendere i tempi necessari per l’attivazione dell’utenza, in quanto l’erogazione di energia elettrica non subisce alcuna interruzione. A cambiare è solo la persona a cui il contratto è intestato.

Alla voltura si contrappone il subentro, che invece presuppone la cessazione della fornitura da parte del vecchio cliente e la conseguente riattivazione da parte di un nuovo cliente, che in questo modo “subentra” al precedente.

Voltura e subentro sono operazioni che vengono svolte in occasione dell’acquisto di una casa o della sottoscrizione di un contratto di locazione, ma anche a seguito della la scomparsa del titolare del contratto o della separazione fra due coniugi. Chiaramente se si acquista una casa in costruzione non occorre fare né la voltura né il subentro: in questo specifico caso si dovrà semplicemente richiedere l’allaccio alla rete elettrica e a quella del gas.

Secondo le disposizioni aziendali, entrambe le richieste (voltura e subentro) verranno eseguite mantenendo i dati tecnici (potenza e tensione) del contatore al momento della variazione contrattuale in caso di voltura o dell'attivazione in caso di subentro.

A chi spetta la Voltura Illumia

È tenuto a richiedere la voltura Illumia il subentrante, ovvero il soggetto a cui sarà intestato il contratto, una volta terminata la procedura di richiesta. Costui può essere il nuovo locatario dell’immobile, il nuovo proprietario, l’erede del precedente titolare, nel caso in cui venisse richiesta la voltura per mortis causa oppure il coniuge/partner che mantiene la disponibilità della casa in caso di separazione.

In pratica deve eseguire la procedura di richiesta e procedere al pagamento dei relativi costi la persona che vuole intestarsi il contratto, non quella che, invece, glielo sta “cedendo”.

Voltura Illumia: quando effettuarla

La voltura Illumia va richiesta solo nel caso in cui l’utenza sia rimasta attiva. Qualora il precedente proprietario abbia chiesto la disdetta Illumia con relativa disattivazione del contatore, allora si renderebbe necessario eseguire il subentro. Chiedere la voltura è l’opzione più consigliata in caso ad esempio di mortis causa, in quanto la famiglia e gli eredi del soggetto deceduto potrebbero continuare a utilizzare l’immobile, senza temere interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica e senza sobbarcarsi oneri e costi di un eventuale subetro.

Prima di richiedere la voltura è necessario assicurarsi che il titolare del contratto non abbia accumulato delle morosità nei confronti di Illumia. Se non conosci l’attuale titolare del contratto e dunque non hai la certezza che sia un cliente Illumia, potresti inviare questo modulo di richiesta del nominativo del fornitore di energia per l'esecuzione di una voltura e la dichiarazione titolo di disponibilità di un immobile per voltura elettricità e gas (insieme alla copia di un documento d'identità in corso di validità) allo Sportello per il Consumatore. Per la precisione la documentazione deve essere inviata a:

Sportello per il consumatore di energia c/o Acquirente Unico Spa
Richiesta informazioni Via Guidubaldo del Monte, 45
00197 Roma
Fax verde: 800.185.024.

Quando avrai ottenuto la conferma da parte dello Sportello del Consumatore, non dovrai far altro che chiedere all’intestatario del contratto una copia dell’ultima bolletta Illumia ricevuta, così da accertarti che non ci siano eventuali morosità pregresse. Nel caso in cui ci fossero, potresti verificare la sua disponibilità a saldare il debito e in mancanza decidere per il subentro. 

Documenti necessari per la Voltura Illumia

Prima di vedere insieme come compilare il modulo voltura Illumia, ti elencheremo quali sono i documenti che dovrai allegare alla richiesta e quali sono i dati che dovrai inserire durante la compilazione. Per essere valido, il modulo di richiesta dovrà riportare i seguenti dati: codice fiscale, codice POD (per l'utenza elettrica), codice PDR (per l'utenza del gas), o eventualmente Codice Cliente, dati risultanti dalla lettura del contatore, indirizzo di fornitura, tipo d’uso (domestico residente / domestico non residente / altri usi), indirizzo di recapito della fattura di conguaglio finale del precedente intestatario, dati del precedente intestatario del contratto.

In più dovrai indicare a quale titolo richiedi la voltura delle utenze. Per farlo occorre allegare al modulo una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 D.P.R. 445/2000, che specifichi a che titolo si possiede l'immobile.

Come utilizzare il modulo di voltura Illumia

Utilizzare questo modulo è talmente semplice che non servirebbe neppure dedicargli un paragrafo ad hoc. Ad ogni modo dopo aver scaricato uno dei due file PDF che trovi in calce, non ti resta che stamparlo e compilarlo. Per quanto riguarda il modulo di voltura riservato ai consumatori domestici, noterai immediatamente che Illumia chiede di inserire in prima battuta i dati personali del richiedente o subentrante: nome e cognome, codice fiscale, indirizzo, recapiti. Poi si passa alla richiesta di voltura: dovrai inserire i dati dell’attuale titolare dell’utenza, indicandone anche qui nome e cognome, codice fiscale, indirizzo, recapiti. Si procede inserendo l’indirizzo dell’immobile e i codici relativi ai punti di prelievo. Qui dovrai inserire il codice POD e/o il codice PDR (rintracciabili in bolletta).

Infine dovrai indicare se l’esecuzione del contratto deve avvenire immediatamente, oppure se vuoi usufruire di un periodo pari a 14 giorni, durante i quali, per legge, hai il diritto di recedere gratuitamente dal contratto senza pagare costi di disattivazione o altro tipo di penali. In pratica, attendendo un periodo di tempo leggermente maggiore rispetto a quello necessario per l’esecuzione immediata del contratto, potresti riservarti la possibilità di esercitare il diritto di ripensamento Illumia, ai sensi dell’art. 52 e ss. del Codice del Consumo. In questo modo ti prenderai il tempo che ti serve per decidere e al contempo, in caso di recesso, potresti altresì ricevere il rimborso Illumia per le spese relative alla richiesta.

Infine, dovrai accettare il pagamento della quota relativa agli oneri per la richiesta, determinati dall’ARERA, e firmare il modulo di voltura.

Per quanto concerne il modello di voltura riservato ai clienti business, oltre ai soliti dati, occorre precisare anche la ragione sociale della ditta/società volturante, il suo CF/P.IVA, il settore merceologico e il nome del titolare/legale rappresentante. Della ditta volturata, invece, vanno precisati nome, CF e legale rappresentante.

Come inoltrare il modulo voltura Illumia

Dopo aver compilato in ogni sua parte il modulo di voltura Illumia e aver predisposto la documentazione da allegare (inclusa la copia di un valido documento di identità), non resta prepararsi alla spedizione. Questi i contatti Illumia messi a disposizione dei consumatori:

  • email: servizioclienti@illumia.it 
  • servizio postale: ILLUMIA S.p.A., Via de’ Carracci 69/2, 40129 Bologna 
  • telefono: 800 046 640 (da telefono fisso) o 051.600.8080 (da telefono mobile)

Voltura con Illumia: tempi e costi

Per ciò che concerne i tempi di voltura Illumia, il cambio intestazione del contratto avverrà sempre dalla prima data utile e comunque entro il tempo massimo di 120 giorni dalla data di conclusione del contratto, il tutto compatibilmente con i tempi tecnici necessari. Qualora suddetti tempi dovessero protrarsi ulteriormente, Illumia provvederà ad informarti utilizzando il mezzo di comunicazione che ritiene più idoneo, in base ai recapiti disponibili.

Veniamo ora ai costi di voltura Illumia. In pratica sottoscrivendo il modulo voltura Illumia, dichiari di accettare il pagamento:

  • della quota fissa per oneri amministrativi pari ad € 26,13 + iva per la voltura dell’utenza elettrica;
  • di eventuali costi per oneri amministrativi che potrebbero essere emessi dal distributore ad Illumia per la voltura dell’utenza gas;
  • di 23.00€ + iva per ciascuna prestazione richiesta, a copertura degli oneri di gestione.

Tags:  illumia reclamo elettricità reclamo gas

Formati
PDF   Modulo voltura consumatore domestico
PDF   Modulo voltura consumatore business
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità