Modulo riduzione canone Telecom

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

L'agevolazione canone Telecom è riservata a quei clienti con basso reddito ed è applicabile alla sola offerta "voce", dunque non anche alla connettività Internet.

Agevolazione canone Telecom: cos'è e a chi spetta

Per la precisione si tratta di una agevolazione introdotta dall’Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni (Delibera AGCom n. 258/18/CONS) per venire incontro a quelle famiglie che versano in condizioni economiche disagiate. Come detto si tratta di una misura che riguarda solo la linea fissa dell'abitazione principale.

In particolare l'agevolazione canone Telecom prevede una riduzione del canone di abbonamento del 50%, che pertanto passa da 18,87 euro a 9,44 euro IVA inclusa. Nel canone sono ricompresi 30 minuti complessivi di chiamate gratuite al mese verso fissi e cellulari nazionali. Oltre questa soglia di minuti gratuiti, le chiamate nazionali verso fissi e cellulari saranno addebitate con una tariffa di 10 cent/min (IVA inclusa), senza scatto alla risposta.

Potranno godere di queste condizioni tariffarie tutti coloro che hanno un reddito ISEE non superiore a 8.112,23 euro.

Tuttavia c'è da dire che, benché non sia previsto dal provvedimento dell'AGCom, TIM ha voluto di propria iniziativa estendere questa agevolazione anche al servizio di accesso ad Internet a banda larga, prevedendo anche in questo caso una riduzione del 50% del canone di abbonamento mensile (Offerta Internet Alice 7 Mega).

Le condizioni economiche agevolate decorrono:

  • se il contratto di abbonamento per la linea telefonica è già in essere, dal giorno di ricezione da parte di Telecom del presente modulo;
  • se il contratto di abbonamento per la linea telefonica è nuovo, dal giorno dell’attivazione dell’impianto.

Lo stesso discorso vale per l'offerta dati Alice 7.

Attenzione perché il modulo riduzione canone Telecom va compilato e trasmesso ogni anno, tenendo conto che l'agevolazione scadrà automaticamente nel momento in cui scadrà anche la validità dell’attestato ISEE.

Se il cliente che richiede l'agevolazione canone Telecom è anche una persona non vedente o non udente che ha diritto alle specifiche agevolazioni economiche previste dalla Delibera AGCom n. 46/17/CONS (questo il modulo di domanda di agevolazione telefonica per utenti non udenti e non vedenti), si applicheranno le misure che garantiranno al richiedente il maggior beneficio.

Come compilare e dove spedire il modulo agevolazione canone Telecom

Nel modello Telecom per agevolazione canone occorre innanzitutto specificare, barrarndo con una "X", se la richiesta è da riferirsi ad un "rinnovo" o ad una "prima richiesta". Quindi riportare i dati anagrafici e di recapito del richiedente. A seguire, sempre con una "X", occorrerà specificare se il contratto di abbonamento è già in essere indicando il numero telefonico nell'apposito riquadro sottostante, oppure se il contratto di abbonamento è nuovo indicando anche in questo caso, se conosciuto, il numero telefonico assegnato.

Nel modulo agevolazione canone Telecom occorre altresì dichiarare di essere in possesso dei requisiti previsti e in particolare che il proprio ISEE non è superiore alla soglia prevista (specificare la data di scadenza).

Alla richiesta occorre allegare una fotocopia di un documento di identità o di riconoscimento valido del richiedente e una fotocopia dell'attestato ISEE rilasciato dall’INPS. Tutta la documentazione può essere trasmessa attraverso le seguenti modalità:

  • via fax al numero verde 800000314 
  • via posta ordinaria all'indirizzo TIM S,p.A. - Casella postale 111 00054 FIUMICINO (RM).

Tags:  bonus famiglie tim bolletta telefonica telecom

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità