Bollettino postale editabile, come si compila e in quali casi puoi utilizzarlo

bollettino postale editabile, bollettino postale compilabile

All’ufficio postale succede sempre così: se non hai null’altro da fare che attendere, i tempi si estendono fino all’inverosimile; se invece devi compilare un bollettino o un modulo magicamente il tuo turno arriva in un attimo, costringendoti a fare tutto in fretta e furia, col pericolo di sbagliare qualcosa. Il bollettino postale editabile serve proprio ad evitare questa seccatura: puoi compilarlo con estrema calma al pc, poi stamparlo e portarlo con te presso l’ufficio postale, così da esibirlo al personale dello sportello una volta giunto il tuo turno. In alternativa alla versione editabile è disponibile il bollettino postale stampabile, che puoi stampare e compilare a mano. Dove si scarica il bollettino e cosa significano le diciture presenti al suo interno? Se non vuoi o non puoi recarti presso le Poste, c’è un alternativa che ti consente di pagare il bollettino postale editabile telematicamente? A questa e ad altre domande risponderemo  nei prossimi paragrafi. Non ti resta altro da fare che accomodarti e goderti la lettura.

Cos’è il bollettino postale editabile

Il bollettino postale editabile si presenta come un normalissimo bollettino. Può avere due o tre sezioni, il fondo bianco e i classici campi da compilare. L’unica particolarità che lo distingue dal bollettino postale stampabile è il formato. Il bollettino postale editabile, infatti, è un documento in formato digitale. Questo vuol dire che puoi trovarlo e compilarlo online in versione PDF o WORD.

Nello specifico il bollettino postale bianco editabile, esattamente come quelli che trovi presso l’ufficio postale, può essere compilato ed adattato alle esigenze più disparate: corrispondere la quota d’iscrizione scolastica di tuo figlio, pagare la multa, l'Imu, la tassa dei rifiuti, il canone Rai, l'utenza elettrica o telefonica, l'abbonamento ad un giornale o ad una pay tv, il servizio di assistenza alla caldaia, la tassa di concessione governativa, effettuare il rimborso di un prestito e così via.

A cosa serve il bollettino postale editabile

Di base il bollettino postale serve per effettuare un versamento, dunque il bollettino postale editabile non fa eccezione. Si può utilizzare per disporre il pagamento di tutti i servizi citati nel paragrafo precedente e molti altri ancora. Senza allungare inutilmente il brodo, ci focalizzeremo sulla vera utilità di questo metodo di pagamento: il bollettino postale editabile si può compilare anche fuori dall’ufficio postale. Non serve avere a portata di mano una penna, né tantomeno avere una bella calligrafia. Ti basta solo un pc, un tablet o uno smartphone su cui digitare le informazioni richieste e procedere alla stampa del file in versione cartacea.

Dove trovare il bollettino postale editabile

Il bollettino postale editabile è disponibile online in diversi formati e per diversi utilizzi. Per cercarlo puoi fare una semplice ricerca su Google o su qualsiasi altro motore di ricerca: il file che abbiamo visionato e approvato per i nostri lettori è il bollettino postale editabile a due sezioni (modello CH8/bis) che puoi trovare all'indirizzo www.bollettinoonline.it. Basta inserire i dati nei campi appositamente predisposti (numero di conto, nome di chi effettua il versamento, importo, nome del beneficiario, causale) e poi cliccare sul pulsante "Crea bollettino". L'applicativo ti mostrerà il bollettino postale editabile pdf così come lo hai compilato. A questo punto potrai decidere se modificarlo oppure salvarlo e stamparlo.

Segnaliamo anche il bollettino postale editabile a tre sezioni (modello CH8/ter) disponibile all'indirizzo www.vallata.org/Moduli/Boll_post_tre_sez.pdf. A video si presenta come un classico bollettino postale bianco, ma i singoli campi sono editabili, il che significa che basta puntarci il cursore per riportare numeri e lettere. In questo caso sul bollettino sono riportati due pulsanti contrassegnati rispettivamente con le lettere "S" e "C": premendo il primo manderai in stampa il bollettino, cliccando sul secondo  azzererai tutti i campi compilati.

Se temi di non saper utilizzare il bollettino postale editabile online e preferisci scaricare semplicemente un facsimile da stampare e compilare a mano, allora ti consigliamo di dare uno sguardo a questo modello disponibile su Moduli.it. In questo caso ti ricordiamo che per la sua compilazione è doveroso utilizzare penne di colore nero o blu, mentre non sono ammesse penne rosse, verdi, ecc. E' importante, inoltre, che il bollettino non contenga cancellazioni o correzioni e che sia chiaramente leggibile. E' del tutto evidente che con il bollettino postale editabile questi problemi non si hanno.

Come si compila il bollettino postale editabile

Il bollettino postale editabile si compila al pc, tramite il tablet o lo smartphone, dunque con l’aiuto di una semplice tastiera. I file che ti abbiamo proposto di scaricare nel paragrafo precedente contengono due versioni del bollettino postale editabile, rispettivamente a due e a tre sezioni.

Nel bollettino postale editabile a tre sezioni quella a destra è la ricevuta di versamento che resta all'esecutore, quella nella parte centrale è la ricevuta di accredito che resta a Poste Italiane, quella a sinistra è l’attestazione di versamento. Questo bollettino potrebbe rendersi utile nel caso in cui si fosse la necessità di consegnare una copia del versamento presso qualche ufficio (al di fuori della copia personale). Chiaramente dati e informazioni inseriti in ciascuna delle tre sezioni devono essere identici.

Vediamo quali sono le informazioni da inserire in ognuna delle sezioni di cui si compone un bollettino postale:

  • il conto corrente del beneficiario, ovvero il numero del conto sul quale devi versare i soldi. Sebbene gli spazi dedicati siano 12 non è detto che occorra riempirli tutti;
  • l'importo in cifre, ovvero la somma che devi versare. Ricorda sempre che la cifra numerica dell’importo da versare deve essere scritta nella sua interezza e che la virgola divide gli euro dai centesimi. Esempio: 440,50 €;
  • l'importo in lettere, ovvero l’indicazione della cifra scritta in lettere. Esempio: quattrocentoquaranta euro e cinquanta centesimi;
  • l'intestazione, ovvero il nome del destinatario del pagamento. Il soggetto ivi descritto deve essere il titolare del conto corrente o comunque l’ente a cui è correlato il conto. Ad esempio, se paghi la quota d’iscrizione di tuo figlio alla quinta elementare dovrai inserire il nome dell’Istituto Scolastico. Esempio: Scuola Primaria “Villa Verrocchio”;
  • la causale, ovvero il motivo del pagamento. In questo caso se si tratta dell’iscrizione a scuola basterà scrivere “Iscrizione anno scolastico 2018/2019 alunno Freddi Matteo” mentre se devi pagare una bolletta, sarà necessario indicare il numero della fattura e il codice cliente riportato in essa. La causale è sempre obbligatoria per i versamenti in favore di pubbliche amministrazioni, non lo è invece per i prima tuttavia è fortemente consigliata;
  • l'esecutore, ovvero i dati di chi effettua il versamento: nome e cognome, indirizzo di residenza, codice di avviamento postale e città. Esempio: Rossi Mario, via Piave 55, 40121 Bologna (Bo).

Dopo aver ultimato la compilazione del bollettino postale editabile direttamente online, non resta che salvarne una copia sul dispositivo, stamparla e consegnarla all'impiegato dello sportello postale. Il pagamento del bollettino può essere disposto mediante contanti, addebito su conto corrente, carte prepagate (inclusa naturalmente la Postepay), carta di debito o carta di credito. In alternativa puoi procedere al pagamento del bollettino in via telematica: ora ti illustreremo come fare.

Bollettino postale editabile da utilizzare online

Nel caso in cui non avessi il tempo o il modo di recarti presso l’Ufficio Postale ad eseguire il versamento, potresti beneficiare dei servizi online offerti da Poste Italiane. In questo caso potrai scaricare l'APP POSTE e registrare un account sul portale ufficiale di Poste Italiane oppure accreditarti con PosteID abilitato a SPID. In entrambi i casi potrai accedere ad una vasta gamma di servizi postali, tra cui il versamento di denaro mediante bollettino postale telematico.

Oltre ad essere pratico, veloce ed estremamente comodo, questo servizio è anche conveniente: invece della commissione di 1,50 euro si paga solo 1 euro. In caso di problemi di accesso o di utilizzo dell’APP POSTE, puoi contattare il numero verde 803.160 (attivo dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00).

Vantaggi del bollettino postale editabile

Utilizzare il bollettino postale compilabile al pc comporta una serie di vantaggi innegabili. Come abbiamo scritto nei paragrafi precedenti hai la possibilità di redigere in tutta calma il bollettino, inserendo le informazioni richieste senza fretta; di conseguenza hai l’opportunità di ricontrollare l’esattezza dei dati e di assicurarti che non ci siano errori. Se non vanti una bellissima calligrafia e puntualmente i dipendenti dell’ufficio postale ti chiedono conferma di quanto scritto sul bollettino, puoi evitare la seccatura presentando il cartaceo perfettamente redatto al computer con i caratteri standard comprensibili a tutti.

Compilare il bollettino postale fuori dall’ufficio postale preserva anche la tua privacy, un particolare non trascurabile soprattutto nelle piccole realtà. Ultimo ed innegabile vantaggio: il bollettino postale editabile rappresenta anche un ottimo strumento per risparmiare tempo prezioso. Se compilato a casa o in ufficio ed utilizzato in abbinamento all’App UFFICIO POSTALE (che ti permette di prenotare il tuo turno direttamente online) eviterai non solo la compilazione del bollettino, ma anche l’estenuante attesa.

Compilazione errata del bollettino postale editabile

Ti chiedi cosa succede se commetti un errore nella compilazione del bollettino? Beh, diciamo che dipende dall’errore. Se te ne accorgi prima di effettuare il versamento, ti invitiamo a correggere l’errore seduta stante o ricompilare da capo il bollettino. Se, invece, hai modo di notare l’errore solo dopo aver effettuato il pagamento, potrebbe essere troppo tardi per rimediare. L’informazione più importante fra tutte è senz’altro il numero di conto corrente del beneficiario: i soldi, infatti, verranno versati sul conto che hai indicato, a prescindere dall’intestazione. Se hai inserito una stringa numerica errata potresti annullare l’operazione sperando che i tempi a disposizione siano consoni, o in ogni caso sperare che quel numero di conto corrente sia inesistente (il versamento in tal caso verrebbe annullato automaticamente).

A seguire, naturalmente, c’è l’importo del versamento. Se hai versato una somma maggiore puoi eventualmente chiedere il rimborso scrivendo una lettera formale all’ente o alla società a cui hai inviato il pagamento. Qualora l’importo versato fosse inferiore alla somma prevista, invece, potresti chiedere l’autorizzazione per effettuare un secondo pagamento ad integrazione di quanto già versato.

Hai semplicemente sbagliato a scrivere il nome o la ragione sociale del soggetto beneficiario del versamento? Allora non devi preoccuparti: quello che conta è il numero del conto corrente, dunque a prescindere dal nome dell’intestatario, la somma verrà recapitata correttamente.

Quanto costa effettuare un versamento mediante il bollettino postale editabile

Concludiamo questa guida dedicata al bollettino postale editabile affrontando il tema dei costi. Disporre un pagamento tramite bollettino ha un costo che varia in base alla tua età e al servizio scelto. Abbiamo già accennato al fatto che il pagamento allo sportello dell’ufficio postale determini un costo di 1,50 euro a bollettino, mentre pagando tramite APP la commissione scende a 1 euro.

Quello che non sai è che gli over 70 e in generale tutti i possessori della Carta Acquisti possono usufruire della tariffa agevolata che si attesta a 0,70 euro. Il pagamento del bollettino tramite il servizio a domicilio effettuato dal portalettere invece ha un costo di 1,70 euro.

Di seguito un breve elenco dei servizi che determinano un costo maggiorato rispetto alla tariffa base del bollettino postale editabile:

  • pagamento bollettino per l’acquisto di targhe: 1,78 euro;
  • pagamento bollettino intestato all’Albo degli autotrasportatori: 1,78 euro;
  • pagamento bollettino presso tabaccherie Lottomatica o Sisal: 2 euro;
  • pagamento bollettino in banca: da 0,90 euro a 4 euro;
  • richiesta della copia di un bollettino postale: 10 euro.
Documenti correlati



17952 - ascenzio
30/08/2012
molto buono