Modulo accredito pensione Inps editabile

Formati
PDF   modulo Inps AP04 editabile
PDF   modulo Inps AP03 editabile
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

In questa scheda sono disponibili due versioni del modulo accredito pensione Inps: l'uno presso la banca (AP03) e l'altro presso Poste Italiane (AP04). Si tratta di una modalità obbligatoria nel caso in cui l'importo della pensione superi la soglia dei 1.000 euro. 

Quando ricorrere al modulo accredito pensione Inps

Il modulo accredito pensione Inps va utilizzato dai pensionati tutte le volte che questi intendono modificare l'IBAN del soggetto pagatore (istituto bancario, Poste Italiane SpA, sportello estero, ecc.) fornito in precedenza all'INPS. Ciò in quanto la scelta del metodo di riscossione dell’assegno pensionistico è stata già effettuata nel momento in cui il cittadino ha compilato la domanda per la pensione.

Dunque se il pensionato chiude un vecchio conto corrente e contestualmente ne apre un altro, oppure decide di trasferire l'accredito della pensione da un conto all'altro (ad es. dalla banca alle Poste o viceversa), è tenuto ad informare prontamente l'istituto di previdenza se vuole che la pensione continui ad essere erogata ed accreditata senza interruzione.

Ricordiamo che, oltre all'accredito in conto corrente postale o bancario, è possibile ricevere la pensione anche sul libretto di pensione o sulla carta prepagata, a patto che quest'ultima disponga del codice Iban.

Qualora, invece, l'importo della pensione sia inferiore alla soglia di 1.000 euro, il pensionato può richiederne il pagamento in contanti, o meglio tramite bonifico domiciliato presso lo sportello di Poste Italiane. Con questa soluzione l'Inps versa la pensione direttamente in Posta, ad esempio, intestandola a nome del pensionato. Quest'ultimo recandosi presso l'ufficio postale e mostrando certificato di pensione e documento di riconoscimento, può ritirare il denaro.

Per adottare questa soluzione il pensionato deve compilare e consegnare all'ufficio postale questo apposito modulo. In taluni casi la pensione in contanti può essere ritirata anche quando l'importo eccede la soglia dei 1.000 euro ed in particolare in occasione della corresponsione della tredicesima o della liquidazione di arretrati o conguagli fiscali.

Come utilizzare il modulo accredito pensione Inps

Il modulo accredito pensione Inps banca (AP03) o il modulo accredito pensione Inps Poste (AP04), vanno innanzitutto compilati in tutte le loro parti: occorre riportare i dati anagrafici e di recapito del titolare della pensione, il numero e la categoria della pensione, i riferimenti dell'istituto, la modalità di pagamento scelta: contanti, libretto di risparmio nominativo, conto corrente nominativo, carta prepagata. Nel caso in cui la scelta ricada su Poste Italiane è possibile scegliere come modalità di pagamento anche la Inps Card, una carta elettronica sulla quale è possibile accreditare direttamente e gratuitamente la pensione mensile.

Una volta ultimata la compilazione i dati inseriti devono essere validati dall'ufficio pagatore, ossia la banca o l'agenzia delle Poste. Quindi occorre recarsi presso l'ufficio postale o la filiale della banca per farsi apporre il timbro e la firma dal funzionario addetto. A questo punto occorre scansionare il modulo, accedere al portale dell'istituto previdenziale (occorre essere in possesso del Pin Inps), caricare il modulo in pdf nella sezione "Documenti" e confermare l'invio della domanda. Il sistema a questo punto rilascerà una ricevuta di avvenuta presentazione contenente i dati inseriti che il pensionato potrà archiviare e all'occorrenza stampare.

Tags:  pensione conto corrente banche

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità