PosteMobile disservizi: contatti e modulistica

Spesso e volentieri le procedure di reclamo per problemi legati alla gestione di una linea telefonica, fissa o mobile che sia, sono lente e farraginose e non sempre conducono ai risultati sperati. E' per questo che Moduli.it ha pensato di mettere a disposizione di coloro che hanno scelto l'operatore di PostePay S.p.A., una Società del Gruppo Poste Italiane, e che per qualche motivo hanno incontrato dei problemi, una serie di indicazioni utili per affrontare e risolvere i disservizi Postemobile.

Come segnalare un disservizio Postemobile

Anche con Postemobile, come con qualsiasi altra compagnia telefonica, si possono riscontrare dei problemi: ad esempio c'è chi lamenta ritardi con l'attivazione del contratto e la portabilità del numero, chi riscontra problemi di rete o di navigazione internet, chi denuncia disservizi legati ad errati addebiti sul credito residuo o in generale in fattura, chi lamenta problemi legati ai rinnovi delle offerte a pacchetto, chi segnala difficoltà a contattare il Servizio Clienti e via discorrendo.

Ora per questioni di carattere tecnico, commerciale e amministrativo i privati possono contattare PosteMobile al numero gratuito 160, attivo tutti i giorni dalle 7 alle 24. In caso di presenza all'estero il numero da comporre è il +39 371.1000.160.

Ma questi non sono gli unici canali di contatto previsti dall’azienda. Ricordiamo infatti:

  • l’App Postepay, scaricabile da Google Play o App Store;
  • il Servizio di Chat;
  • i Canali Social Twitter e Facebook;
  • le caselle di posta info@postemobile.it (offerta Mobile), postemobilecasa@postemobile.it (offerta Fisso), Assistenzaclientifibra@postepay.it (offerta Postecasa Ultraveloce), servizioclienti_nonudenti@postemobile.it (clienti non udenti);
  • il fax 800.242.626 (offerta mobile), 800.160.909 (offerta fisso), 800.185.111 (clienti non udenti);
  • il recapito per comunicazioni scritta Casella Postale 3000, 35138 Verona. 

Dal canto loro i clienti business possono utilizzare i seguenti canali di contatto:

  • call center al numero 800.800.160 e al numero +39.02.82.44.33.44 dall'estero;
  • email clientibusiness@postemobile.it.

PosteMobile disservizi: quando e come fare una segnalazione scritta

Se attraverso gli strumenti sopra indicati non se viene a capo, allora meglio formalizzare un reclamo scritto. Questo il 

da cui è possibile prendere spunto.

Chiaramente si può far ricorso anche ad altri modelli, appositamente predisposti della nostra redazione in relazione ad altre specifiche esigenze. Ad esempio se si vuole contestare all’azienda l’attivazione di alcuni servizi a pagamento non richiesti, si può scaricare il

Diversamente se alcune cifre in fattura non tornano, si può utilizzare questa 

Qualunque sia la problematica se avrai la pazienza di ricercare nel nostro archivio, siamo sicuri che troverai il modello giusto che fa per te.

Qualunque sia il modulo utilizzato, l'indirizzo a cui spedirlo tramite raccomandata con avviso di ricevimento è sempre lo stesso:

Postemobile S.p.a
Casella Postale 3000
37138 Verona (VR)

Tempi di risposta di PosteMobile

Postemobile assicura una risposta entro 45 giorni (solari) dal ricevimento della segnalazione, a meno che il problema non riguardi i servizi SMD per i quali l’azienda garantisce una risposta entro 60 giorni dal ricevimento dell’istanza.

PosteMobile, in caso di mancato rispetto dei tempi previsti nell’evasione dei reclami pervenuti, riconosce al cliente un indennizzo di 2 euro per ogni 5 giorni lavorativi di ritardo fino a un massimo di 145 giorni.

Con riferimento al servizio prepagato, l’indennizzo, equivalente alla somma di traffico di spettanza del cliente, viene corrisposto mediante quote di traffico accreditate sulla carta prepagata. Per il servizio in abbonamento, invece, l’indennizzo viene corrisposto mediante l’applicazione di uno sconto pari all’importo dell’indennizzo sulla fattura successiva.

La richiesta di indennizzo può essere inoltrata con le stesse modalità previste per la presentazione dei reclami. L’indennizzo viene erogato entro 90 giorni dalla richiesta.

Indennizzi in caso di disservizi PosteMobile

Se PosteMobile non rispetta gli standard di qualità previsti dalla propria Carta dei Servizi, deve riconoscere al cliente un indennizzo di entità commisurata alla durata del disservizio.

In particolare se il disservizio sulla sim PosteMobile riguarda il tempo di attivazione del servizio voce, il tempo di rinnovo del credito, la sospensione del servizio senza preavviso o più in generale malfunzionamenti del servizio imputabili a PosteMobile, il cliente può richiedere un indennizzo nella misura di 2 euro al giorno per ogni giorno lavorativo di ritardo, fino ad un massimo di 100 giorni. L'indennizzo non è comunque dovuto per ritardi non superiori a due giorni lavorativi.

Se è stato attivato un abbonamento, si riceve l’indennizzo sotto forma di sconto nella fattura del mese successivo, mentre in caso di servizio prepagato l’indennizzo viene corrisposto sotto forma di quote di traffico.

La richiesta di indennizzo può essere inoltrata con le stesse modalità previste per la presentazione dei reclami. L’indennizzo viene corrisposto entro 90 giorni dalla richiesta.

Disservizi PosteMobile: cosa fare se non si trova una soluzione

Se non si ottiene risposta entro le tempistiche descritte sulla Carta Servizi di Postemobile, o nel caso in cui la risposta al reclamo non soddisfi, è possibile rivolgersi alle Associazioni di Consumatori e chiedere di avviare la

una pratica di risoluzione delle controversie, prevista dall’articolo 13 comma 2 della Delibera 173/17/CONS.

Questa pratica prevede che il conciliatore dell’Associazione scelta (il quale opera in difesa del cliente) invii a Postemobile una richiesta di conciliazione. Successivamente, la domanda verrà analizzata dalla Commissione Paritetica, composta da un conciliatore di Postemobile e un conciliatore dell’Associazione di Consumatori alla quale ti sei rivolto. L’esito della conciliazione dipenderà dalle analisi svolte in questa sede.

Le Associazioni di Consumatori disposte ad assistere il cliente sono: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Arco, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori Acli, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

La Conciliazione Paritetica può avere un esito positivo e portare alla risoluzione del problema, oppure registrare un esito negativo, riconoscendo la legittimità del comportamento della compagnia telefonica.

Ricorso al Corecom

Se non vuoi affidarti alla Conciliazione PosteMobile per la risoluzione stragiudiziale della controversia, puoi rivolgerti al Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com) della tua zona. Sul nostro portale trovi tutte le informazioni sulla 

Entro 30 giorni dall’invio della richiesta di conciliazione al Co.Re.Com il cliente dovrebbe ricevere risposta dal Comitato e attendere la data dell’udienza. Se ciò non accade o se il ricorso non porta ai risultati desiderati, ci si può rivolgere al Giudice di Pace.

Disservizi Postemobile: la segnalazione all’AgCom

Qualora a Postemobile siano imputabili comportamenti scorretti e non conformi a quanto stabilito sulla Carta Servizi, è possibile inviare una segnalazione all’AGCOM, l’Autorità Garante delle Comunicazioni, che provvederà ad analizzare il comportamento dell’azienda, ascrivendo sanzioni laddove sia necessario.

A tal fine ti consigliamo di scaricare

e seguire le indicazioni riportate nella stessa scheda. E' importante sottolineare, comunque, che Agcom non ha il compito di trovare una soluzione al particolare problema segnalato dall'utente, ma unicamente quello di riscontrare eventuali violazioni della compagnia e nel caso applicare sanzioni.

Disdetta Postemobile

Se la problematica nata con la compagnia ha minato profondamente il rapporto di fiducia con la stessa, allora una possibile soluzione per l'utente potrebbe essere quella del recesso dal contratto.

A tal proposito, se non si intende passare ad altro operatore, si può scaricare il

ricordando di osservare i 30 giorni di preavviso previsti dalle Condizioni Generali di Contratto.

Documenti correlati


55680 - Laura
27/03/2021
Ho il contratto di telefonia fissa. Ho segnalato più volte il disservizio ma non mi risolvono il problema da giorni, continuano a illudermi che mi contatteranno a breve invece nessuno si va vivo, nonostante abbia fatto presente l’urgenza di carattere personale in cui mi trovo. Non lo consiglio.

54190 - C. GIOVANNI
01/06/2020
Il mio numero di telefono associato a poste mobile è: 335...099. E' da 5 giorni che tento di mettermi in contatto tramite il vostro 160, nessuna risposta. Mi è stato sospeso il servizio da oggi 29/05/2020 senza nessun avviso e indicazione. Con la presente chiedo la riattivazione della linea e di conoscere il motivo della disattivazione perchè ho intenzione di rivolgermi agli Organi Competenti al fine di chiedere eventuali danni e rimborsi per inadempienza contrattuale.

54077 - Claudio
03/05/2020
Ho un problema con internet. Va e viene non riesco a fare qualsiasi operazione

53962 - Anna Maria
28/04/2020
Ho il fisso contratto Poste che non funziona dal 6 aprile, proprio nel periodo pasquale e di isolamento in casa. Ho chiamato il 160 tantissime volte e mi hanno sempre preso in giro con consigli inutili. Infine è arrivata la risposta di invio di un tecnico, mai giunto, forse perso per strada. Sono arrabbiata e insoddisfatta, pronta a cambiare gestore.

53949 - Paolo
14/04/2020
Ho chiesto l'attivazione di una offerta. Oltre a non aver attivato mai niente (sono ancora con il mio vecchio operatore) si sono tenuti i soldi che ho anticipato. E' quasi un mese che aspetto.

53896 - Vincenzo
02/04/2020
Buonasera, volevo informare tutti i clienti di Poste mobile, che in questi giorni nonostante il periodo che stiamo vivendo, sono stato TRUFFATO dal suddetto operatore. Non solo io ma anche mia moglie. Ho chiamato il servizio clienti e sono stato preso in giro perché mi ha detto che anche utilizzando il Wi-Fi c'è un consumo del traffico dati della sim e ha concluso la chiamata dicendomi che avrei ricevuto un messaggio per la risoluzione del problema. Non ho ricevuto alcun messaggio. Inoltre, in questo periodo che sono sempre a casa in Wi-Fi, il consumo è pari a zero!!! NON FIDATEVI.

53584 - Cliente Banco Posta
25/01/2020
Servizio poste mobile pagato da una settimana SIM non funzionante innumerevoli telefonate e richieste assistenza. Due operatrici a confronto, la prima al 160 risponde dopo mezz'ora di verifica della parentela che ha allertato l'assistenza, la seconda di parlare con il Postino. Probabilmente sarebbe stato meglio migliorare i servizi postali che peggiorare quelli della telefonia mobile. P. S. Il nostro postino è un esempio di lavoratore modello e ben educato vi suggerisco formazione sul campo per gli operatori telefonici a mettere una musica di attesa sono bravi tutti....

53122 - Adriano
12/08/2019
Mà la state sistemando o funziona sempre cosí? Purtroppo.mi.trovo costretto a cambiare piano perchè a lezzeno postemobile non prende più

52994 - Mary
14/07/2019
Sono ormai trascorsi quattro giorni in cui il segnale a casa non va più. Adesso basta è uno schifo. Vivo sola e non poter neppure fare una chiamata in caso di necessità mi riempie di angoscia. Quando cavolo riavremo la linea?? Non riesco a chiamare neanche il servizio clienti. Tutto tace. Voglio risposte chiare e veritiere.


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio