Modulo autocertificazione patria potestà genitoriale

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Modello attraverso il quale, consapevoli delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni false e della conseguente decadenza dei benefici eventualmente conseguiti (ai sensi degli artt. 75 e 76 DPR 445/2000), si autocertifica di esercitare su un minore la potestà (responsabilità) genitoriale. Il modulo autocertificazione patria potestà genitoriale è disponibile nei formati WORD e PDF.

Potestà genitoriale: cos'è

E' la potestà attribuita ai genitori di proteggere, educare e istruire il figlio minorenne e curarne gli interessi anche attraverso il compimento di negozi giuridici in sua vece.

Ciò in quanto il minorenne, ossia colui che non ha ancora compiuto il 18° anno di età, pur avendo per legge la capacità giuridica (può ad es. ereditare un immobile) non ha tuttavia la capacità di agire (vendere o affittare l'immobile).

Va precisato che dal 2014 l'espressione patria potestà è stata sostituita da quella di responsabilità genitoriale, ad indicare un complesso di diritti e doveri che il genitore esercita nell'interesse del minore.

Come stabilisce l'art. 316 del Codice Civile, la responsabilità genitoriale deve essere esercitata di comune accordo tenendo conto delle capacità, delle inclinazioni naturali e delle aspirazioni del figlio.

In caso di contrasto su questioni che attengono ad esempio alla sua salute, educazione o istruzione, ciascuno dei genitori può ricorrere al giudice indicando i provvedimenti che ritiene più idonei.

Potestà parentale e genitori separati o divorziati

Sempre il Codice Civile stabilisce che la responsabilità genitoriale di entrambi i genitori non cessa a seguito di separazione, scioglimento, cessazione degli effetti civili, annullamento, nullità del matrimonio.

Se uno dei genitori per lontananza, incapacità o altro impedimento non può esercitare la responsabilità genitoriale, questa è esercitata in modo esclusivo dall'altro.

Potestà genitoriale e affidamento familiare

Se i genitori non sono in grado di provvedere alla crescita e all'educazione del minore, i servizi sociali territoriali possono prevedere il ricorso all'affido familiare, previo consenso manifestato dai genitori stessi, dal tutore o dal tribunale per i minorenni.

L'affido è disposto, per un periodo di tempo limitato, dal giudice tutelare del luogo ove si trova il minore.

Se uno dei genitori o entrambi si macchiano di gravi condotte che mettono a rischio l'integrità psicofisica del minore, l'altro genitore o un parente può proporre ricorso al Giudice affinché dichiari la decadenza della potestà genitoriale.

Questo il fac simile ricorso decadenza potestà genitoriale da compilare.

Tags:  diritti dei minori

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità