Recesso BT Italia: modello, recapiti, costi

Formati
DOC   fac simile (a)
PDF   fac simile (b)
PDF   Tabella costi di disattivazione
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Modulo che il cliente può utilizzare qualora intenda comunicare la disdetta BT Italia, vale a dire il recesso dal contratto stipulato con un operatore di telecomunicazioni dedicato alle aziende e alla Pubblica Amministrazione.

Disdetta BT Italia: quando va comunicata

Il presente modulo deve essere compilato nel solo caso in cui si intenda richiedere la cessazione definitiva della fornitura dei servizi di comunicazione telefonica ed elettronica. In questo caso BT Italia non potrà garantire la conservazione delle numerazioni fissi e mobili.

Va precisato che il cliente può richiedere anche una cessazione parziale di alcuni servizi di telefonia fissa o di alcune numerazioni mobili. Potrebbe essere, ad esempio, il caso di un'azienda che decide di cessare la fornitura relativa ad alcune sue sedi distaccate. In una simile ipotesi è importante specificare nel modulo l'indirizzo della sede e le numerazioni che si desidera cessare.

Se il cliente intende cessarle tutte deve indicare semplicemente “TUTTE LE NUMERAZIONI”, in caso di mancata indicazione verranno cessate tutte le numerazioni associate alla sede indicata.

Quando il recesso BT Italia non va comunicato dal cliente

Il modello non va utilizzato, invece, se l'intenzione è quella di migrare verso un operatore telefonico che si ritiene offra prezzi e condizioni migliori. In questo caso è sufficiente richiedere direttamente al nuovo gestore l’avvio della procedura di trasferimento, comunicando i dati della propria organizzazione e il codice migrazione.

Quest'ultimo può essere reperito consultando la fattura BT Italia o chiamando il servizio clienti al numero 195. Per il servizio mobile è sufficiente fornire i dati tecnici della SIM.

Come comunicare la disdetta BT Italia

La comunicazione di disdetta BT Italia va fatta per iscritto. La spedizione dovrà essere inviata a mezzo lettera raccomandata A.R. all'indirizzo

BT ITALIA
Ufficio disattivazioni
Via Ugo La Malfa 75/77
90146 Palermo

oppure a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo btitaliaspa@pec.btitalia.it.

La comunicazione di disdetta va trasmessa con un preavviso di 30 giorni rispetto alla scadenza. Se il cliente non dovesse inviare alcuna comunicazione, il contratto si intenderà rinnovato a tempo indeterminato alle stesse condizioni economiche. 

Da questo momento il cliente può recedere dal contratto in qualsiasi momento, sapendo però che il recesso avrà effetto decorsi 30 giorni dalla data di ricezione della comunicazione.

Recesso contratto BT Italia: cosa comporta

Con la cessazione della fornitura il cliente è tenuto nei confronti di BT 

  • al pagamento dei costi di disattivazione, vale a dire di quei costi che BT sostiene per dismettere o trasferire l’utenza presso altro operatore. In questa stessa scheda è riportato un documento in formato PDF che riproduce in una tabella gli importi dei costi di disattivazione in funzione dei servizi sottoscritti;
  • alla restituzione totale o parziale degli sconti fruiti, nel caso in cui non sia stata rispettata la durata minima prevista dall’offerta commerciale;
  • al pagamento di eventuali rate residue relative ai servizi e ai prodotti offerti congiuntamente al servizio principale (smartphone, tablet, ecc.). In questo caso il cliente può decidere se continuare a pagare a rate o se invece optare per il pagamento in un’unica soluzione.

Qualora sorgessero delle problematiche, il cliente potrebbe in prima battura chiedere spiegazioni al Servizio clienti (195), quindi sporgere un reclamo BT Italia per iscritto.

Tags:  disdetta telefonica

Documenti correlati
 
Utilità