L'estratto conto Inps: come si richiede e cosa fare in caso di errori

estratto conto contributivo, estratto conto inps

Che cos'è e cosa contiene

L'estratto conto contributivo rilasciato dall'Inps riassume in una tabella composta da più voci, tutti i contributi da lavoro, figurativi e da riscatto che risultano registrati a tuo nome fin dall'apertura della tua posizione assicurativa.

In particolare nella tabella relativa all'estratto conto Inps, oltre ai tuoi dati anagrafici, sono riportati:
- il periodo a cui si riferiscono i versamenti previdenziali;
- il tipo di contribuzione (lavoro dipendente, artigiano, commerciante, servizio militare ecc.);
- i contributi utili (espressi in giorni, settimane o mesi), sia per il raggiungimento del diritto sia per il calcolo della pensione;
- la retribuzione o reddito;
- l'azienda (o datori di lavoro);
- eventuali note (riportate alla fine dell’estratto)

A cosa serve

Consultando l'estratto il lavoratore può verificare la presenza di tutti i contributi versati  autonomamente o dai propri datori di lavoro al fine di segnalare per tempo eventuali discordanze o inesattezze all’Inps. E’ utile per avere un quadro chiaro e riepilogativo della propria posizione previdenziale.

Come visionarlo

Per visionare l'estratto conto Inps, è sufficiente accedere al sito istituzionale dell'Inps (www.inps.it) e seguire questo percorso: HOME > SERVIZI ONLINE > SERVIZI PER IL CITTADINO e utilizzare il PIN. Il PIN è il codice di sicurezza personale da utilizzare insieme al tuo codice fiscale per accedere ai servizi telematici dell'INPS.

Per richiedere il PIN devi naturalmente effettuare la registrazione. Con la funzione "Richiedi PIN" ricevi un PIN di 16 caratteri. I primi 8 caratteri ti saranno inviati a uno dei recapiti indicati durante la registrazione (cellulare, email o posta elettronica certificata). I secondi 8 caratteri ti saranno inviati con posta ordinaria all'indirizzo di residenza. Al primo utilizzo, il PIN di 16 caratteri viene sostituito con uno di 8 caratteri.

Una volta entrato, trovi il “Menu dei servizi”, quindi seleziona la voce “Fascicolo Previdenziale del Cittadino”, entra nella sezione “Posizione Assicurativa” e infine, accedi al tuo “Estratto Conto”.

Se non vuoi seguire questa procedura, puoi richiedere l'estratto conto contributivo al Contact Center chiamando il numero verde gratuito 803.164, oppure può rivolgendoti a Patronati, Centri di Assistenza Fiscale e Comuni.

Cosa fare in caso di errori

Se l’estratto conto Inps è esatto, devi limitarti a conservarlo. Se, al contrario, dovesse contenere discordanze o inesattezze è necessario che tu comunichi tempestivamente all’Inps le eventuali variazioni. A tale scopo puoi utilizzare questo modulo di domanda di variazione dell'estratto conto contributivo.

Tali incongruenze potrebbero, infatti, determinare un'inesattezza dell'importo della pensione che l'INPS ti erogherà oppure uno slittamento della data dell'inizio del periodo pensionistico. L'estratto conto contributivo non ha tuttavia il valore di un certificato che attesti il diritto alla pensione.

A tal fine chi è prossimo alla pensione può chiedere il rilascio di un estratto conto certificativo: si tratta di un documento che consente di conoscere, sia in sintesi sia nei dettagli, il numero complessivo dei contributi utili per il raggiungimento del diritto alla pensione, in relazione all’età, alla tipologia dei contributi e alla gestione pensionistica nella quale potrà essere liquidata la pensione.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio