Modulo per blocco bancomat in caso di furto, smarrimento o clonazione

Formati
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Il modulo presente in questa scheda serve per comunicare alla banca il furto o lo smarrimento della carta di debito, formalizzando la richiesta di blocco bancomat già comunicata all'Istituto Monte dei Paschi di Siena per via telefonica.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento del bancomat Mps?

La prima cosa che devi fare è richiedere alla banca l'immediato blocco del bancomat MPS. Agire in breve tempo è essenziale per tutelarsi contro eventuali addebiti fraudolenti.

Per il blocco bancomat MPS esistono dei numeri particolari?

Si. I numeri da chiamare per poter ottenere il blocco del bancomat MPS variano in base alla tipologia di carta in tuo possesso. Ti elenchiamo i contatti telefonici relativi ad ogni tipologia di carta MPS.

  • Blocco Carta Montepaschi: il numero verde da chiamare dall'Italia è l’800 992100. Dall’estero invece bisogna chiamare il seguente contatto: +39 02 34980176. Il costo della telefonata dipende dal gestore telefonico.
  • Blocco carte di debito, prepagate e credito Revolving/Option: in questo caso è necessario chiamare la Centrale Allarme Interbancario. Dall’Italia è possibile comporre il numero verde 800 822056; dall’estero invece bisogna telefonare al numero +39 02 60843768. Anche in questo caso il costo della chiamata dipende dalla tariffa applicata dal gestore.
  • Blocco carte American Express: le carte di credito American Express si possono bloccare telefonando ad un’unica numerazione, valida sia in Italia, sia all’estero: +39 06 7290 0347. La telefonata è a pagamento.
  • Blocco carte prepagate aziendali Quickard Business: in questo caso è possibile chiamare dall'Italia il numero verde 800 986 865 o dall'estero il numero a pagamento: +39 049 6989702.

Tieni a portata di mano carta e penna perché nel corso della telefonata ti verrà comunicato dall'operatore un codice di riferimento dell'operazione. Tale codice dovrà poi essere riportato sulla denuncia in Questura o al Comando dei Carabinieri.

Dopo aver richiesto il blocco cosa devo fare?

Subito dopo il blocco bancomat MPS è necessario sporgere denuncia alle autorità competenti (Polizia o Carabinieri se ti trovi in Italia, Consolato o Ambasciata italiana se sei all’estero). Conserva la copia del verbale che ti verrà rilasciato.

E' necessario anche recarsi in filiale?

Si e possibilmente nelle 48 ore successive. Allo sportello della filiale che ha rilasciato la carta, devi presentare una dichiarazione con cui sostanzialmente confermi il furto, smarrimento o clonazione del bancomat, il blocco della stessa e la denuncia effettuata presso gli uffici delle forze di Polizia. In pratica presentando il modulo blocco bancomat MPS disponibile in questa scheda, debitamente compilato e firmato, la tua filiale potrà prendere nota dell'accaduto e provvedere al rilascio di una nuova carta.

La compilazione del modulo è semplice: non devi far altro che inserire i tuoi dati personali e i tuoi recapiti, il numero e la data di scadenza della carta, la data e l’ora in cui è stato richiesto il blocco bancomat MPS, i riferimenti della denuncia. Non dimenticarti di allegare al modulo la copia del verbale rilasciato da Polizia o Carabinieri e quella del documento d’identità. A questo punto puoi consegnare personalmente il tutto allo sportello oppure spedirlo alla filiale mediante raccomandata a.r.

E se mi accorgo di aver subito degli addebiti?

Devi sapere che eventuali addebiti fraudolenti avvenuti dopo il blocco sono a carico della banca: ciò vuol dire che l’istituto si impegna a restituire la somma prelevata trattenendo solo i primi 150 euro come franchigia. Le somme di denaro prelevate da ATM prima del blocco, invece, sono a carico del titolare della carta, a meno che non sia stata sottoscritta una polizza assicurativa ad hoc. Eventuali comportamenti dolosi (conservazione del pin accanto alla carta, comunicazione del codice a terze persone, ecc.) potrebbero compromettere le operazioni di rimborso, dunque consigliamo la massima attenzione.

Ad ogni modo se riscontri addebiti sospetti, pur non avendo subito il furto o lo smarrimento della carta, è probabile pensare che la stessa sia stata clonata. In questi casi si consiglia di accertare la frode, bloccare la carta telefonicamente, procedere alla denuncia e poi inviare alla banca questo fac simile di contestazione addebiti con bancomat.

Tags:  truffe bancomat banche

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità