Verbale nomina nuovo amministratore condominio: esempio PDF

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Fac simile nomina nuovo amministratore condominio, vale a dire uno schema di verbale con cui l'assembla dei condomini delibera di nominare quale Amministratore dello stabile una professionista o una società alle condizioni definite nel contratto di mandato allegato alla stessa deliberazione.

Nomina amministratore di condominio: quando è obbligatoria

La nomina di un amministratore si rende obbligatoria nel momento in cui i condomini sono più di otto. In questo caso se l'assemblea non vi provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini. Dal nostro portale è possibile scaricare questo

Al di fuori di questa ipotesi i condomini possono provvedere autonomamente alla gestione dello stabile.

Ricordiamo che possono svolgere l'incarico di amministratore di condominio coloro:

  1. che hanno il godimento dei diritti civili;
  2. che non sono stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commina la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni;
  3. che non sono stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;
  4. che non sono interdetti o inabilitati;
  5. il cui nome non risulta annotato nell'elenco dei protesti cambiari;
  6. che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado;
  7. che hanno frequentato un corso di formazione iniziale e svolgono attività di formazione periodica in materia di amministrazione condominiale.

I requisiti di cui ai punti 6) e 7) non sono necessari qualora l'amministratore sia nominato tra i condomini dello stabile.

Possono svolgere l'incarico di amministratore di condominio anche le società. In questo caso i requisiti di cui sopra devono essere posseduti dai soci illimitatamente responsabili, dagli amministratori e dai dipendenti incaricati di svolgere le funzioni di amministrazione.

La perdita dei requisiti di cui ai punti 1), 2), 3), 4) e 5) comporta la cessazione dall'incarico. In tale evenienza ciascun condomino può convocare senza formalità l'assemblea per la nomina del nuovo amministratore. Sul nostro portale è disponibile un

Nomina amministratore condominio: maggioranza

Le deliberazioni che concernono la nomina (e la revoca) dell'amministratore devono essere sempre approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti all'assemblea e almeno la metà del valore dell'edificio (500 millesimi).

L'assemblea può subordinare la nomina dell'amministratore alla presentazione ai condomini di una polizza individuale di responsabilità civile per gli atti compiuti nell'esercizio del mandato.

Se l'amministratore indicato nella delibera di nomina è presente all'assemblea nella qualità di invitato, egli deve dichiarare ai condomini di approvare le condizioni definite dal contratto e di accettare la nomina (formula da riportare in delibera). Quindi deve  sottoscrivere il documento unitamente al Presidente dell’Assemblea.

Se invece l'Amministratore nominato non è presente in assemblea, occorre provvedere ad informarlo entro 10 giorni dalla deliberazione, anche senza alcuna formalità, fornendogli la documentazione necessaria e utile per l'accettazione dell'incarico.

L'amministratore può essere revocato dall'assemblea in qualsiasi momento, anche a prescindere da un particolare motivo. Sl nostro portal sono disponibili per il download i seguenti modelli:

La deliberazione di revoca dell’amministratore deve essere approvata con la medesima maggioranza prevista per la nomina.

Tags:  condominio

Foto
Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità